Huawei Video, il nuovo servizio streaming per film e serie TV

di -

Huawei si lancia nel mercato già saturo di servizi streaming. Riuscirà il colosso cinese a distinguersi dalla massa e a ritagliarsi la sua fetta di mercato?

Huawei Video Huawei

5 condivisioni 0 commenti

Condividi

Huawei - che ha recentemente superato Apple come numero di smartphone venduti nel secondo trimestre dell'anno - è pronta a lanciare Huawei Video, un nuovo servizio in streaming per film e serie TV, sport e documentari. Il servizio sarà disponibile in Italia il prossimo autunno al prezzo di 4,99 euro al mese e, ovviamente, il primo mese sarà gratuito.

Thomas Miao, il country manager di Huawei Italia, ha dichiarato sulle pagine del Corriere della Sera:

Abbiamo avviato un beta test, ma non bisogna paragonarci a Netflix perché loro producono contenuti originali, mentre noi li cerchiamo da altri partner.

Sull'inserto economico del Corriere della Sera si vocifera una potenziale collaborazione con Mediaset. Inoltre Huawei è uno dei fornitori di TIM, Open Fiber e altri provider.

Sul sito ufficiale di Huawei è presente una brevissima descrizione del servizio, con il link per scaricare l'app su smartphone e tablet Huawei o Honor. Ma non temete, in futuro saranno molti di più i dispositivi compatibili col servizio. Gli unici requisiti minimi richiesti sono l'interfaccia utente EMUI 5.0 o superiore e la registrazione di un ID Huawei italiano o spagnolo.

In questa fase beta è possibile testare gratuitamente il servizio per 60 giorni. Ecco quanto c'è scritto sul sito ufficiale Huawei:

Noi pensiamo che la pubblicità durante i video non sia piacevole e per questo ti offriamo il servizio senza spot, a un prezzo imbattibile e con iscrizione senza impegni. Vuoi guardare un film recente? Potrai noleggialo per 48 ore.

Ecco uno screenshot preso direttamente dal sito Huawei:

Direttamente dal sito ufficiale HuaweiHDHuawei

Huawei Video fu annunciato lo scorso anno durante l'Eco-Connect Europe e avrebbe dovuto essere disponibile tra febbraio e marzo del 2018. Jaime Gonzalo, il vice presidente Huawei, parlò di un servizio fruibile solo su dispositivi mobile e con la possibilità di scegliere un'offerta gratuita (ovviamente con alcune restrizioni e piena di pubblicità) e una a pagamento. Vedremo se manterranno questa linea di pensiero.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.