Android 9.0 Pie: nove novità per il vostro smartphone

di -

È iniziato ufficialmente il roll-out di Android 9.0 Pie: ecco nove motivi per cui questo aggiornamento non dovrebbe mancare sui vostri smartphone!

Foto promozionale del robottino verde Android per l'aggiornamento 9.0 Pie Google

154 condivisioni 0 commenti

Condividi

Nelle ultime ore è iniziato il roll-out dell’ultimo aggiornamento software per avere l'ultima versione del sistema operativo Android. Siamo a quota nove, con Android 9.0 Pie. Le migliorie apportate rispetto alle versioni precedenti cambieranno la vostra esperienza con lo smartphone.

Molti smartphone sono già pronti a ricevere Android Pie, mentre per altri sarà disponibile nei prossimi mesi.

Ecco nove motivi per cui Android 9.0 potrebbe essere meglio delle precedenti versioni.

1. Dai tasti ai movimenti

Foto promozionali mostrano le nuove features di android 9.0, per un'esperienza sempre più integrata.HDGoogle

Android 9 ha sostituito i tre famosi “tasti touch” in basso sullo schermo con uno ovale. Premendolo, Google Assistant si attiverà in automatico; portandolo verso l’alto si potrà visionare il menu del telefono, orizzontalmente le app aperte. Tuttavia, se la novità non fa per voi, potrete sempre ritornare ai cari, classici vecchi tre tasti dalle Impostazioni.

2. Panoramica delle app

Come muoversi orizzontalmente tra le app e utilizzarne più di una in un'unica schermata.HDGoogle

Come detto precedentemente, scorrendo in orizzontale potremo vedere le app aperte. La nuova Panoramica permette di fare screen, copiare e incollare testi senza il bisogno di aprire, chiudere e riaprire più app contemporaneamente, ma mantenendole aperte contemporaneamente in un'unica schermata, una sorta di anteprima. Il solo fatto di poter passare da un’app all’altra secondo una disposizione orizzontale, piuttosto che verticale come in precedenza, è un valore aggiunto.

3. Una batteria intelligente

Android 9.0 Pie presenta una batteria adattiva e intelligente, che ti fa risparmiare in termini di dati e consumi.HDGoogle

Soprattutto con Android 8.0 Oreo, in molti, soprattutto utenti Samsung, hanno lamentato un prosciugamento anomalo della batteria. Google, però, non si è fermata, fino ad arrivare a un nuovo tipo di batteria intelligente, una batteria adattiva. Fondamentalmente, un algoritmo calcola quali sono le app utilizzate di più e soprattutto in quale momento della giornata vengono usate più frequentemente, lasciando meno spazio alle altre soprattutto in termini di consumo.

Sono stati apportati diversi cambiamenti anche alla modalità Risparmio Energetico, come il fatto di poter disattivare l’impostazione display sempre attivo, e altre restrizioni alle app anche in modalità background.

4. Luminosità adattiva

L’impostazione sulla luminosità ottiene un ulteriore miglioramento grazie a un altro, magico algoritmo. Se prima si poteva auto-adattare in base alla luce dell’ambiente circostante, ora sta a voi impostare quando e dove il livello della luminosità. Che sia a casa o al lavoro, a quanto pare con Android 9 sarà possibile evitare di correggere manualmente ogni volta questa impostazione.

5. Notifiche che semplificano la vita

Un esempio di notifiche intelligenti e risposte predefinite in base al contesto della conversazione.HDGoogle

Dall’anteprima di una notifica alla risposta ad un messaggio senza dover aprire completamente un’app: anche le notifiche hanno fatto passi da gigante nel corso dei vari aggiornamenti Android.

Ora, questa impostazione migliora ulteriormente: non permette semplicemente di rispondere a un messaggio o di visionare l’anteprima di una conversazione, ma suggerisce delle risposte smart in base al contenuto della conversazione, senza  premere più di un tasto!

