FoxComedy

Un marito a metà, il trailer dell'esilarante commedia che ridefinisce il ménage à trois

di - | aggiornato

Come si reagisce ad un tradimento? Qual è la soluzione migliore per affrontarlo? Una risposta alternativa ed estrema a queste domande la dà Leclére nella sua nuova commedia.

21 condivisioni 0 commenti

Condividi

Quale donna riuscirebbe a sopportare un tradimento e condividere il marito? E quale uomo riuscirebbe a gestire non una, ma ben due donne contemporaneamente? A giudicare dal trailer di Un Marito a Metà ancora nessuno c'è riuscito.

La reazione che non ti aspetti, la soluzione alla quale non penseresti mai, l'epilogo che invece risulta inevitabile; sono questi gli ingredienti che fanno di Un Marito a Metà una commedia frizzante e ben congeniata.

Garde Alternée - il titolo originale della pellicola - è il film di Alexandra Leclére uscito il 30 agosto nelle sale cinematografiche italiane, e a giudicare dal trailer si tratta di una commedia ironica e leggera niente male.

Una scena del film Un Marito a MetàHDPan Européenne

Didier Bourdon, Valérie Bonneton e Isabelle Carrè sono i protagonisti di questo improbabile quanto precario triangolo amoroso e pare proprio che ad avere la peggio sarà - come sempre - l'uomo del trio. 

A completare il cast sono Hélène Vincent, Laurent Stocker, Michel Vuillermoz, Jackie Berroyer, Billie Blain e Marty Berreby.

La trama del film

Sandrine (Valérie Bonneton), sposata da 15 anni con Jean (Didier Bourdon), un giorno scopre il tradimento del marito con la bionda Virginie (Isabelle Carré). Dopo lo sgomento iniziale, Sandrine decide di proporre all'amante del marito un affidamento congiunto. Ad ognuna toccherà, a settimane alterne, la compagnia dell'ingenuo e contento Jean. Inizia così un paradossale e moderno ménage à trois. Ma quanto durerà l'idilliaco rapporto tra i tre?

La frizzante commedia francese di Leclére riconferma quel sarcasmo goffo e assurdo presente nelle ultime commedie di genere prodotte nella patria della baguette. Partendo dal precursore e record di incassi Giù al Nord del 2008, la sottile ironia francese è stata riproposta in altre valide pellicole come Niente da Dichiarare e Benvenuti...  ma non troppo.

Quest'ultima ha visto alla regia proprio Alexandra Leclére, e i protagonisti della spinosa e attuale questione dell'accoglienza erano ancora Didier Bourdon e Valérie Bonneton.

In Un Marito a Metà la vicenda ruota tutta attorno al ruolo che il sesso gioca in una coppia - sia essa ufficiale o clandestina - e le dinamiche cambiano proprio con il mutare dell'approccio ad esso. 

Una moglie ormai lontana dai doveri coniugali e un'amante invece molto attenta ai piacere del partner riusciranno a mettere in crisi il povero Jean, che pensava di aver trovato la ricetta della felicità, senza sospettare che invece chi troppo vuole nulla stringe.

Il film in Francia ha già conquistato pubblico e critica, e a giudicare dalle immagini e dai dialoghi, anche in Italia sarà un successo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.