FOX

La vita di Bud Spencer diventerà un film, la sceneggiatura è in scrittura

di -

Giuseppe Pedersoli, figlio del grande Bud Spencer, ha annunciato al Terni Pop Film Fest - Festival del Cinema Popolare l'arrivo di un film dedicato alla vita di suo padre. Attualmente si è già al lavoro su una degna sceneggiatura.

Bud Spencer in una scena del film Pari e dispari (1978) Cidif Cad - Columbia Tristar Home Video, Arca Produzioni Audiovisive, Eden Video

3k condivisioni 1 commento

Condividi

Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, ha sempre vissuto la sua vita al massimo. Dalla carriera sportiva come nuotatore (è stato il primo italiano a scendere sotto i 60 secondi nei 100 m stile libero) a quella nel mondo dello spettacolo, sicuramente il nostro Bud è riuscito a lasciare un segno indelebile nella memoria d’ogni appassionato di sport e cinema italiano.

E non poteva dunque mancare l’annuncio di suo figlio Giuseppe, al Terni Pop Film Fest - Festival del Cinema Popolare, di un film dedicato alla sua straordinaria vita, per il quale attualmente si sta lavorando a una degna sceneggiatura:

Lui [Bud Spencer] diceva sempre di non essere un attore, e ho capito soltanto dopo molti anni il senso di quella frase: sul set non interpretava dei personaggi, era semplicemente se stesso, com’era nella vita reale.

Dunque non poteva esserci modo migliore d’inaugurare la prima edizione del Terni Pop Film Fest che ricordando uno dei più grandi interpreti del cinema nostrano.

Oltre a Giuseppe erano presenti alla cerimonia anche la figlia di Bud, Diamante, e il nipote Alessandro, che hanno commosso il pubblico raccontando una serie di aneddoti sulla carriera di Spencer, evidenziando in particolare il lato umano dell’attore.

Per noi è quasi come se non si fosse mai spento. Aprendo una pagina Facebook per ricordarlo, abbiamo visto come fan provenienti da ogni angolo del globo considerino Bud come fosse uno di famiglia.

Anche Diamante ricorda la bravura del padre nel creare un rapporto d’empatia con il pubblico:

Nostro padre riusciva a ‘bucare lo schermo’ grazie alla sua simpatia e passione, aveva sempre in serbo un sorriso per tutti.

Il nipote Alessandro tiene poi a evidenziare quanto l’attore fosse grato al suo pubblico per il successo ottenuto:

Solo negli ultimi anni sono riuscito ad abituarmi a vedere mio nonno come Bud Spencer, perché nei suoi film potevi percepire quasi la stessa quotidianità che osservavo in ogni giornata passata con lui. Poi ho capito perché fosse tanto amato in tutto il mondo. Anche quand’era in viaggio, in aeroporto, era sempre pronto a parlare con le persone che lo chiamavano perché, a suo dire, il suo successo dipendeva dalla loro ammirazione.

Giuseppe spende qualche parola anche sul passaggio di Bud dalla carriera di nuotatore a quella d’attore:

Mio padre non voleva diventare attore, poi si è creato quel legame speciale con Terence Hill, e come d’incanto è cominciata la sua carriera sul set. Era il lontano 1967 e Giuseppe Colizzi, grande fan di Bud Spencer sportivo, voleva trovare dei validi interpreti per il suo film Dio perdona... io no!. Colizzi era in cerca di un uomo imponente e che avesse confidenza con l’acqua, per salvare il personaggio poi assegnato a Terence Hill. In quell’occasione anche lo stesso Hill subentrò quasi per caso, perché l’attore a cui era stato in precedenza affidato il ruolo si era infortunato. E da quel momento è nata la coppia che ha cresciuto e emozionato intere generazioni di spettatori ma, soprattutto, è nata una grande amicizia.

Bud Spencer e Terence Hill in una scena del film Lo chiamavano Trinità...HDWest Film
I due amici di sempre Bud Spencer e Terence Hill

Infine Alessandro ricorda con affetto i festeggiamenti degli 80 anni del nonno:

Terence Hill venne a casa nostra a festeggiare gli 80 anni del nonno, a mangiare gli ‘spaghetti alla Maria’, piatto preferito da entrambi gli attori. Erano così uniti.

Durante il Terni Pop Film Fest Marco D’Amore, attore celebre per aver interpretato il personaggio di Ciro Di Marzio nello show televisivo Gomorra - La serie, è stato insignito del premio Bud Spencer - Next Generation.

Non ci resta che attendere con ansia l’uscita del film dedicato alla vita di un uomo, Bud Spencer, le cui botte da orbi echeggeranno per sempre nei nostri cuori.

E voi che ne pensate? Contenti dell’arrivo di un film ispirato alla vita di Bud?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.