FOX

Virgin Galactic si prepara a partire nello spazio

di -

I viaggi nello spazio diventano realtà, la compagnia di Richard Brenson Virgin Galactic è pronto al viaggio inaugurale

Al primo volo del VSS Unity parteciperà anche Brenson hdmotori.it

79 condivisioni 0 commenti

Condividi

D'ora in poi il turismo spaziale non sarà più relegato ai film di fantascienza. Virgin Galactic è infatti pronta a salpare tra poche settimane.

La notizia è arrivata il 9 ottobre da parte di Richard Brenson, patron del marchio Virgin, nel corso di un'intervista con la CNBC: il volo di prova è pronto a partire tra poche settimane, con a bordo alcuni membri dell'equipaggio e Brenson stesso. L'inizio dei viaggi turistici è quindi questione di mesi e non più di anni.

Richard Brenson prenderà parte al volo di provaHDTime.com

La società fondata nel 2004 aveva inizialmente previsto il lancio del servizio per il 2009, ma diversi incidenti e complicazioni ne hanno ritardato sempre più l'inaugurazione. Nel 2014 la botta d'arresto più grave, nel corso di un volo di prova l'aeronave è esplosa causando la morte del copilota.

I test comunque non si sono mai fermati, coronati da una serie di successi nell'ultimo anno che hanno riportato completa fiducia all'azienda. L'ultimo velivolo costruito, lo SpaceShipTwo o VSS Unity, ha completato già tre voli di prova a propulsione missilistica, ma deve essere ancora testato all'altezza di 62 miglia.

Intanto il servizio di turismo spaziale è già stato messo a punto. Per ogni volo la VSS Unity ospiterà due membri dell'equipaggio e sei passeggeri paganti. Si parte dalla Terra per raggiungere quello che è considerato il punto di inizio spazio, dove chi è a bordo potrà sperimentare per qualche minuto la totale assenza di peso.

Chi volesse prendere parte alla spedizione, sarà inserito in una lista d'attesa che già da ora arriva al 2021. Ma non è questo l'unico ostacolo: il biglietto costa infatti 250mila dollari a testa!

Brenson è comunque consapevole che il prezzo del viaggio taglia fuori dall'esperienza tantissime persone e spera di poterlo ridurre fino a 40 o 50mila dollari nel corso del primo decennio di attività. Insomma, dovremmo aspettare forse trent'anni prima di prendere in considerazione l'idea!

Il velivolo per i viaggi spaziali di Virgin GalacticHDEdgylabs.com

Virgin Galactic non è però l'unica compagnia impegnata in questo progetto. All'inizio dell'anno, ha raccontato sempre il magnate, la sua compagnia e Blue Origin si trovavano allo stesso livello di avanzamento. La compagnia spaziale Blue Origin, forse meno chiacchierata della Virgin, fa comunque capo ad un'altro miliardario, il proprietario di Amazon Jeff Bezos.

La formula del viaggio offerta da Blue Origin è la stessa, cambiano però le modalità di lancio. Blue Origin utilizza per la sua New Shepard il lancio di razzi, mentre il VSS Unity viene lanciato in pista con l'aiuto di un secondo veicolo e solo successivamente, raggiunta una determinata quota, si attivano i motori a razzo della navicella. Al ritorno, la VSS Unity opta invece per un'atterraggio liscio, mentre la New Shepard sfrutterà dei paracadute.

Vi lasciamo con un'incredibile video dei test di volo del VSS Unity:

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.