FOX

Nightmare: tutta la saga di Freddy Krueger e l'ordine in cui guardarla

di -

Nightmare, creato dal grande e compianto Wes Craven, ha segnato più di una generazione. Ecco tutto ciò che c'è da sapere sulla saga cinematografica (e non solo) con Freddy Krueger.

Nightmare: tutto sulla saga con Freddy Krueger New Line Cinema

839 condivisioni 0 commenti

Condividi

Nato dalla fantasia del grande Wes Craven, Freddy Krueger è diventato uno dei mostri e serial killer cinematografici più celebri e amati di tutti i tempi.

Nonostante incarnasse il più odioso dei criminali, un molestatore e assassino di bambini, grazie al suo humour nero, alle immancabili battute con riferimenti all’attualità e alla grande interpretazione di Robert Englund, Freddy ha superato il tabù che lo identificava come il peggiore dei mostri diventando un eroe popolare. Del male, ma pur sempre un eroe.

La sua capacità di influenzare i sogni delle persone, uccidendole anche nella realtà, ha scatenato l’immaginario collettivo, entrando davvero a far parte degli incubi di chi aveva visto il film che raccontava le sue avventure. E che fu un tale successo da dar vita a una lunga serie di sequel, dopo i quali fu lo stesso Craven - che si era tenuto alla larga dai 5 seguiti diretti da altri registi - a usare di nuovo Freddy Krueger per un esperimento.

Con Nuovo incubo, Craven dirige un film sul film, raccontando la storia di come il cast di Nightmare finisca per trovarsi davvero faccia a faccia con Freddy. 

In una sorta di manifestazione del male primordiale capace di assumere le sembianze di ciò che l’umanità teme di più. E, nel caso del cast del film, non poteva che trattarsi di Freddy. In seguito, prima del remake, Freddy se l’era vista con il suo rivale diretto, Jason Vorhees, l’assassino di Venerdì 13 (altra saga horror molto prolifica negli anni ’80).

La figura di Freddy, la cui popolarità crebbe a dismisura, diede vita anche a due serie TV e fu protagonista di film al di fuori della saga ufficiale.

Ci furono poi romanzi, fumetti e un'infinità di gadget… Ma la storia di Freddy Krueger è solo una: quella dei film in cui uno degli assassini di celluloide più noti di tutti i tempi è interpretato da Robert Englund. 

Ricordiamoli insieme.

I film della saga di Nightmare

Il remake e i film senza Englund

Le serie TV

Altro

I film

Nightmare - Dal profondo della notte (1984)

Titolo originale: A Nightmare on Elm Street

Regia: Wes Craven

Scritto e diretto da Wes Craven, il film che inaugura la saga e crea il personaggio di Freddy Krueger racconta la storia del mostro che perseguita e uccide gli adolescenti di Elm Street con incubi terrificanti. Facendoli morire anche nella realtà. Si scoprirà che il mostro è Freddy Krueger, ex inserviente impiegato presso una fornace, rapitore e assassino di bambini, ucciso da un gruppo di genitori.

Freddy ha trovato il modo di tornare in vita negli incubi dei figli dei suoi assassini, in cerca di vendetta.

Nightmare è il debutto cinematografico della futura star Johnny Depp, interprete di uno dei ragazzi vittime di Freddy.

Nightmare 2 - La rivincita (1985)

Titolo originale: A Nightmare on Elm Street Part 2: Freddy’s Revenge

Regia: Jack Sholder

Sconfitto solo temporaneamente nel primo capitolo della saga, l’ex assassino di bambini Freddy Krueger torna per vendicarsi. Prende possesso del corpo e della volontà di Jesse, un adolescente che si è appena trasferito a Elm Street, per uccidere nel mondo reale e portare avanti il suo piano diabolico.

Jesse ha il volto dell’esordiente Mark Patton, che in seguito avrebbe interpretato solo pochi altri film, quasi tutti horror.

Nonostante il cambiamento della formula tradizionale del primo film, incassò oltre 30 milioni di dollari negli USA (a fronte di 3 investiti nel budget).

Nightmare 3 - I guerrieri del sogno (1987)

Titolo originale: A Nightmare on Elm Street 3: Dream Warriors

Regia: Chuck Russell

Fra i sequel più riusciti, se non il migliore in assoluto, questo terzo capitolo racconta gli sforzi di Nancy - sopravvissuta agli attacchi notturni di Freddy - intenta a preparare i ragazzi della cittadina di Springwood per sconfiggere il mostro che li tormenta nei loro incubi. Nancy mette insieme una squadra di guerrieri del sogno, pronti a combattere Freddy con ogni arma a disposizione.

Ma Krueger sembra invincibile… Finché ci vengono svelate le sue origini e il modo per fermarlo.

