FOX

[Spoiler!]

Hellboy al NYCC: tutte le novità sul film con David Harbour

di -

Al New York Comic Con, i fan hanno (finalmente) avuto un assaggio del nuovo Hellboy con David Harbour. Il verdetto? Sembra proprio che il film di Neil Marshall abbia fatto centro.

Un'immagine del nuovo Hellboy Lionsgate

257 condivisioni 0 commenti

Condividi

I fan aspettano con grande curiosità e una discreta dose di preoccupazione il nuovo Hellboy e dopo il panel al New York Comic Con (NYCC) hanno finalmente avuto le prime risposte. A quanto pare, la preview non solo non ha deluso le loro (altissime) aspettative, ma ha anche dato un deciso colpo di scopa alle molte perplessità in merito alla decisione di realizzare un reboot, anziché concludere la saga di Guillermo del Toro.

Il cast e Mike Mignola hanno fornito diverse informazioni sulla pellicola e autografato un poster realizzato appositamente per l'occasione (dopo il primo, leggendario, condiviso nei giorni scorsi), mentre la produzione ha deciso di mostrare un trailer esclusivo per la convention, specificando che non sarebbe stato diffuso online.

L'esclusivo poster di Hellboy per il NYCCHDDark Horse Comics/Lionsgate
L'esclusivo poster di Hellboy realizzato per il panel del NYCC

Se non state più nella pelle all'idea di rivedere sul grande schermo il Diavolo Rosso, qui trovate tutte le novità sul film con David Harbour.

La descrizione del trailer di Hellboy al NYCC

Le voci che circolavano con insistenza in merito alla proiezione di un primo trailer di Hellboy al NYCC si sono rivelate esatte. Tuttavia, il video non è destinato ad arrivare sul web. Almeno per il momento.

Ma come spesso accade in questi casi, online hanno iniziato a comparire decine di dettagliate descrizioni del filmato. E anche se leggere non è la stessa cosa che vedere, i brividi non mancano.

Un riassunto decisamente esaustivo è quello proposto da ScreenRant, che ha organizzato il trailer per punti:

Attenzione! Possibili spoiler!

  • L'immagine di apertura mostra Hellboy che arriva su una scena del crimine. Quando il Diavolo Rosso esce dal veicolo che lo trasporta, un agente della SWAT gli spara. "Red" gli urla infastidito: "Sono dalla tua parte!". L'uomo si scusa, dicendogli: "Colpa mia". Parte la musica di Mony Mony di Billy Idol.
  • Una serie di clip introduce il Bureau for Paranormal Research and Defense (BPRD). Il professor Bruttenholm (Ian McShane) lo descrive come: "La linea nella sabbia. Noi combattiamo contro le forze dell'oscurità".
  • La sede del BPRD in Inghilterra è celata in un piccolo negozio pittoresco. Hellboy è scettico e Ben Daimio (Daniel Dae Kim) gli chiede se si aspettava un cartello con scritto: "Quartier generale". Quando entrano, una vecchia commessa chiede al Diavolo Rosso chi è e lui dice: "Sul serio?".
  • A Hellboy viene chiesto cosa può fare la sua Mano del Destino. Red risponde: "Spacca cose alla grande" e offre una dimostrazione.
  • Ben Daimio non è molto contento di collaborare con Hellboy: "Pensavo che combattessimo i mostri, non che lavorassimo con loro". Ma il Diavolo Rosso ha la risposta pronta: "A chi dici mostro, amico? Ti sei guardato allo specchio di recente, Scarface?". Dopo, Red chiama Daimio "coglione".
  • Hellboy chiede al professor Bruttenholm se non è altro che un'arma e l'uomo gli dice che vuole che sia la migliore versione di sé stesso che può essere. Dopo, il professore dà a Red la sua pistola, il "Buon Samaritano", e lui commenta: "Alcuni genitori regalano ai figli i Lego".
  • Mentre Hellboy e Alice combattono fianco a fianco in una fabbrica, la voce fuori campo del professor Bruttenholm dichiara: "Tu sei la nostra ultima e unica speranza".
  • Hellboy irrompe sulla scena durante un rituale della Regina di Sangue (Milla Jovovich) e dice ironicamente: "Ho interrotto qualcosa?". Lei risponde: "No, sei arrivato giusto in tempo".
  • Qualcuno viene colpito alla testa con una pistola e il sangue schizza sulla telecamera.
  • Il trailer si conclude con Hellboy che esce da una fossa con la corona e la sua spada fiammeggiante.

