FOX

Google Voice Access, l'app per utilizzare lo smartphone con la voce

di -

Dopo averci lavorato per anni, Google ha lanciato l'applicazione Voice Access. Grazie a quest'ultima gli utenti possono utilizzare lo smartphone con i soli comandi vocali.

Voice Access su Google Pixel 2 Google Inc.

16 condivisioni 0 commenti

Condividi

Google ha dedicato anni alla creazione di un’app di accessibilità per Android per poter utilizzare smartphone e tablet con i soli comandi vocali. Dopo due anni di beta testing, il colosso tech ha rilasciato a livello globale l’applicazione: ecco Voice Access.

Voice Access permette di scrivere contenuti di testo, dialogare con Google Assistant, navigare nelle app (anche di terze parti), il tutto con la propria voce. A funzione attiva, appaiono sul display dei numeri in corrispondenza di ogni elemento dell’interfaccia, necessari per poter interagire con quest’ultimi. Se ad esempio si vuole aprire l’app Play Store (contrassegnata dal numero 11), basterà dire “premi 11”.

Voice Access attivo su Google Pixel 2HDGoogle Inc.

L’app supporta anche istruzioni come “torna indietro”, “mostra le notifiche” e “torna alla schermata principale”. Si può inoltre attivare/disattivare il Wi-Fi o il Bluetooth, regolare il volume, aprire o chiudere un’app. E durante la composizione di un testo, Voice Access supporta comandi come “taglia”, “copia”, “incolla” e così via.

Di seguito il commento di Stefanie Putnam, una donna affetta da tetraplegia che ha collaborato alla creazione di Voice Access con il team Google Accessibility:

Dopo aver usato questo prodotto per circa 10 secondi, credo di essermene innamorata. Usi la tua voce e puoi accedere a tutto. È diventato un elemento importante nella mia vita.

Le funzioni di Voice Access sono particolarmente utili per le persone che soffrono di problemi fisici legati al movimento, ma, come fa notare la stessa Google, l’app può essere un valido strumento anche per coloro che vogliono utilizzare lo smartphone mentre hanno le mani occupate.

Voice Access è disponibile da oggi in tutto il mondo, ma è attualmente localizzata solo in inglese. Il supporto ad altre lingue arriverà in futuro, parola di Google.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.