Nancy ha il volto di Heather Langenkamp (Genitori in Blue Jeans), la cui carriera cinematografica è rimasta indissolubilmente legata alla saga di Freddy.

Nightmare 3 è uscito in Italia il 10 aprile del 1987. Costato circa 4,5 milioni di dollari, ne ha incassati 9 nel primo weekend di programmazione nelle sale statunitensi.

Nightmare 4 - Il non risveglio (1988)

Titolo originale: A Nightmare on Elm Street 4: The Dream Master

Regia: Renny Harlin

Confinato all’inferno, Freddy trova il modo di tornare grazie ai poteri di Kristen, una ragazza che ha la capacità di portare altre persone nei propri sogni. Una volta uccisi i suoi amici e vicini, Freddy elimina anche Kristen, ma una sua amica - Alice - lo affronta e lo sconfigge, liberando le anime delle sue vittime.

Kristen è interpretata da Tuesday Knight, futura interprete di 2000 Malibu Road, mentre Alice è Lisa Wilcox, protagonista del film successivo.

Nightmare 4 è stato il primo film della saga, fino a questo momento, a non ripagarsi con l’incasso del primo weekend di programmazione negli USA: costato 13 milioni di dollari, ne incassò solamente 12,8 nei primi due giorni. 

Nightmare 5 - Il mito (1989)

Titolo originale: A Nightmare on Elm Street 5: The Dream Child

Regia: Stephen Hopkins

Alice, cresciuta e ora incinta, viene perseguitata in sogno da Freddy. Una volta sterminata la sua famiglia e i suoi amici, Freddy cerca di impossessarsi del bimbo nel grembo di Alice, per poter tornare in vita nel mondo reale.

La ragazza riuscirà a impedirglielo solo grazie all’aiuto di Amanda Krueger, la madre di Freddy, che conquista la pace eterna combattendo al fianco di Alice.

Lisa Wilcox, star nei panni di Alice, viene affiancata da Beatrice Beoepple (Sulle tracce dell’assassino) in quelli di Amanda, la defunta madre di Freddy.

Per la prima volta, la donna che generò il mostro si schiera al fianco di una delle sue potenziali vittime, impedendogli di tornare a infestare la Terra con il suo odio.

La sceneggiatura è firmata da Leslie Bohem (Dante’s Peak) e il budget è di soli 6 milioni di dollari, meno della metà del capitolo precedente.

Nightmare 6 - La fine (1991)

Titolo originale: Freddy’s Dead: The Final Nightmare

Regia: Rachel Talalay

La figlia segreta di Freddy, Katherine Krueger, ha adottato il nome falso di Maggie Borroughs. Sarà lei a distruggere Freddy, portandolo nel mondo reale e facendolo esplodere con della dinamite, per fermarlo una volta per tutte. O, almeno, così ci viene raccontato…

Annunciato come l’ultimo capitolo della saga, avrebbe avuto naturalmente un seguito. Ma all’epoca - uscì in Italia nel 1992 - si pensava che fosse davvero l’ultima occasione per vedere l’amatissimo Freddy Krueger e la gente corse nella sala più vicina (gli 11 milioni di dollari del budget vennero ampiamente ripagati nei primi due giorni di programmazione).

Maggie ha il volto di Lisa Zane (Avvocati a Los Angeles, Profit).

Il film vanta ben tre comparse d’eccezione: Roseanne Barr (Pappa e Ciccia), Tom Arnold (True Lies) e Johnny Depp, che compare in un cameo nel nuovo capitolo della saga in cui debuttò come attore.

Nightmare - Nuovo incubo (1994)

Titolo originale: New Nightmare

Regia: Wes Craven

Dopo aver abbandonato Freddy per tutti i sequel, Wes Craven torna al timone con lo scopo di riportare in vita la sua creatura più famosa, il cui epilogo era stato raccontato tre anni prima.

Con il nuovo incubo, Freddy in realtà non torna davvero. Non nella sua vera sostanza.

Il film, infatti, racconta la storia di come uno spirito malvagio - che nel corso dei secoli ha assunto la forma e le sembianze di ciò che più terrorizzava gli esseri umani - prenda l’aspetto di Freddy per terrorizzare e uccidere nella realtà. A cominciare dagli attori e dal cast tecnico del film che raccontava la storia di Freddy. Heather Langenkamp, l’attrice che diede vita al personaggio di Nancy nel film, interpreta se stessa (così come Wes Craven e Robert Englund), e diventa l’eroina che sconfigge Freddy - o meglio il male che vuole uccidere l’innocenza nel mondo - una volta per tutte.

Il ritorno di Freddy al cinema, solo 3 anni dopo l’avventura finale, non convinse gli spettatori.

