FOX

Red Dead Redemption 2, le novità: dal bisogno di lavarsi alla fiducia del cavallo

di -

Rockstar Games vuole curare anche i piccolissimi dettagli del suo Red Dead Redemption 2: in attesa dell'uscita, scopriamo alcune curiose novità che si nasconderanno tra le meccaniche del gioco.

Arthur Morgan in Red Dead Redemption 2 Rockstar Games

316 condivisioni 0 commenti

Condividi

Red Dead Redemption 2 è indubbiamente un progetto in cui Rockstar Games sta investendo tutta se stessa. Per questo, la compagnia statunitense sta curando anche i minimi dettagli, con l'intento di offrire ai videogiocatori un open world tutto da scoprire, anche nelle piccole curiosità.

In concomitanza alla pubblicazione del nuovo video gameplay, PlayStation Blog ha svelato alcune delle caratteristiche del gioco ambientato nel Far West: passiamo in rassegna le più curiose.

Curiosità sul gameplay

Il gameplay è il cuore pulsante di ogni videogioco: le interazioni e le meccaniche caratterizzano l'esperienza offerta al giocatore e Red Dead Redemption 2 non farà eccezione – dal crafting ai dialoghi, passando ovviamente per le sparatorie.

Una banda, ma anche una famiglia

Il protagonista del gioco, Arthur Morgan, farà parte della gang di Van Der Linde, in cui ritroveremo anche John Marston – eroe dell'episodio precedente. Dopo una rapina finita male, il clan cercherà di far perdere le sue tracce, ma non sarà facile considerando che conta su ben 23 elementi. Proprio Arthur potrà avere un impatto su ciascuno di essi.

Una scena di gioco da Red Dead Redemption 2HDRockstar Games
La vostra gang sarà anche la vostra famiglia, in Red Dead Redemption 2

Le azioni del protagonista modificano il morale della banda, che si comporterà con lui proprio in base all'atmosfera. Il giocatore potrà aiutare la banda lavorando, magari tagliando un po' di legna o andando a caccia per portare a casa un po' di cibo, per tirare su il morale di tutti. Un elemento chiave del gioco sarà anche la possibilità, rientrati nell'accampamento della gang, di sedersi con i propri compagni ad ascoltare le loro storie: tutti hanno qualcosa da dire e da raccontare. 

Un mondo con cui interagire

I personaggi non giocanti (NPC) che popoleranno il mondo di Red Dead Redemption 2 consentiranno al giocatore di interagire con loro. In qualsiasi momento, un incontro potrebbe trasformarsi in una missione, in una bella conversazione o perfino in una rissa o una sparatoria, in base alle loro reazioni: Arthur avrà a disposizione una serie di interazioni e la reazione di ognuno dipenderà dalla sua personalità e dalle sue vicende.

Alcuni NPC di Red Dead Redemption 2HDRockstar Games
Gli NPC avranno un ruolo chiave in Red Dead Redemption 2

Provocare un passante potrebbe finire malissimo, salutarlo potrebbe portarlo a chiacchierare con voi o, in altri casi, a un poco gentile invito a farvi gli affari vostri.

Tra cavallo e cavaliere ci deve essere sintonia

Non esiste pistolero che non possa contare su un suo fidato cavallo e anche Arthur non farà eccezione: Rockstar promette tante varietà e razze diverse di destrieri su cui contare, ciascuna con le sue caratteristiche. Un elemento chiave sarà però il rapporto tra Arthur e il suo cavallo: via via che vi affiderete alla sella e che lo coccolerete, il cavallo si affezionerà a voi, riducendo il numero di reazioni inaspettate a cui potrebbe esporvi.

Attenzione, però, perché il mondo di Red Dead Redemption 2 è popolato anche da animali selvatici: un serpente tra gli zoccoli del vostro cavallo mentre attraversate una foresta potrebbe portarvi a finire disarcionati, magari mentre qualcuno che vuole farvi la pelle vi sta inseguendo.

Arthur Morgan in Red Dead Redemption 2HDRockstar Games
Arthur dovrà fidarsi del suo cavallo, ma anche il suo cavallo dovrà fidarsi di lui

Tutto passa dal falò

Tornano i falò, elemento chiave del precedente Red Dead Redemption, che saranno tutti dedicati al crafting. Seduti davanti al fuoco, potrete produrre nuovi oggetti mettendo insieme le risorse raccolte durante i vostri viaggi – che si tratti di vivande o di munizioni.

