FOX

Vampyr diventa una serie TV: venduti i diritti del videogioco Dontnod

di - | aggiornato

La statunitense Fox 21 Television Studios ha acquisito i diritti per la realizzazione di una serie televisiva dedicata al gioco, che sarà affidata a McG.

Jonathan, il medico vampiro protagonista di Vampyr Dontnod Entertainment

3 condivisioni 0 commenti

Condividi

Vampyr è pronto a compiere il grande salto dal mondo dei videogiochi a quello delle serie TV: lo ha rivelato la compagnia statunitense Fox 21 Television Studios, che ha acquisito i diritti per l'adattamento del titolo firmato da Dontnod Entertainment.

Verso il piccolo schermo

Fox 21 Television Studios, nata nel 2014 dalla fusione delle precedenti Fox 21 e Fox Television Studios, ha già deciso a chi affidare i lavori per la produzione della serie TV di Vampyr: l'incaricato è McG, al secolo Joseph McGinty Nichol, già produttore di serie di grande popolarità come The O.C., Chuck e Supernatural e regista di pellicole come Terminator Salvation. Per Vampyr, McG lavorerà come regista e produttore esecutivo, affiancato da altri membri della sua casa di produzione Wonderland Sound & Vision.

Un primo piano di McGHDGetty Images
McG, che ha diretto anche Terminator Salvation, sarà regista e produttore esecutivo di Vampyr

Con McG, si occuperanno di Vampyr anche Mary Viola e Corey Marsh di Wonderland Sound & Vision, a cui si aggiungeranno Dmitri Johnson e Stephan Bugaj di DJ2 Entertainment.

Purtroppo, al momento non ci è dato sapere altro sulla natura dell'adattamento, a parte i nomi delle case produttrici coinvolte. Attendiamo di scoprire quando potrà fare il suo debutto, se e come arriverà in Italia e quanto si discosterà dagli eventi raccontati nel videogioco.

I dilemmi di un medico vampiro

Ambientato nel 1918, Vampyr pone il giocatore nei panni di Jonathan E. Reid, medico londinese che scopre con orrore di essere un vampiro. Nella sua lotta per la sopravvivenza, il dottor Reid dovrà soppesare le sue scelte, decidendo se sia più importante rimanere in forze e sacrificare la vita di alcuni pazienti per nutrirsi, o se tentare di salvare tutti proseguendo con la sua professione senza però potersi sfamare.

Le decisioni del giocatore influenzeranno gli avvenimenti del gioco e la vita quotidiana della Londra in esso rappresentata: la morte di un cittadino avrà infatti un impatto nel quartiere in cui viveva, cambiandolo irrimediabilmente.

Le boxart di VampyrDontnod Entertainment

Sviluppato da Dontnod Entertainment, team già autore di Life is Strange, Vampyr è disponibile dallo scorso mese di giugno su PCPlayStation 4Xbox One. Quali sono le vostre aspettative per il suo adattamento a serie TV?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.