Nonostante le ottime potenzialità del film, gli incassi furono piuttosto deludenti: poco più di 6 milioni e mezzo per il weekend d’apertura, a fronte di 8 milioni per il budget e 18 d’incasso totale negli USA.

Freddy vs. Jason (2003)

Titolo originale: Id.

Regia: Ronny Yu

Due fra i serial killer cinematografici che dominarono gli anni ’80 (insieme al Michael Myers di Halloween) sono protagonisti della storia in cui Freddy, rinchiuso all’inferno, manovra Jason affinché semini il panico a Elm Street nella speranza di essere rievocato dagli incubi degli abitanti.

Man mano che Jason uccide a Elm Street, Freddy recupera gradualmente forza e potere, fino a quando Jason inizia a sottrargli le vittime, impedendogli di tornare a uccidere nei sogni (e nella realtà). Freddy si scaglia quindi contro Jason, dichiarandogli guerra.

Costato intorno ai 30 milioni di dollari, ne incassa oltre 36 nel primo weekend di programmazione in patria. In Italia esce il 10 ottobre del 2013.

Jason è interpretato da Ken Kirzinger (Ultimatum alla Terra), stunt di fama internazionale, mentre il cast vede - oltre naturalmente a Englund - la partecipazione di Jason Ritter (Girls), Chris Marquette (La ragazza della porta accanto), Monica Keena (Un amore tutto suo), la cantante Kelly Rowland e Brendan Fletcher (iZombie).

Freddy’s Return: A Nightmare Reborn (2009)

Titolo originale: Id.

Regia: Jason Korsiak

Kevin era uno dei bambini che Freddy Krueger aveva rapito poco prima di essere ucciso dai genitori di altri bambini rapiti e assassinati.

Salvato dalla polizia al momento dell’arresto di Krueger, Kevin non aveva mai superato il trauma del rapimento e il terrore di Freddy.

Tredici anni dopo quei fatti, si trasferisce con la famiglia a Elm Street e deve fare i conti con dei terribili ricordi. E Freddy, intrappolato per sempre grazie all’aiuto della donna che lo diede alla luce (i fatti sono quelli narrati in Nightmare 5), ha ancora potere su di lui: si ricorda di Kevin ed è in grado di trovarlo…

Il film racconta la storia di Kevin e in parte anche quella di Krueger da bambino, ma la sceneggiatura è piuttosto lacunosa ed è lo stesso regista, fan della saga, a interpretare Freddy Krueger. Con scarso successo.

Nightmare (2010)

Titolo originale: A Nightmare on Elm Street

Regia: Samuel Bayer

Scritto da Wesley Strick (Cape Fear - Il promontorio della paura) insieme a Erick Heisserer (Arrival), il remake del film originale di Wes Craven ripropone la stessa trama: il fantasma del molestatore di bambini ucciso da un gruppo di genitori perseguita i loro figli in sogno.

Il ruolo di Freddy Krueger passa a Jackie Earle Harley (Watchmen, Human Target) in un cast ricco di volti noti. Da Connie Britton (American Horror Story) a Rooney Mara (Effetti collaterali), da Kyle Galiner (American Sniper, Smallville) a Katie Cassidy (Arrow), Clancy Brown (Billions, Le ali della libertà) e Thomas Dekker (Terminator: The Sarah Connor Chronicles).

Il film, di cui avremmo volentieri fatto a meno nonostante il cast, si è ripagato dell’intero costo - stimato intorno ai 35 milioni di dollari - nel solo weekend d’apertura: la curiosità del pubblico era moltissima, ma critici e spettatori si sono rivelati delusi dall’assenza di spunti sufficientemente originali. Ma il problema principale era solo uno: Freddy è Robert Englund. Irripetibile e insostituibile.

Nightmare: Return to Elm Street (2018)

Titolo originale: Id.

Regia: Dominic Smith

Cortometraggio in cui Freddy Krueger è interpretato da Nathan Epperson (Waves) per raccontare il ritorno degli incubi a Elm Street, a cominciare dalla figlia di uno fra i sopravvissuti a Freddy.

Le serie TV

Freddy’s Nightmare (1988)

L’unica serie TV ufficiale, di pura fiction, tratta dal film di Craven del 1984.

Creata dallo stesso Craven e prodotta per 2 stagioni, vede Robert Englund riprendere con successo il personaggio di Krueger in una serie di storie horror ambientate a Springwood, la sua cittadina natale nonché ambientazione di tutti i film della saga.

Freddy introduce ogni episodio, costruito su rimandi alla saga e agli episodi precedenti. 

