FOX

PlayStation 5 potrebbe essere retrocompatibile, secondo un brevetto

di -

Secondo un brevetto di Sony emerso online, PlayStation 5 potrebbe essere retrocompatibile e consentire di giocare i titoli delle generazioni precedenti. Sarà davvero così?

Il logo delle console PlayStation Sony

92 condivisioni 0 commenti

Condividi

Sebbene PlayStation 5 non sia stata ancora ufficialmente annunciata, sono diverse le indiscrezioni che circolano sulla futura nuova console di casa Sony. L'ultima è quella che riguarda la possibile retrocompatibilità, che consentirebbe ai possessori della console di giocare anche ai titoli delle generazioni precedenti.

Il brevetto di Sony

La notizia arriva da un brevetto di Sony, depositato a novembre 2016 e aggiornato il 2 ottobre 2018. Quest'ultimo descrive una tecnologia che consente la "rimasterizzazione mediante emulazione": si tratta di una tecnologia che associa dei codici identificativi a tutti gli elementi del gioco, consentendone poi la sostituzione con altri di risoluzione maggiore. Leggiamo, nel brevetto:

Un artista esegue la rimasterizzazione delle texture per presentare il gioco a una risoluzione più alta rispetto all'originale, inserendole poi nuovamente nella struttura dei dati con i loro codici identificativi. Il software originale viene quindi eseguito su display di risoluzione più alta, con gli asset (come le texture) che vengono intercettati e identificati per trovare quelli rimasterizzati che hanno lo stesso codice identificativo.

Le console domestiche della famiglia PlayStationHDSony
Le console domestiche di Sony. Da sinistra: PlayStation, PlayStation 2, PlayStation 3 e PlayStation 4

Si parla, in parole semplici, di una tecnica capace di migliorare l'aspetto di vecchi videogiochi per mostrarli al meglio su schermi dalla risoluzione più alta che in passato. Secondo le indiscrezioni, potrebbe essere la tecnologia che Sony vorrebbe utilizzare per rendere PlayStation 5 retrocompatibile e consentirle, così, di riprodurre i giochi di PlayStation, PlayStation 2, PlayStation 3 e PlayStation 4.

E se fosse la tecnologia di PS4?

Proprio il fatto che il brevetto abbia visto luce a fine 2016 ha però aperto la porta a un altro sospetto: e se la tecnologia fosse, invece, quella usata da Sony per l'emulazione dei videogiochi classici PlayStation 2 che sono ora disponibili su PlayStation 4?

Jak, protagonista di Jak and DaxterSony
Jak and Daxter, uno dei classici PS2 disponibili su PS4

La compagnia non si è ancora pronunciata ufficialmente in merito, ma quanto descritto nel brevetto fa effettivamente pensare anche allo svecchiamento avuto da questi classici, come Jak & Daxter o Red Dead Revolver, nel loro passaggio alla console di ultima generazione.

Per ora il mistero è destinato a durare – anche perché nulla vieterebbe a Sony di servirsi di questa tecnologia sia per i classici PS2 su PS4, sia per la futura eventuale retrocompatibilità di PlayStation 5. La compagnia giapponese è sicuramente consapevole che parliamo di una funzione molto richiesta dal suo pubblico e che la concorrente Xbox One ha già integrato con i classici delle sue sorelle maggiori.

Alcuni giochi Xbox 360 retrocompatibili su Xbox OneHDMicrosoft
L'immagine promozionale dell'annuncio della retrocompatibilità di Xbox One

Sony vorrà seguire la scia di Microsoft, in questo caso? Servirà attendere l'annuncio ufficiale di PS5 per scoprirlo, con la console che, secondo gli esperti, non arriverà prima del 2020.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.