Il cast parla di Hellboy

Al panel al NYCC, il cast di Hellboy ha confermato che il film diretto da Neil Marshall (che non era presente alla convention) sarà più cupo e violento di quelli di Guillermo del Toro.

Come riportano The Hollywood Reporter (THR) e Variety, David Harbour ha dichiarato che la pellicola avrà "radici horror più marcate" rispetto alle atmosfere fantasy del regista messicano e che sarà ispirato ai monster movie della vecchia scuola. Tale approccio sarà reso anche attraverso un maggiore impiego di trucchi ed effetti speciali "concreti" e uno minore di CGI:

Essenzialmente, è un film di mostri, più che uno di supereroi.

David ha anche spiegato come si è avvicinato al personaggio di Hellboy, con il peso dell'eredità di Ron Perlman da sostenere:

Ero nervoso, perché lui è un'icona e il suo Hellboy è grandioso. Di conseguenza, ho deciso di non imitarlo e di fare a modo mio. Ho optato per un approccio un po' più terra a terra e volgare. Il mio Hellboy è più giovane. Ha tutti i capelli, che è una gran cosa. Ha un profondo turbamento interiore e si sente perso nell'universo. 

Alle parole della star di Stranger Things hanno fatto eco quelle di Daniel Dae  Kim, interprete di Ben Daimio. L'attore ha ribadito che il nuovo Hellboy sarà più oscuro, ma ci saranno molta ironia e divertimento.

Mike Mignola dice la sua sul nuovo Hellboy

Prima di partecipare al NYCC, Mike Mignola ha rilasciato un'intervista a Deadline in cui ha offerto diversi dettagli sul nuovo Hellboy.

Il "papà" del Diavolo Rosso ha spiegato che la storia del film di Neil Marshall prende spunto dall'avventura in 3 parti composta da Il richiamo delle tenebre (2007), La caccia selvaggia (2011) e La tempesta e la furia (2013). Il ciclo è stato scritto da Mignola e illustrato da Duncan Fegredo e, come ha dichiarato lo stesso autore, rappresenta compiutamente l'epopea del Diavolo Rosso. 

Mignola ha detto che, in modo analogo a Guillermo del Toro, anche Neil Marshall è partito dal materiale degli albi e l'ha adattato. Tuttavia, ha conservato l'equilibrio tra umorismo e orrore che è tipico dei fumetti. Di fatto, offrendo una rappresentazione di Hellboy molto più aderente a quella originale:

Guillermo ha realizzato una versione di Hellboy più fantasy. Neil una più dark e horror. Entrambi sono partiti dal materiale originale, ma l'hanno portato in direzioni molto differenti.

Diversamente da quanto accaduto per i due film del regista messicano, l'autore ha passato meno tempo sul set. Tuttavia, nei pochi giorni in cui è stato presente, ha avuto impressioni estremamente positive:

Per la prima volta, posso dire con tutta onestà che mentre ero sul set ho visto qualcosa che sembrava uscito direttamente dai fumetti. In precedenza, non ho mai avuto una esperienza simile. Nel film, c'è una scena che mi ha fatto pensare: "C***", perché è dannatamente somigliante - nei costumi e in tutto il resto - a una tavola ben precisa degli albi.

Mignola ha concluso dicendo che lo slittamento della data di uscita (dall'11 gennaio al 12 aprile 2019) per lui non è motivo di preoccupazione, anzi:

Sembrano tutti contenti della decisione. Semplicemente, significa che c'è più tempo per la post-produzione. Ed è grandioso.

Insomma, le premesse del nuovo Hellboy sembrano davvero promettenti. In attesa di scoprire se saranno confermate, restate sintonizzati per conoscere tutti gli aggiornamenti sul film.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.