Festival di Locarno 71, Meg Ryan sfida la pioggia e riceve il Leopard Club Award

di -

La pioggia si abbatte improvvisa su Piazza Grande, ma la premiazione di Meg Ryan è solo dirottata. Al Palazzetto FEVI l'attrice ha ricevuto il Leopard Club Award.

3 condivisioni 0 commenti

Condividi

La stella più attesa della 71esima edizione del Festival di Locarno è finalmente arrivata: Meg Ryan è stata la protagonista di giornata, nonostante il meteo ci abbia messo lo zampino. A pochi minuti dalla sua presenza sul palco di Piazza Grande per presentare la proiezione di In The Cut di Jane Champion, la pioggia si è abbattuta su Locarno, scatenando il fuggi fuggi generale. La premiazione è stata velocemente dirottata al Palazzetto FEVI, dove l'attrice statunitense volto della commedia romantica anni '90 ha posato per i fotografi e salutato il pubblico. 

Meg Ryan a Locarno 71

Nell'anno della prospettiva dedicata al genio della commedia Leo McCarey, a ricevere un premio per il rilancio del genere è stata l'attrice icona degli anni '90 negli Stati Uniti d'America. Dal pugno di scene che la lanciarono in Top Gun fino ai numerosi successi commerciali al fianco di Tom Hanks (Insonnia d'Amore, C'è post@ per te) Meg Ryan è stata il volto di un rilancio del cinema di sentimento, leggero ma iconico, capace di raccontare vecchie e nuove difficoltà dell'innamoramento. 

Locarno però ha deciso di omaggiare l'attrice - di recente dedicatasi anche alla regia con la sua casa di produzione - ricordandone il sostegno alle colleghe registe. Proiettare In The Cut di Jane Champion rimane per certi versi una scelta sorprendente: ai temi il film scatenò un mezzo scandalo per le sue scene di violenza e sesso esplicito, "distruggendo" l'immagine acqua e sapone da ragazza della porta accanto dell'attrice. Per i nostalgici però non è mancata una proiezione di Insonnia d'amore, un classico amatissimo di Nora Ephron che venne mostrato proprio in Piazza Grande nell'anno di uscita, il 1993. 

Locarno 71: in concorso sorprende Diane

Dopo una partenza poco incisiva, finalmente il concorso internazionale ha messo a segno il primo colpo: sorprende per solidità narrativa e performance attoriali la prima pellicola statunitense vista a Locarno 71, il bel ritratto di una donna anziana in cui si agitano bisogno di tranquillità e volontà di espiazione, presentato da Kent Jones. 

Diane - interpretata con grande intensità emotiva e caratteriale da Mary Kay Place - è l'anziana protagonista di un film che sembra somigliare nell'incipit a tante altre "riflessioni geriatriche", invece si rivela ben più potente e acuto della media. Vedova con una fitta rete di amici e incombenze quotidiane, la vita di Diane è turbata solo dalle costanti ricadute del figlio nella spirale della droga e della tossicodipendenza. Scena dopo scena il regista Kent Jones sa spogliare la sua protagonista della sua facciata quotidiana e rassicurante, realizzando un ritratto umano assai vivido di una donna anziana e delle inquietudini che la agitano. 

Un'immagine tratta da Diane di Kent JonesHDFestival di Locarno
Mary Kay Place dà una grande performance in Diane

Diane è un film ricchissimo, che in poco più di 90 minuti restituisce un ritratto completo di quanto possa essere straordinaria e sfaccettata una vita che dall'esterno appare quotidiana, casalinga, uguale a mille altre. Mentre il suo circolo di affetti viene decimato dall'età e dalla malattia, la sottile inquietudine di cui è preda Diane cresce, così come si fa più chiaro il motivo del suo costante bisogno di essere socialmente attiva e prodiga verso gli altri e soprattutto nei riguardi dell'ingrato figlio. Diane non è solo il ritratto della terza età, bensì l'analisi acuta di un'intera vita, in cui un'ombra giovanile e un unico errore pesano fino all'ultimo sul cuore della protagonista e ne plasmano la vita. 

La speranza è che il film di Jones (che non è un prima assoluta, essendo già passato al Tribeca) possa cambiare marcia a un concorso che per ora fatica a ed esprimere film solidi nella loro interezza. Per scoprire se sarà così e continuare a rimanere aggiornati sugli arrivi delle star a Locarno 71, continuate a seguirci.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.