FOX

A Star Is Born: le insicurezze di Lady Gaga e il provino senza make-up con Bradley Cooper

di - | aggiornato

Recitare nel film A Star Is Born, che verrà presentato tra poche ore a Venezia 75, non è stato semplice per Lady Gaga. Il regista Bradley Cooper ha voluto che la sua protagonista si liberasse di ogni sorta di maschera, inclusa quella del make-up.

Lady Gaga Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Manca poco all'anteprima mondiale di A Star Is Born, il terzo remake dell'omonimo film del 1937.

La pellicola verrà proiettata a Venezia 75 stasera, 31 agosto, e in Laguna è ormai tutto pronto per accogliere Bradley Cooper, che recita nel film e lo dirige, e soprattutto Lady Gaga, protagonista femminile nei panni dell'artista squattrinata Ally. La popstar è arrivata a Venezia nella giornata di ieri e deve essere di certo molto emozionata.

Per lei, approcciarsi al film non è stato facile. Bradley Cooper ha voluto metterla a nudo, liberarla da qualunque artificio, e Gaga ha trovato non poche difficoltà nell'affrontare tutte le sue insicurezze.

Stando a quanto raccontato da lei stessa al Los Angeles Times - qui le dichiarazioni riportate da People - Cooper avrebbe letteralmente struccato Lady Gaga durante il provino per il ruolo di Ally: la cantante si era presentata con il suo make-up, ma lui ha preferito vederla al naturale.

Crema idratante e balsamo labbra trasparente sono stati gli unici cosmetici da lei utilizzati durante le riprese. Superato lo smarrimento iniziale, Lady Gaga ha tratto giovamento dalla volontà di Bradley Cooper:

Mi ha fatto entrare nel mood giusto, perché quando il mio personaggio parla di come si sente brutta era reale. Io sono così insicura, mi piace predicare bene ma non pratico sempre ciò che dico.

GAGA x VENICE

A post shared by Sarah Nicole Tanno (@sarahtannomakeup) on

Aver recitato in A Star Is Born ha cambiato profondamente Lady Gaga:

Mi ha cambiato. Guardare il lavoro di Bradley è stato fenomenale e capire che lui credeva in me mi ha reso più sicura, mi sento fortunata ad aver fatto questa esperienza.

La cantante e attrice ha ammesso di sentirsi più sicura di se stessa quando riscontra approvazione dagli altri, specialmente da parte del suo pubblico di 'Little Monsters'. "Per essere onesti, penso che ciò che mi fa sentire bella è quando vedo la felicità nei miei fan", ha dichiarato.

Quando vedo o sento dire da loro che la mia musica in qualche modo ha cambiato la loro vita, io mi sento bella. Voglio che dicano: 'Ho visto quel film e ho imparato qualcosa su me stesso'

Nel film, Ally smette di credere in se stessa e nella sua musica, fino a quando il personaggio interpretato da Bradley Cooper (Jackson) non la sente cantare in un locale e decide di aiutarla a realizzare il suo sogno di diventare una stella. Sotto alcuni aspetti, Lady Gaga si sente molto distante dalla protagonista di A Star Is Born:

Lei è molto diversa da me, la verità è che se non fossimo seduti qui oggi e non avessi venduto tutti i dischi che ho venduto sarei ancora in un bar da qualche parte a suonare al pianoforte e a cantare.

#AStarIsBorn. October 5 📸: @therealpeterlindbergh

A post shared by Lady Gaga (@ladygaga) on

La Germanotta ha ricordato quando, per sbarcare il lunario e sfondare, faceva i salti mortali portando in giro la sua musica: "Mi trascinavo da un locale all'altro per suonare, chiamavo chiunque, fingevo di essere il mio manager per fare concerti", racconta l'artista che ha da poco festeggiato i primi 10 anni di The Fame, il suo album di esordio.

Credevo davvero in me stessa, credevo che avrei potuto farcela e che non mi sarei fermata fino a quando non sarebbe successo.

E ha fatto bene.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.