FoxCrime  

Arriva FoxCrime Criminal Minds: 12 stagioni in un unico canale

di -

Dal 4 agosto arriva FoxCrime Criminal Minds: un canale dedicato alla serie ABC con le prime 12 stagioni 24 ore su 24. Pronti a dare di nuovo la caccia ai Soggetti Ignoti?

3k condivisioni 0 commenti

Condividi

L'appuntamento è dal 4 al 31 agosto su FoxCrime Criminal Minds (canale 143 di Sky). 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per immergerci di nuovo nelle terrificanti e appassionanti atmosfere della serie sui serial killer più spietati e i migliori agenti dell'FBI sulle loro tracce.

Se vi siete persi l'inizio della storia, avrete l'occasione imperdibile di recuperare i primi episodi, di rivedere l'agente Jason Gideon (Mandy Patinkin, Yentl) in azione, di conoscere i protagonisti all'inizio della loro avventura per scoprire come ogni caso, inevitabilmente, influisce sulle loro vite private e professionali.

Inizialmente intitolata semplicemente Quantico, Criminal Minds ha dato vita a uno spi-noff, Criminal Minds: Suspect Behavior, in cui compare anche il personaggio di Garcia.

Nata dalla penna dell'allora esordiente Jeff Davis nel 2005, Criminal Minds ha subito conquistato il pubblico grazie all'adrenalinica caccia al killer raccontata in ogni episodio, ma anche a un cast che ha saputo conquistare il pubblico e resistere agli avvicendamenti ai quali abbiamo assistito nel corso degli anni.

A cominciare proprio dall'uscita di scena dell'amatissimo agente Gideon, mentore di Hotch e fuoriclasse nell'arte di entrare nella mente degli assassini per catturarli. Rivedremo naturalmente anche Aaron Hotchner (Thomas Gibson, Dharma & Greg), che sostituisce degnamente Gideon alla guida della squadra dei profiler dell'FBI e mantiene a lungo il comando.

Avremo modo di riscoprire la trasformazione di Penelope Garcia (Kristen Vangsness, In My Sleep), l'esperta informatica dell'unità, da timida collaboratrice a elemento fondamentale per la risoluzione di casi. In una serie in cui risolvere casi significa salvare vite, lottare contro il tempo e immergersi nel lato più oscuro e inimmaginabile dell'animo umano.

Derek Morgan (Shemar Moore, S.W.A.T.) e il Dottor Spencer Reid (Matthew Gray Gubler, 500 giorni insieme) danno il loro contribuito grazie a coraggio, determinazione e intuizione, completando una squadra che dall'episodio pilota vede anche la partecipazione dell'agente Elle Greenaway (Lola Glaudini, Agents of S.H.I.E.L.D.), in seguito rimpiazzata da Emily Prentiss (Paget Brewster, Community).

Anche J.J., l'agente Jennifer Jareau (A.J. Cook, Tru Calling) e David Rossi (Joe Mantegna, Il padrino - Parte III) compariranno in seguito.

L'Unità di Scienze Comportamentali (BAU) protagonista della serie, dunque, vede il passaggio del testimone da un personaggio all'altro ma mantiene intatte le caratteristiche che hanno fatto di Criminal Minds una serie di grandissimo successo, trasmessa in oltre 20 Paesi in tutto il mondo fin dalle primissime stagioni.

Quelle che ci permetteranno di rivedere alcuni dei casi più appassionanti fra tutti gli episodi.

Le ragioni del grande successo di Criminal Minds sono tante. E la complessità dei casi narrati, spesso ispirati a reali fatti di cronaca, è senz'altro una di queste.

La sigla di testa mescola le immagini dei protagonisti a quelle dei mostri in carne e ossa che hanno ossessionato l'America (da Charles Manson a Jeffrey Dhamer e John Wayne Gacy), per ricordarci che gli orrori contro cui combattono i nostri non sono poi così lontani dalla realtà.

Ma c'è una ragione in particolare se il pubblico sceglie di continuare a seguire casi spesso difficili da affrontare: alla fine, la giustizia trionfa sempre. Anche quando un assassino colpisce negli affetti uno dei protagonisti, o ne attacca personalmente un altro.

Anche quando la posta in gioco è la vita stessa di Hotch, Gideon, Garcia, Morgan, Reid e tutti gli altri, gli agenti della BAU si rialzano. Tengono duro, perché il loro lavoro è troppo importante. Il loro lavoro è quello che permette alla gente comune di dormire sonni tranquilli la notte, perché i mostri che circolano in mezzo alla folla sono stati resi inoffensivi.

E tutto questo, per gli agenti speciali guidati da Gideon, non ha prezzo. Dal dinamitardo che costringe i nostri a chiedere aiuto a un criminale rinchiuso in carcere, macchiatosi di crimini orrendi, allo psicopatico che prende in ostaggio i passeggeri di un treno.

Dal coinvolgimento di Reid con una stella del cinema minacciata da uno stalker alle indagini sulla presenza di una talpa in una squadra della CIA.

E ancora: l'indimenticabile S.I. (il Soggetto Ignoto cui danno la caccia i profiler) interpretato da James Van Der Beek (Dawson's Creek) nel doppio episodio intitolato Raphael coinvolgerà in prima persona il dottor Reid, lasciando per sempre il segno. Mentre la serie introduce, con il proseguire degli episodi, i temi dell'amore malato che soffoca e uccide, dei danni collaterali causati dalla disperazione dopo un evento catastrofico come Katrina e del confine, sempre più sottile, fra Bene e Male che separa gli agenti dalle loro prede.

Il lato oscuro dell’uomo sembra trovare infinite chiavi di lettura. Da esplorare di nuovo, fin dall'inizio, grazie a FoxCrime.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.