FOX

Death Stranding: fan ricrea nella realtà il braccio robotico di Sam

di -

Uno YouTuber si è innamorato del misterioso braccio meccanico che accompagna il protagonista di Death Stranding, al punto che ha deciso di ricostruirlo nella realtà. E il risultato è perfetto.

Sam in compagnia del braccio meccanico in Death Stranding Sony

15 condivisioni 0 commenti

Condividi

Mentre i misteri relativi a Death Stranding continuano a tenere compagnia ai fan, che sperano in una data d'uscita quanto prima, qualcun altro ha deciso di ingannare l'attesa in modo decisamente originale. Parliamo dello YouTuber conosciuto come Kantaro Studio, che ha deciso di ricreare nella realtà il misterioso braccio meccanico che accompagna Sam, il protagonista del gioco.

Il braccio di Sam

Realizzato con una stampante 3D, il braccio di Sam ha richiesto circa sessanta giorni di lavoro e una spesa di 180 dollari, per diventare realtà. I movimenti, come potete notare nel video, sono effettivamente molto fedeli a quelli visti nei trailer di Death Stranding, gioco in cui questo accessorio avrà un ruolo chiave.

Grazie al braccio meccanico, ci hanno rivelato i trailer pubblicato fino a ora, Sam potrà rilevare i misteriosi nemici chirali, le entità altrimenti invisibili che hanno la possibilità di attaccare gli esseri viventi per trascinarli in un abisso con sé. Questo gadget potrà muoversi per tentare di individuarli, avvisando così il protagonista della loro presenza e della necessità di smettere di produrre rumori per non cadere loro vittima.

Sam in azione in Death StrandingHDSony
Il braccio meccanico in azione sulla spalla sinistra di Sam, protagonista di Death Stranding

Il nuovo lavoro di Hideo Kojima

Dopo l'addio a Konami e a Metal Gear, Hideo Kojima ha rifondato la sua Kojima Productions e sta lavorando a Death Stranding, prodotto da Sony. Il videogioco, ancora non svelato in tante delle sue meccaniche, ci porrà nei panni del protagonista interpretato da Norman Reedus, che lavora come corriere per delle misteriose consegne.

Il game designer ha dichiarato che il giocatore potrà decidere se combattere o no contro i nemici e ha anticipato che, mentre tutti gli action fanno uso del "bastone", ossia di armi per tenere lontani i pericoli, Death Stranding vuole fare uso delle "corde", ossia di mezzi per tenere vicino a sé ciò che si ha da proteggere. In che modo questa idea si tradurrà nel gameplay rimane ancora tutto da svelare, per la gioia di Kojima.

Annunciato ufficialmente all'E3 2016, Death Stranding non ha ancora una possibile data d'uscita ed è atteso su PlayStation 4. È il videogioco che state aspettando di più?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.