FOX

Ecco Project xCloud, il servizio di streaming per i giochi di Xbox One

di -

Microsoft ha svelato il suo nuovo servizio, ancora in fase di test, che grazie allo streaming consentirà di vivere i giochi di Xbox One anche su PC, smartphone e tablet.

Un'immagine simbolo di Project xCloud Microsoft

10 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il futuro dei videogiochi, per Microsoft, è quello che va verso il cloud e lo streaming. Lo conferma il fatto che la casa di Redmond abbia ufficializzato Project xCloud, il suo nuovo servizio che consentirà, proprio grazie a queste tecnologie, di vivere i giochi di Xbox One anche su PCsmartphonetablet.

Dalla console ai dispositivi

L'idea è quella di appoggiarsi ai numerosi server che Microsoft ha a disposizione in tutto il mondo per offrire ai giocatori un servizio con bassa latenza e grande efficacia. Gli utenti avranno la possibilità di eseguire in streaming i loro giochi Xbox One su PC, smartphone e tablet, a prescindere dalle loro componenti hardware.

Secondo Microsoft, in questo modo l'utente sarà a tutti gli effetti libero di godersi i suoi videogiochi nel modo che ritiene più opportuno e sul dispositivo a lui più congeniale. Come spiegato nell'annuncio:

Il nostro obiettivo, con Project xCloud, è quello di offrire un'esperienza di qualità a tutti i giocatori su tutti i dispositivi, che sia coerente in termini di velocità e di alta fedeltà a quelle che gli utenti si aspettano sui loro PC e sulle loro console.

Interazione tramite touchscreen

Al momento per interagire con smartphone e tablet è possibile servirsi via Bluetooth del controller di Xbox One, ma per il futuro Microsoft conta di integrare un'interfaccia touch specifica – che consentirebbe così ai giocatori di non dover portare con sé un joypad.

La compagnia ha anche spiegato che Project xCloud sta venendo realizzato in modo tale che gli sviluppatori possano decidere di supportarlo, all'interno dei loro giochi, "senza costi aggiuntivi". In questo modo, non se ne scoraggerà l'adozione e il numero di titoli che sarà possibile vivere anche in streaming dovrebbe crescere abbastanza rapidamente.

I test saranno aperti al pubblico nel corso del 2019 e non è la prima volta che si parla dell'idea di Microsoft di concentrarsi sui videogiochi in cloud: secondo le indiscrezioni, infatti, anche la futura nuova Xbox si baserebbe su queste tecnologie. La strada è, inoltre, la stessa che abbiamo visto venire tracciata anche da Google con il suo Project Stream e da Sony con il servizio PlayStation Now.

Il domani del gaming passa dal cloud? Le scelte dei giganti dell'elettronica puntano proprio in questa direzione.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.