C'è la soggettiva

Come accadde in GTA V, sempre di Rockstar, Red Dead Redemption 2 consentirà di giocare in prima persona. Chi, insomma, vorrà vivere le sue scorribande nel Far West direttamente attraverso gli occhi di Arthur, potrà farlo liberamente – anche nelle sparatorie.

Arthur intimidisce un NPC in Red Dead Redemption 2HDRockstar Games
Arthur potrà sparare senza ferire per intimidire le altre persone

Avvertire è più efficace che uccidere

Arthur avrà la possibilità di sparare colpi d'avvertimento. Spesso, infatti, spaventare qualcuno sarà molto più efficace che ucciderlo: prendendo la mira, potrete sparare un colpo d'avvertimento per bloccare una diligenza, ad esempio, o per zittire un testimone che era pronto a riferire allo sceriffo qualche vostra bravata non proprio legale.

Pistolero non significa poco curato

Arthur potrà curare il suo aspetto fisico: Rockstar ha fatto sapere che il sangue, la terra e la sporcizia si accumuleranno sui vestiti del protagonista, che dovrà raggiungere gli alberghi e pagare per potersi lavare.

Saranno anche presenti degli appositi negozi in cui sarà possibile radersi la barba e cambiare taglio di capelli, per personalizzare Arthur e renderlo il vostro pistolero perfetto.

Ci vuole stile nel Far West

Nel gioco potrete cambiare il vostro cappello con la pressione di un singolo tasto e, con un altro, avrete la possibilità di far roteare i revolver tra le vostre dita, per esibirvi in acrobazie da veri duri. Perché ve lo diciamo? Perché Rockstar, per qualche motivo, anticipa che sono feature che potranno tornarvi utili...

Curiosità sul mondo di gioco

Quando crei un gameplay curato, non puoi fare da meno con il mondo di gioco che offri agli utenti. Nessuno lo sa meglio di Rockstar, che porrà l'accento anche sugli scenari, le città e tutto ciò che circonderà Arthur nella sua avventura.

Arthur Morgan a cavallo in Red Dead Redemption 2HDRockstar Games
Arthur potrà esplorare tanti scenari differenti nel mondo di Red Dead Redemption 2

Giocare a schermo libero

Rockstar ha confermato ufficialmente che potrete decidere di disattivare l'HUD. Significa che, in base alle vostre preferenze, potrete nascondere o ridurre al minimo indispensabile l'interfaccia grafica del gioco, in modo da godervi pienamente gli scenari suggestivi in cui vi imbatterete.

Punta sull'effetto meraviglia anche la possibilità di attivare delle inquadrature cinematografiche durante le cavalcate, che vi consentiranno di immergervi pienamente nel Far West mentre il vostro destriero proseguirà nel percorso.

Una colonna sonora imponente

Gli sviluppatori hanno anticipato che quella di Red Dead Redemption 2 sarà una colonna sonora dinamica: composta da oltre 190 brani, cambierà in tempo reale in base all'azione che si sta svolgendo sullo schermo. Passare da una tranquilla cavalcata a una sparatoria contro possibili aggressori, quindi, si rifletterà nel comparto sonoro che vi sta accompagnando.

Arthur Morgan, protagonista di Red Dead Redemption 2HDRockstar Games
Arthur sarà un fuorilegge con un codice d'onore o una scheggia impazzita? Sarà il giocatore a decidere

I brani saranno composti principalmente da Woody Jackson, ma Rockstar anticipa che ci saranno anche ospiti per ora non svelati.

Come un vero cow-boy

Per immergervi al meglio nel mondo del Far West, il modello di Arthur e quello del vostro cavallo rifletteranno realisticamente i vostri equipaggiamenti, che si muoveranno e saranno animati singolarmente. Gli abiti del protagonista, le sue pistole, le sue borse, quelle trasportate dal cavallo: Rockstar ha voluto creare tutto nei minimi dettagli e promette che il realismo la farà da padrone.

Appuntamento con il Far West

Red Dead Redemption 2 è atteso per il prossimo 26 ottobre su PlayStation 4Xbox One. Al momento non è prevista un'uscita su PC, ma non è da escludere che in futuro, come accadde con GTA V, Rockstar possa pubblicare il gioco anche su piattaforma Windows.

La boxart di Red Redemption 2Rockstar Games

È Red Dead Redemption 2 il gioco che state aspettando di più per la fine di questo 2018?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.