FOX

Sylvester Stallone: dietro le quinte del suo allenamento per Rambo 5 su Instagram

di -

A 72 anni suonati, Sly è impegnato in un training massacrante che gli consentirà di riprendere l'iconico ruolo dell'ex berretto verde.

Sly in una scena di Rambo III TriStar Pictures

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

È stato (forse lo è ancora) un esperto di tecniche di guerriglia. Un uomo che è il migliore con i fucili, con i coltelli e anche a mani nude. Un uomo addestrato a ignorare il dolore, a ignorare il freddo, a vivere di quello che trova, a mangiare cose che farebbero vomitare una capra.

Non è stato Dio a fare un uomo come John Rambo. Ci ha pensato ai tempi del Vietnam il Colonnello Trautman di Richard Crenna. Il suo lavoro è stato così formidabile che a 72 anni suonati l'ex berretto verde è pronto a imbracciare nuovamente la mitragliatrice M60 per falciare i nemici di turno. Lo farà in Rambo 5, nuovo capitolo della saga che vede protagonista fin dal 1982 Sylvester Stallone.

La star di Hollywood sembra aver preso maledettamente sul serio il ruolo che lo attende, almeno a giudicare da un post apparso sul suo account Instagram in cui appare stremato alla fine di un allenamento:

Rambo 5: il training (e le frecciate) di Sly

"Non fa male, non fa male". La citazione rockiana è d'obbligo, visto lo scatto pubblicato da Sly: l'attore classe '42 appare stremato alla fine di un intenso training. Il volto madido di sudore, la canotta inzuppata, l'acceso rossore della pelle a sottolineare lo sforzo. L'ultima volta che abbiamo visto l'attore statunitense impugnare un martello durante un workout fu in una scena di Rocky II, poco prima della rivincita di Balboa contro Apollo Creed. Roba di quasi 40 anni fa. Preistoria, praticamente.

Per Rambo 5, quindi, difficilmente vedremo il veterano delle Forze Speciali in pensione, seduto sulla poltrona con tanto di copertina a ricordare i bei tempi andati. Nossignore, Sly è intenzionato a riproporre il personaggio del combattente - stagionato sì ma ancora efficiente - alla stregua di quanto fatto con la saga de I mercenari (in effetti il suo Barney Ross è una specie di cugino meno solitario di John Rambo).

L'attore ha corredato il post su Instagram di una didascalia che sa di frecciata verso i suoi colleghi hollywoodiani, invitandoli a smetterla di lamentarsi per i sacrifici e il duro allenamento e a considerare tutto ciò come un enorme privilegio da star.

Rambo 5 arriverà nelle sale americane nel 2019 a distanza di 11 anni dal capitolo precedente. Al momento non è trapelato nulla di ufficiale sulla trama - che dovrebbe vedere l'ex reduce del Vietnam sfidare un cartello della droga messicano - così come non sono stati ancora scelti il regista e il resto del cast. Nel frattempo Sly tornerà a sfidare (lontano dal ring) il suo storico rivale Ivan Drago - ovvero Dolph Lundgren - nell'atteso Creed 2.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.