FOX

Ecco ReMix, il primo GPS in grado di monitorare il corpo umano

di -

ReMix è il primo GPS in grado di monitorare il corpo umano. Scopri come funziona leggendo l'articolo!

Un frame preso dal video dimostrativo pubblicato dal MITCSAIL MITCSAIL

9 condivisioni 0 commenti

Condividi

Se sei alla ricerca di un ristorante, di una pizzeria o di un negozio, Google Maps è l'app che fa per te.

Utilizzando i satelliti in orbita attorno alla Terra, Google può facilmente individuare la posizione del ristorante, dirti quanto sei lontano e quanto tempo ci vorrà per raggiungerlo.

Ora, prova a pensare di applicare questa filosofia al corpo umano. Un medico alle prese con un malato di cancro avrebbe bisogno di un GPS per stabilire l'esatta posizione del tumore.

Bene: oggi tutto questo è realtà!

I ricercatori del MIT's Computer Science e Artificial Intelligence Laboratory, guidati dalla professoressa Dina Katabi, hanno sviluppato ReMix, un 'sistema GPS in-body' che utilizza la tecnologia wireless per localizzare anomalie all'interno del corpo umano.

Gli attuali metodi per osservare l'interno del corpo possono essere altamente invasivi, basti pensare, ad esempio, alla colonscopia.

Con ReMix, potresti teoricamente ingerire un impianto che può essere monitorato dall'esterno. Se l'impianto fosse utilizzato per localizzare i tumori, fornirebbe ai medici un modo per migliorare le opzioni terapeutiche mirate.

Ma come funziona?

Il marker, piazzato all'interno del corpo, riflette all'esterno il segnale trasmesso dal dispositivo wireless. Quest'ultimo, utilizzando un particolare algoritmo, elabora il tracciamento. Non dovendo trasmettere alcun segnale, il marker non ha bisogno di una batteria.

Nei primi test, il team che ha sviluppato ReMix ha mostrato una precisione molto elevata. Inoltre, nel futuro - anche se non proprio immediato - ReMix potrebbe essere usato per somministrare farmaci direttamente a contatto di specifiche parti del corpo.

Un progetto interessante, con molto margine di miglioramento. 

Via Cnet

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.