Chris Hemsworth non è entusiasta di Thor: The Dark World

di -

La saga del Dio del Tuono ha lanciato la carriera di Chris Hemsworth. Ma l'attore non ha paura di avanzare critiche e ha rivelato che non è entusiasta di Thor: The Dark World.

Chris Hemsworth alla prima di Thor: Ragnarok Getty Images

510 condivisioni 0 commenti

Condividi

La saga Marvel dedicata al Dio del Tuono ha rappresentato una svolta fondamentale nella carriera di Chris Hemsworth, facendolo diventare una star di fama mondiale. Tuttavia, l'attore australiano non ha avuto paura di esprimere un giudizio non proprio lusinghiero sul secondo capitolo della trilogia.

In una lunga intervista a GQ, l'alter ego del figlio di Odino ha rivelato di non essere entusiasta di Thor: The Dark World. In particolare, Chris ha trovato poco efficace e datata la rappresentazione del suo personaggio:

Il primo [film, n.d.r.] è buono, il secondo è 'meh'. Quell'idea di mascolinità, quell'archetipo classico, iniziava a stancare. Ero consapevole che fossimo proprio al limite.

A rivoluzionare il Dio del Tuono, la sua personalità e il suo modo di fare, ci ha pensato Taika Waititi. In Thor: Ragnarok, il regista neozalendese si è allontanato dalla strada tracciata da Kenneth Branagh e Alan Taylor e ha reso il figlio di Odino più umano e meno altezzoso, regalandogli sense of humour e una leggerezza che prima non aveva.

Oltre a un nuovo taglio di capelli.

Inevitabilmente, il cambiamento non ha convinto tutti i fan. Ma è stato abbracciato con entusiasmo da Chris Hemsworth. In un'intervista di qualche tempo fa a Jimmy Kimmel, riportata da Comic Book, l'attore ha rivelato che era stanco di Thor e che l'approccio di Taika Waititi gli ha offerto una nuova prospettiva:

Ero abbastanza annoiato dalla caratterizzazione del personaggio e anche lui. Forse, c'erano altre persone [che provavano la stessa cosa, n.d.r.]. Così abbiamo pensato: 'Facciamo qualcosa di diverso!'. E ogni giorno era improvvisato e un viaggio in un posto dove non eravamo mai stati prima.

D'altra parte, come sottolinea CinemaBlend, Thor: The Dark World rimane un "film essenziale" nel Marvel Cinematic Universe. Non tanto perché mostra lo scontro tra il Dio del Tuono e l'Elfo Oscuro Malekith, uno dei nemici giurati del figlio di Odino e di Asgard nei fumetti, quanto perché introduce la Gemma della Realtà e colloca Loki su una strada che lo condurrà molto lontano dal personaggio degli esordi.

Come ben sanno i fan Marvel, entrambi questi aspetti saranno fondamentali nella storyline di Thanos e nel (lungo) viaggio che si concluderà con Avengers 4. Dopo quella pellicola, non si sa cosa accadrà ai Vendicatori e neppure a Thor. Il Dio del Tuono continuerà a brandire l'ascia Stormbreaker contro i nemici?

Proprio in virtù della rivisitazione del personaggio effettuata da Taika Waititi e dai fratelli Russo, Chris Hemsworth si è detto disponibile a interpretare ancora Thor. Ma per sapere se potrà farlo davvero, bisogna aspettare di vedere come si concluderà la guerra con Thanos.

L'appuntamento è per il 24 aprile 2019.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.