FOX

Mission Impossible, Henry Cavill: chi vincerebbe tra Tom Cruise e Superman?

di -

Henry Cavill ci parla di stunt spericolati, di cosa rende Tom Cruise un vero Supereroe in Mission Impossible - Fallout e del fatto che, per lui, la parola "impossibile" non esiste.

64 condivisioni 0 commenti

Condividi

Henry Cavill non soffre di dipendenza da adrenalina. A differenza del collega Tom Cruise, che negli anni ci ha abituati a stunt incredibili (e, diciamolo, pericolosi), il 35enne attore britannico non sente il bisogno di mettersi alla prova con scene d'azione rischiose. Questo, tuttavia, non significa che non si diverta nel prendervi parte. Proprio come ci ha raccontato lui stesso quando lo abbiamo incontrato a Parigi, in occasione della première mondiale di Mission: Impossible - Fallout:

Uno degli aspetti migliori del fare questo tipo di film è rappresentato dagli stunt. C'è qualcosa di speciale nel trascorrere mesi a prepararli e settimane a girarli. Quando li rivedi sullo schermo, alla fine, sono così reali!

Henry Cavill e Christopher McQuarrie alla première mondiale di Mission: Impossible - FalloutHDGetty Images

In Mission: Impossible - Fallout, sesto capitolo della saga action iniziata nel 1996 (un successo da oltre 2,7 miliardi di dollari nel mondo), Ethan Hunt, l'agente segreto interpretato da Tom Cruise, deve cercare di sventare una minaccia nucleare. Accanto a lui, oltre ad un team formato dai fidatissimi Benji Dunn (Simon Pegg) e Luther Sticker (Ving Rhames), c'è una new entry: il misterioso agente della CIA August Walker (Henry Cavill), incaricato di controllare i suoi movimenti. Per Cavill, che mette temporaneamente da parte il costume e il mantello di Superman, girare il film è stata anche l'occasione di visitare altri Paesi, tra Inghilterra, Francia, Norvegia e Nuova Zelanda.

Trovarmi in cima a Pulpit Rock, in Norvegia, a fare delle cose folli stando vicinissimo al dirupo, è stata un'esperienza straordinaria. Come anche il sorvolare in elicottero le Alpi meridionali, in Nuova Zelanda. Sono momenti che ti danno un'energia speciale, il che rende l'esperienza ancora migliore, sia per il pubblico che per noi attori.

Henry Cavill interpreta l'agente della CIA August Walker in Mission: Impossible - FalloutHDCrosscast

Dietro la macchina da presa torna Christopher McQuarrie (premio Oscar per la sceneggiatura de I soliti sospetti), il quale aveva già diretto Rogue Nation, il capitolo precedente. Nel cast c'è anche Rebecca Ferguson, che veste ancora i panni di Ilsa Faust: la 34enne attrice svedese diventa così la prima donna a tornare per la seconda volta nella storia di Mission: Impossible. A proposito di missioni impossibili: c'è mai stata un'occasione, nel corso della carriera, in cui Henry Cavill ha pensato che qualcosa fosse impossibile da ottenere? Lui scuote la testa, non ha dubbi:

Non penso di essermi mai detto che ci fosse qualcosa di impossibile, almeno per quanto riguarda la carriera. Mi sono dato la possibilità di credere che tutto fosse possibile. I miei genitori hanno dato a me e ai miei fratelli la convinzione che possiamo ottenere qualsiasi cosa sogniamo.

Mission: Impossible - Fallout è ora al cinema, distribuito da 20th Century Fox Italia.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.