FOX

Michelle Williams parla della figlia e dell'ex-marito Heath Ledger

di -

L'attrice di Venom ha raccontato se stessa a Vanity Fair: la vita, le passioni, le difficoltà affrontate alla morte di Heath Ledger e, finalmente, un nuovo amore.

Michelle Williams al Met Gala 2018 Getty Images

4 condivisioni 0 commenti

Condividi

Una carriera iniziata a soli 14 anni, l'amore con Heath Ledger, la figlia Matilda, la vita pubblica e quella privata, la disparità salariale a Hollywood. Di tutte queste cose Michelle Williams ha parlato in una lunga intervista a Vanity Fair.

L'attrice è ora impegnata sul set del remake del film danese After the Wedding, accanto a Julianne Moore, ma possiamo vederla già al cinema nei panni di Anne Weying, l'ex-moglie di Eddie Brock (Tom Hardy) in Venom.

Riguardo la sua carriera, ha detto:

Mi piace sperimentare cose diverse. È come una sfida, e una di queste sfide è fare i primi passi in un mondo più grande, su un set più grande, pieno di volti sconosciuti, con tanti monitor attorno e persone di un certo calibro.

Michelle ha ottenuto il suo primo ruolo sul grande schermo nel 1994 in Lassie, quando aveva appena 14 anni, ma la svolta è arrivata con Dawson's Creek, quattro anni più tardi. Nella serie di Kevin Williamson, interpretava la ribelle Jen Lindley, un ruolo che le ha conferito una certa notorietà ma che non era riuscito a metterla davvero in luce.

Avevo uno stipendio fisso, il che era grandioso, ma non avevo ciò che desideravo di più: il rispetto e la consapevolezza di me. Non venivo vista come un'artista.

Le cose per la Williams sono cambiate nel 2004, quando ha interpretato Alma Beers in I segreti di Brokeback Mountain, film diretto da Ang Lee.

Per la parte di Alma si è guadagnata la prima nomination agli Oscar come migliore attrice non protagonista. E su quello stesso set ha incontrato Heath Ledger, che poi sarebbe diventato suo marito.
La loro bambina, Matilda, è nata proprio prima che il film venisse distribuito nelle sale di tutto il mondo.

Dopo aver comprato casa a Boerum Hill, a New York, la favola si è conclusa e la coppia si è separata dopo tre anni trascorsi insieme. Nel gennaio del 2008, Ledger è stato trovato morto a causa di un'overdose in un appartamento nel quartiere newyorkese di SoHo.

Non è stato facile per Michelle affrontare la morte di Ledger e avere a che fare con l'attenzione mediatica che ne è seguita. Proprio per questo, l'attrice si è trasferita con la figlia in una zona rurale di New York.

Era una situazione ingestibile. Venivo seguita ogni momento, ogni giorno. Così me ne sono andata. Volevo che mia figlia crescesse in un ambiente sano. Non dimenticherò mai la volta in cui all'ufficio postale ho visto un cartello in cui si chiedeva a chiunque avesse informazioni su me e mia figlia di chiamare un certo numero. Così ho chiuso. Quando sei un genitore single, la sicurezza sparisce, e questo fa paura.

Sarebbe facile pensare a Michelle Williams come a una donna fragile e delicata, ma Busy Philipps, sua amica e collega, ci tiene a precisare il contrario.

Non è un fiorellino delicato che può essere calpestato. È una delle persone più forti che conosca.

A dieci anni dalla morte di Ledger, Michelle di strada ne ha fatta e ora che è un volto noto del cinema deve fare i conti con la sua immagine pubblica.

È difficile per me, perché istintivamente tendo a tenere la mia vita molto, molto privata. Ma è anche necessario che alcuni aspetti della mia carriera vengano alla luce in modo che io possa far sentire la mia voce.

Michelle è stata al centro di una polemica riguardo la disparità di salari per uomini e donne a Hollywood.

Lo scorso anno, alla fine di novembre, quando Ridley Scott e il cast di All the Money in the World stavano girando dei reshoot del film tra Roma e Londra, The Washington Post aveva pubblicato un articolo che metteva in evidenza il divario di paga tra Mark Wahlberg e Michelle Williams, protagonisti del film.

Non avevo pensato di chiedere di essere pagata per i reshoot.

Così ha detto l'attrice, aggiungendo di essersi sentita:

Completamente svalutata. Ma è una di quelle cose che impari ad accettare sul posto di lavoro.

A proposito di soldi, ha detto che non sono mai stati un fattore troppo importante per lei.

Non sono la ragione per cui mi alzo e vado a lavorare al mattino.

Venom potrebbe rappresentare un punto di svolta da questo punto di vista.

Se funziona, cambierà tutto. Passano gli anni, parlo con altre donne, altre artiste e penso al mio futuro e a come sarà la mia vita.

Un cambiamento già c'è stato. Michelle si è risposata, infatti, con un musicista indipendente di nome Phil Elvrum che si esibisce con lo pseudonimo di Mount Eerie. Sono accomunati da un passato simile. Geneviève Castrée era il nome della moglie di Elvrum, morta di cancro nel 2016, appena un anno dopo la nascita della loro bambina.

"Non ho mai rinunciato all'amore", ha detto Michelle a Vanity Fair.

Dico sempre a Matilda: 'Tuo padre mi amava prima che gli altri si accorgessero che avevo talento o che ero carina o che indossavo bei vestiti'. Non ho mai parlato della mia vita privata, ma Phil non è una persona come un'altra. Sento che ne vale la pena. Insegno a Matilda la libertà di essere sé stessa e ho finalmente trovato qualcuno che mi ama e mi fa sentire libera.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.