FOX

Toni Servillo per Zanna Bianca: niente vocine di bambini rompiscatole

di -

Video intervista a Toni Servillo, voce narrante di Zanna Bianca, il film d'animazione di Alexander Espigares che arriverà nelle sale italiane ad ottobre

22 condivisioni 0 commenti

Condividi

Arriverà nelle sale cinematografiche l'11 ottobre il primo adattamento cinematografico in versione animata di Zanna Bianca, tratto dal celebre romanzo di Jack London, e diretto da Alexandre Espigares. 

Nel cast una voce d'eccezione, quella di Toni Servillo. Già aduso a questo genere di interpretazione (è stato la voce di Baghera ne Il Libro della Giungla ed ha lavorato come doppiatore anche ne Il Piccolo Principe) nel film è la voce narrante, che guida il giovane lupo nella sua formazione. Una delle caratteristiche che lo ha convinto a partecipare al doppiaggio del film è stato un particolare aspetto, innovativo, che riguarda i personaggi, come ci ha raccontato durante il corso della video intervista:

Sono rimasto colpito dalla scelta stilistica di non antropoformizzare gli animali, di non renderli stucchevoli con nessuna voce, nemmeno quella di un bambino o una bambina un po' rompiscatole

Servillo ricorda ancora l'edizione di Zanna Bianca letta quando era un'adolescente, un libro che ci racconta è andato perduto, e riconosce il valore formativo di opere come quella di London. Spesso ci dimentichiamo infatti quanto possano essere crudeli e duri i film rivolti ai ragazzi (e non solo). Già solo nel mondo dell'animazione cinematografica film come Bambi ad esempio hanno letteralmente fatto piangere diverse generazioni di bambini diventati ora adulti.

Un valore questo condiviso anche da Zanna Bianca, in particolare nel film i Espigares viene mostrato già nella scena iniziale un evento centrale e molto forte nella vita del protagonista, proprio a sottolineare quanto sia importante dare profondità al racconto, che rischierebbe di essere solo un diversivo divertente e non un momento di utile formazione.

Durante l'intervista l'attore ha ricordato anche i momenti passati con i figli, quando ancora piccoli guardavano i film d'animazione in braccio al padre. Un momento molto personale, che l'attore ricorda ancora con piacere anche davanti alla telecamere.

Zanna Bianca: la trama

Distribuito da Adler Entertainment, Zanna Bianca racconta la storia di un lupo per un quarto di sangue cane, un animale coraggioso e fiero che rimarrà però vittima della crudeltà dell'essere umano. Cresciuto nelle meravigliosi quanto ostili terre del Grande Nord in quei territori il lupo viene protetto da una tribù di pellerossa.

Il capo dei nativi d'America sarà però costretto a cedere Zanna Bianca a un crudele e spregevole uomo che lo trasformerà in un cane da combattimento, cambiando per sempre la sua esistenza. Arrivato stremato e in fin di vita dopo la fine di un combattimento, verrà salvato da una coppia amorevole, che gli mostrerà il vero significato dell'amicizia e che lo aiuterà a domare il suo istinto selvaggio.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.