FOX

La striscia di luce viola vista nel cielo che la scienza non spiega

di -

Secondo gli esperti potrebbe trattarsi di un fenomeno completamente nuovo.

Suggestivo scatto del fenomeno Steve Krista Trinder/ NASA Goddard Space Flight Center

592 condivisioni 0 commenti

Condividi

Stando alla ricerca pubblicata su Science Advances, la spettacolare striscia di luce violacea avvistata per la prima volta nel cielo canadese due anni fa, battezzata "S.T.E.V.E." (Strong Thermal Emission Velocity Enhancement), potrebbe essere un fenomeno celeste totalmente nuovo e non una specie di aurora come si era inizialmente pensato.

La differenza tra S.T.E.V.E. e una normale aurora è che la prima è visibile soltanto poche volte l'anno ed è più vicina all'equatore, mentre la seconda può essere vista in qualsiasi momento dell'anno se tutte le giuste condizioni sono soddisfatte nella ionosfera terrestre.

Eric Donovan, professore presso l'Università di Calgary, ha atteso il momento in cui l'avvistamento di S.T.E.V.E. coincidesse con il passaggio di uno dei tre satelliti Swarm dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA), gli stessi che studiano il campo magnetico terrestre.

Così è stato individuato un segnale anomalo: la temperatura a 300 km dalla superficie terrestre è salita a 3 mila °C e la presenza di un nastro di gas di 25 km che fluiva verso ovest a 6 km/s è stato rivelato dai dati.

S.T.E.V.E. è diventato presto una celebrità con tantissime sue foto che girano sui social, la maggior parte delle quali lo etichettano il fenomeno come "un nuovo tipo di aurora". Il gruppo Aurora Australis Tasmania che ha condiviso scatti del fenomeno per anni, tuttavia, ha detto che sarebbe meglio chiamarlo con il termine "arco protonico".

Bea Gallardo-Lacourt, fisica spaziale presso l'Università di Calgary, ha dichiarato in proposito:

Per il momento ne sappiamo molto poco. Ed è proprio questo il bello: si tratta di un fenomeno conosciuto dai fotografi da tempo, ma per gli scienziati è del tutto sconosciuto.

Per ora, gli scienziati chiamano S.T.E.V.E. semplicemente "bagliore del cielo".

Ecco un video della NASA che mostra come si forma Steve.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.