6. Il caro, controverso Notch

Il notch, o "tacca", su cui sono alloggiati sensori e fotocamera frontale: utile, ma antiesteticoHDApple

Se siete in possesso di uno smartphone uscito alcuni anni fa, probabilmente non avete ancora un notch di serie, ovvero quella “tacca” tanto sbeffeggiata che si trova in alto sullo schermo, dove sono alloggiati i sensori del telefono e la fotocamera frontale. Tuttavia, molte aziende hanno apportato delle piccole soluzioni a questa dubbia scelta estetica, tra cui allungare ulteriormente lo schermo e mostrare la barra di sistema ai lati, utilizzando tutto lo spazio disponibile.

Se “l’effetto corna” non dovesse essere di vostro gradimento, c’è comunque la possibilità di oscurare l’intera barra di stato, ritornando con una grafica classica e sempre ben accetta.

7. App predittive

Un esempio di app predittive: Android 9.0 riconosce il contatto chiamato più frequentemente e la musica più ascoltata, risparmiandoti qualche click sullo schermo.HDGoogle

Il nuovo algoritmo di Android Pie, fondamentalmente, riconosce le app che apri di più o le funzioni che usi più frequentemente (ad esempio, con quale contatto chatti di più o quali sono le tue canzoni preferite). Questo permette al telefono di prevedere la tua prossima mossa, risparmiando qualche click in più sullo schermo, per un’esperienza sempre più smart e personalizzata.

8. Fette

Ecco le Porzioni, app, contatti, foto e tempistiche salvate sul tuo smartphone, a portata di parola!HDGoogle

Android 9.0 Pie, tradotto, significa “torta”, e quale miglior nome per associare al nuovo aggiornamento una funzione denominata Fette? Questa nuova funzione permetterà di scrivere qualsiasi cosa sulla barra di ricerca Google e trovare app, foto, contatti, addirittura destinazioni su Maps che vengano associate a quel nome.

Un esempio pratico è stato fornito da Google nella foto di cui sopra. L’utente scriverà Lift (Passaggio, in inglese) e Google troverà automaticamente un’app omonima oppure fornirà le indicazioni per andare a casa o a lavoro. Un salva-tempo sensazionale!

9. Benessere Digitale

Limiti di tempo all'utilizzo di app, statistiche sull'uso del telefono e luminosità in base all'orario: vivere meglio la propria vita, utilizzando di meno lo smartphone.HDGoogle

Diversi studi hanno ormai appurato come il benessere di un individuo, la qualità del sonno e la sua produttività calino a causa di un eccessivo utilizzo dello smartphone. In nome di un benessere digitale che vada di pari passo con la tecnologia che ogni giorno prende sempre più piede nelle nostre vite, queste piccole impostazioni ti aiuteranno a capire quanto effettivamente utilizzi il tuo telefono – e perché dovresti usarlo il minimo indispensabile.

Si potranno visualizzare infatti i minuti esatti trascorsi all’interno di ciascuna app, quante volte sblocchi lo schermo del tuo smartphone, e impostare dei limiti di utilizzo per ogni app (proprio come i contatori che arriveranno presto su Facebook e Instagram).

Un’altra piccola chicca è la gradazione automatica su una scala di grigi della luminosità del telefono, per accompagnarti fino a sera, quando sarà il momento di spegnerlo e metterlo da parte. Benessere Digitale sarà disponibile su tutti i dispositivi con Android 9.0 Pie entro i prossimi mesi.

Pronti per la Torta?

Per ora, le aziende hanno confermato l’uscita di Android 9.0 Pie solo su alcuni dispositivi. La gamma di Google Pixel, Nokia 7 Plus, Moto G6 e Z3, la gamma OnePlus e Sony Xperia XZ2 sono tra i pochi dispositivi che riceveranno sicuramente  l’ultimissimo aggiornamento Android. Non mancheranno sicuramente nuove conferme, restate sintonizzati per ricevere tutti gli aggiornamenti!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.