FoxAnimation  

Simpson, Groening: "Michael Jackson ha partecipato realmente alla serie"

di -

Ma era davvero Michael Jackson oppure un imitatore? Diciamoci la verità chi non se lo è chiesto almeno una volta dopo aver visto l'episodio dei Simpson della terza stagione intitolato Stark Raving Dad? Dopo anni finalmente Matt Groening svela il mistero!

154 condivisioni 0 commenti

Condividi

Vi siete mai chiesti se Michael Jackson ha davvero partecipato all'episodio de I Simpson nelle vesti dell'uomo conosciuto da Homer nell'istituto psichiatrico? Oppure, se la voce prestata al cartone era quella di un semplice imitatore? Questa è una di quelle domande che hanno sempre tormentato i fan di questo show e dopo anni di dibattiti Matt Groening ha finalmente chiarito il mistero!

Lo sceneggiatore ha confermato che la voce del personaggio che crede di essere Michael Jackson nell'istituto psichiatrico, nell'episodio della terza stagione intitolato Stark Raving Dad, non era quella di un imitatore, ma quella del vero Michael Jackson!

Matt Groening ha dichiarato il 29 agosto durante un episodio di The Weekly:

Non dovete metterlo tra virgolette. L’abbiamo davvero avuto con noi.

Inoltre Groening ha raccontato che Michael Jackson l’ha chiamato un giorno all'improvviso chiedendo di poter far parte in un episodio dello show. E anche lo stesso Groening al principio non credeva che fosse davvero il cantante ad avergli telefonato.

Così lo sceneggiatore racconta:

Ero seduto in ufficio a notte fonda, il telefono ha squillato e io ho tirato su la cornetta. Quando la voce dall’altra parte ha risposto: "Ciao, sono Michael Jackson". Ho pensato che fosse uno scherzo. Così, Jackson ha chiamato di nuovo e ha insistito sul fatto che fosse davvero lui. Mi ha detto che amava Bart e che voleva in qualche modo essere presente nello show.

Il personaggio a cui Michael Jackson ha prestato la voce in un episodio dei SimpsonHDFOX
Michael Jackson presta la sua voce in un episodio della terza stagione dei Simpson

Matt Groening ha poi sottolineato che nelle parti parlate era Michael Jackson, però che nei momenti in cui il personaggio cantava hanno dovuto usare un imitatore della sua voce per evitare di violare le condizioni del suo contratto.

Avevamo accordi molto restrittivi con la sua casa discografica, quindi quando è arrivato il momento di cantare le canzoni, hanno usato un cantante dalla voce simile. Michael si è fermato lì e si è messo a guardare il tizio che era così nervoso che doveva cantare “come Michael Jackson”. Poi si è messo a ridere.

Voi credevate fosse un imitatore oppure eravate sicuri che fosse lui?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.