FOX

MAKERphone, il telefono rétro che puoi costruirti da solo

di -

Il progetto ha già raggiunto la somma richiesta su Kickstarter.

Scatto ravvicinato del MAKERphone MAKERphone

23 condivisioni 0 commenti

Condividi

Lo scorso anno, lo sviluppatore Albert Gajšak ha lanciato su Kickstarter il progetto MAKERbuino, che consente a chiunque di creare una console 8-bit progettata su Arduino. Dopo il gran successo riscosso sulla piattaforma crowdfunding, che ha raccolto un finanziamento dieci volte superiore la soglia stabilita, il ventenne lancia ora la campagna per un progetto più ambizioso, mettendo in pratica quanto imparato dall'esperienza precedente. Si tratta di un telefono ed è stato battezzato MAKERphone.

Come lascia intuire il nome, anch'esso è basato su Arduino ed è completamente fai-da-te: costruendo da soli il cellulare, si ha la possibilità di apprendere qualcosa dell'ambiente di programmazione Scratch e del linguaggio Python, così come basi di elettronica.

Una volta assemblato, MAKERphone consente di lanciare app e giochi. Tra le parti da montare ci sono un circuito stampato, un modulo GSM, un processore dual-core, uno schermo LCD a colori da 128x160 pixel, un'antenna e un modulo audio (completo di jack per cuffie).

MAKERphone collegato al PCMAKERphone

Sul lato estetico, MAKERphone è molto rétro e bello a vedersi. Il suo creatore, Gajšak, è un giovane entusiasta di elettronica/informatica che ha trasformato la sua passione in una startup. Nel corso di una chiacchierata con Mashable, ha dichiarato:

Andavo ancora a scuola quando ho lanciato il primo progetto su Kickstarter. Non avevamo neppure una società, abbiamo dato il via alla campagna curiosi di vedere come sarebbe andata.

Rispetto al suo primo progetto, MAKERphone è più sofisticato, educativo, ha un maggior numero di linee di codice ed è più carino. Il suo costo parte da 89 dollari, ma, come è usuale nelle campagne Kickstarter, è possibile investire di più per ottenere vari vantaggi.

Per maggiori informazioni, consultate la pagina dedicata alla raccolta fondi.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.