I Simpson: come è nato Grattachecca & Fichetto

di -

Come è nato il cartone animato di Grattachecca & Fichetto? Entrate con MondoFox nel fantastico mondo dei Simpson e del suo spin-off!

298 condivisioni 0 commenti

Condividi

Simpsoniani e Tagliapietre a rapporto!

Insieme alla nascita dei Simpson, Matt Groening e soci hanno sondato terreno fertile anche per un'altra serie animata che sicuramente ricorderete, Grattachecca & Fichetto. Di genere ultraviolento, The Itchy & Scratchy Show nasce come parodia degli iconici cartoon Tom & Jerry (un gatto e un topo che combattono tra loro ogni giorno), Herman & Katnip e di Titti e Gatto Silvestro. Il nome prende ispirazione invece da Pixie, Dixie e Mr Jinks.

Di grande ispirazione per i personaggi è stato il fumetto Squeak the Mouse, le cui strisce sono apparse su Frigidaire, rivista culturale italiana nella quale ha esordito anche un giovanissimo Andrea Pazienza.

Il cartone animato nasce come spin-off dei Simpson e venne trasmesso per la prima volta durante il The Tracey Ullman Show, esattamente nell'episodio The Bart Simpson Show, quando i Simpson erano soltanto una serie di cortometraggi. 

Nel 1989 FOX rende i Simpson uno show a sé e con la scissione dal The Tracey Ullman Show viene commissionata la prima stagione del serial e nel quarto episodio, intitolato Amara casa mia, esordiscono Grattachecca & Fichetto. Il cartoon viene guardato dai cittadini di Springfield ed è un contenuto all'interno di un altro programma televisivo guardato sempre dai Simpson, il The Krusty the Clown Show.

L'idea di avere uno show dentro allo show è stata ripresa anche da MTV per realizzare il contenitore trash di Daria, Questo triste mondo malato. Gli ideatori del cartone animato splatter Happy Tree Friends ha preso diretta ispirazione per i personaggi della serie da Grattachecca e Fichetto. 

Nell'episodio Grattachecca e Fighetto contro Marge, il gatto e il topo diventano un mezzo diretto per gli ideatori dei Simpson di trattare il tema della censura. Marge, stanca della cattiva influenza che il cartoon ha sia sui suoi figli che su Homer, decide di scrivere una lettera di protesta ai produttori, la Itchy & Scratchy International. Il capo della I&SI, Roger Meyers Jr, la ritiene semplicemente una rompiballe che non ha nulla di meglio da fare che protestare contro un cartone animato e successivamente, a causa della voglia di rivalsa di Marge, la situazione prenderà dei risvolti molto drammatici per il network. 

Nel 18esimo episodio della settima stagione, Il giorno che morì la violenza, vengono spiegate le origini del cartoon. Un senzatetto di nome Chester J. Lampwich rivela a Bart di essere il vero creatore di Grattachecca & Fichetto e che tutte le sue idee furono state rubate dal sopracitato Roger Meyers Jr. Come unica prova, Chester ha una pellicola su cui è impressa la prima idea dei personaggi.

Da quel momento, Bart e Lisa si schierano con il senzatetto affinché gli vengano attribuiti i diritti di creazione dell'opera.

Nella puntata Grattachecca & Fichetto: il film, si scopre che i personaggi inizialmente erano parte di due mondi separati. Il gatto fu il protagonista del cortometraggio Quel gatto felice, mentre Fichetto il topo della parodia di Steamboat Willie, ovvero Vaporetto Fichetto.

Per chi non ne fosse a conoscenza, Steamboat Willie è il terzo cortometraggio della serie animata Mickey Mouse e con protagonista principale Topolino.

Nel corso degli anni è stato anche valutato da Matt Groening di creare uno spin-off su Grattachecca & Fichetto, Krusty il Clown e Ned Flanders, almeno per ora, nessuna delle ipotetiche tre serie collaterali è stata mai confermata.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.