Fra le guest star delle due stagioni, troviamo gli insospettabili Brad Pitt, Lori Petty (Point Break), Penny Johnson Jerald (24), Kyle Chandler (Ultime dal cielo), Mariska Hargitay (Law & Order: SVU), Brett Cullen (Person of Interest) e Jeff Conaway (Grease).

A Nightmare on Elm Street: Real Nightmares (2005)

Una serie a metà fra il quiz televisivo, l’esperimento sociologico e il talent show, condotta da Freddy Krueger in persona (Robert Englund) per sfidare i partecipanti ad affrontare le loro paure, immergendoceli senza possibilità di scampo.

Sebbene non si tratti di fiction, con il racconto di storie interpretate da attori, la sua struttura, la presenza di Englund ma soprattutto la volontà di ricondurre il titolo alla saga di Freddy mi impongono di inserirla nell’elenco.

Anche perché fece parecchio discutere, all’epoca della messa in onda, spettatori e critici televisivi statunitensi.

I romanzi

I romanzi di NightmareSt. Martins Pr.
I romanzi tratti dai film di Nightmare

Oltre alle guide ufficiali, ai numerosi libri di critica e analisi dedicati alla saga cinematografica, al lavoro di Craven, al personaggio di Freddy e alla sua storia, vi segnalo una serie di romanzi pubblicati a partire proprio dai film.

Alcuni raccontano i film della saga in versione romanzata, altri seguono storie originali in cui Freddy ci svela altri dettagli della sua vita e crudeli modi per eliminare chi ha la sfortuna d’incontrarlo in sogno.

Sono stati pubblicati nella collana The Nightmares on Elm Street, firmata principalmente da Jeffrey Cooper ma anche da altri autori.

I fumetti

I fumetti di NightmareTitan Books
Nightmare è stato pubblicato anche a fumetti

A Nightmare on Elm Street è anche il titolo dei fumetti pubblicati da diversi editori, fra cui la prestigiosa casa editrice Marvel Comics, per raccontare le avventure di Freddy Krueger.

Freddy Krueger’s A Nightmare on Elm Street è un titolo del 1989 edito proprio da Marvel, passato poi nel 1991 a Innovation Publishing, che pubblicò anche un adattamento del film Nightmare 6 - La fine.

L’anno successivo Trident Comics distribuì nel Regno Unito Freddy’s Nightmares, mentre nel 2005 fu la vota di Avatar Press con A Nightmare On Elm Street Special.

L’ultima edizione risale al 2006, per WildStorm Productions (legata a DC Comics) ed è firmata da Chuck Dixon, autore anche di alcuni altri scritti su Nightmare e veterano fumettista (primo a portare la storia di Freddy nel mondo dei fumetti).

L’ordine in cui guardare la saga

I film della saga di Nightmare seguono la cronologia della storia, sebbene i particolari sul passato, la nascita e le avventure giovanili di Freddy ci vengano svelate solo in seguito, nel corso dei vari film. Questo non inficia la visione, se non per il remake del 2010 che, se proprio volesse essere inserito nell’ordine di visione, andrebbe visto subito dopo l’originale del 1984.

L'altro film che non ha Robert Englund per protagonista, e il cortometraggio del 2018, si inseriscono nella narrazione dei sequel.

Tutto ciò che riguarda il passato di Freddy, o la sua capacità di entrare nei sogni delle persone e di fare del male, infine, andrebbe visto prima del sesto capitolo, che sancisce di fatto la morte di Freddy.

Quello che vediamo in Nuovo incubo, infatti, non è il "vero" Freddy, bensì un'entità maligna che lo impersona, mentre in Freddy vs. Jason i fatti presuppongono che Freddy sia stato definitivamente sconfitto, relegato all'inferno dopo il sesto capitolo della saga.

Ecco dunque, volendo inserire tutte le realizzazioni nell'ordine di visione, come bisognerebbe procedere:

  1. Nightmare - Dal profondo della notte (1984)
  2. Nightmare (2010)
  3. Nightmare 2 - La rivincita (1985)
  4. Nightmare 3 - I guerrieri del sogno (1987)
  5. Nightmare 4 - Il non risveglio (1988)
  6. Nightmare 5 - Il mito (1989)
  7. Freddy’s Return: A Nightmare Reborn (2009)
  8. Nightmare: Return to Elm Street (2018)
  9. Nightmare 6 - La fine (1991)
  10. Nightmare - Nuovo incubo (1994)
  11. Freddy vs. Jason (2003)

Per quanto riguarda le serie TV, invece - che sono due e non una sola, come molti pensano, con titolo originale e interprete ufficiale, dunque parte del franchise - non ci sono legami temporali di rilievo fra gli episodi della serie originale, né fra quelli della serie-gioco in cui Robert Englund sfida i concorrenti ad affrontare le loro più grandi paure.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.