FOX

Ecco le città scelte da Uber per il suo servizio di taxi volanti

di -

Uber, famosa compagnia di taxi, continua ad espandersi in maniera esponenziale. La società, infatti, ha scelto delle città per testare il suo nuovo servizio di taxi volanti!

Un prototipo di taxi volante di Uber Uber

127 condivisioni 0 commenti

Condividi

Lo scorso giovedì, Uber ha annunciato la sua lista - molto ristretta - di paesi che possono essere considerati mercati ideali per il suo servizio di 'taxi volanti' che sarà lanciato molto presto!

Uber Air, come noto, mira a lanciare voli dimostrativi in diverse città nel 2020, e un servizio di taxi volanti a pagamento entro il 2023. La compagnia ha anche annunciato di voler espandere la propria sperimentazione con i droni di consegna per il proprio servizio Uber Eats.

L'anno scorso, Uber annunciò che Dallas e Los Angeles sarebbero state le prime due città di lancio. Oggi, la società ha dichiarato che altri cinque paesi sono stati presi in considerazione per potenziale terzo posto: Giappone, Francia, Brasile, Australia e India. Dopo aver scelto una città, Uber lancerà il suo servizio di taxi volante entro i prossimi cinque anni.

La compagnia ha già convocato due summit di grande afflusso e ha chiuso diversi accordi di partnership con aziende di produzione di velivoli, aziende che si occupano di tecnologia delle batteria e aziende del settore immobiliare.

Uber ha tracciato le potenziale rotte Uber Air a TokyoHDUber

A dire il vero, la tecnologia che alimenterebbe la rete di taxi aerei di Uber è ancora in fase di test. Non c'è ancora alcuna garanzia che la tecnologia possa supportare il tipo di servizio che Uber immagina. La necessità di batterie abbastanza leggere per alimentare questi voli brevi attraverso le città è un ostacolo difficile da superare.

Ma la società sta chiaramente cercando di trarre vantaggio da una recente esplosione di interesse per velivoli leggeri, elettrici, a decollo e atterraggio verticale (noti come VTOL o eVTOL). Ci sono almeno 19 compagnie che sviluppano piani di macchine volanti, inclusi grossi produttori come Boeing e Airbus, e piccole start-up come Kitty Hawk.

L'annuncio è arrivato durante un summit tra i maggiori trasportatori aerei tenutosi a Tokyo, al quale erano presenti 21 rappresentanti di altrettante compagnie, tra cui Uber, Boeing e Airbus. Uber ha recentemente diffuso i suoi criteri per scegliere la terza città internazionale dove testare il nuovo servizio di taxi volanti, come una popolazione metropolitana di oltre 2 milioni di persone, centri di popolazione dispersi, un aeroporto a meno di un'ora dal centro della città e la disponibilità a sostenere i servizi di carpooling.

Secondo Uber, ogni paese sulla sua lista ha i suoi vantaggi unici. Il Giappone è un leader nel trasporto pubblico, nella tecnologia e nell'innovazione automobilistica. L'India ha alcune delle città più congestionate del mondo. L'Australia sta già abbracciando il trasporto aereo urbano. La Francia è il paese dove Uber sta costruendo il suo nuovo hub tecnologico avanzato. E il Brasile ha già migliaia di elicotteri in uso mentre i taxi girano nelle sue città.

Uber prevede di annunciare il paese prescelto entro sei mesi, dopodiché inizierà il servizio di taxi volante nei prossimi cinque anni.

Col servizio Uber Eats, in un possibile futuro, potrai ricevere il cibo ordinato con un droneHDUber

Uber Eats è un'enorme fonte di entrate per la società e i dati recenti suggeriscono che si tratta del servizio di consegna pasti che ha la crescita più rapida negli Stati Uniti. L'idea di utilizzare i droni per far crescere ed espandere questo business è qualcosa che Uber vuole integrare nel suo più ampio progetto di taxi volanti.

All'inizio di quest'anno, Uber ha dichiarato che avrebbe preso parte a un vasto programma di test commerciale a San Diego che era stato approvato dal governo federale. Da allora, Uber ha lavorato a stretto contatto con la Federal Aviation Administration, il Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti e la città di San Diego. 

Via The Verge

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.