FOX

Johnny Depp parla di Grindelwald (e dei suoi occhi) in una nuova intervista

di -

In attesa di vederlo nei panni di Grindelwald in Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald, Johnny Depp si è concesso in una lunga intervista sulla saga e il personaggio a Entertainment Weekly.

Johnny Depp in una scena di Animali Fantastici 2 Warner Bros. Pictures

121 condivisioni 0 commenti

Condividi

Johnny Depp sembra inarrestabile.
Dopo mesi di silenzio, nonostante le critiche e le controversie scatenatesi, l'attore americano ha parlato per la prima volta della sua presenza in Animali Fantastici. Dopodiché ha rotto il silenzio anche sulle polemiche contro di lui dichiarandosi nuovamente innocente per ogni accusa sollevata durante il suo divorzio con l'attrice Amber Heard.

Ora Johnny Depp ha messo da parte ogni silenzio stampa per promuovere Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald con serenità, preparandosi ad ogni tipo di domanda. L'attore ha chiacchierato con Entertainment Weekly sul ruolo di Grindelwald nella saga – dagli aspetti estetici a quelli sentimentali. E ancora, ha parlato del suo legame con la saga di Harry Potter e la scrittrice J.K. Rowling.

Animali Fantastici: I Crimini di GrindelwaldHDWarner Bros. Pictures
Johnny Depp è Gellert Grindelwald in Animali Fantastici

Per quanto riguarda il mondo di Harry Potter, ad esempio, Depp ha detto si non esserne estraneo già da tempo. 

Ho letto i libri quando i miei figli erano più piccoli e ho guardato i film con loro. I libri sono superbi. Quello che J.K. Rowling ha creato è una cosa molto difficile da fare come scrittore – creare un intero nuovo universo e un mondo di regole. E ci si viene catapultati dentro nel primo libro e film. Sono tante informazioni e io ne sono rimasto stupito – non ti senti mai come se venissi inondato di informazioni o trattato con sufficienza. È buona letteratura e grande scrittura a pieno titolo. Spunta tutte le caselle [nella lista delle cose da fare, n.d.R.]. E, inoltre, ho avuto molti amici nei film, come Robbie Coltrane [Hagrid], che è un grande amico. Anche Richard Griffiths [Vernon Dursley] è stato un grande amico, riposi in pace. Perciò sono sempre stato abbastanza in contatto con loro e ampiamente colpito [dalla saga].

Nel primo capitolo di Animali Fantastici abbiamo scoperto a sorpresa che Percival Graves (interpretato da Colin Farrell) era in realtà Grindelwald sotto mentite spoglie. Per quanto assurdo possa sembrare, Depp ha ammesso che tra le due performance c'è un minimo di connessione.

C'è e non c'è [influenza, n.d.r.]. Grindelwald fingeva di essere Graves, la sua responsabilità era interpretare Graves. Suppongo però che i momenti più contemplativi di Colin – i silenzi – per me sono quelli in cui vedo un po' di Grindelwald. 

L'attore ha poi risposto a una domanda che riguarda l'aspetto del suo personaggio. È impossibile non notare che Grindelwald, in questo secondo capitolo, ha "un occhio spaventoso", diverso dall'altro. È stato chiesto a Johnny Depp se ci sia una storia dietro quella scelta estetica.

È una scelta per il personaggio. Ho visto Grindelwald come più di un individuo, se capisci che intendo. Mi ha dato l'impressione che forse potesse essere due persone. Gemelli in un corpo solo. Quindi un occhio più giocherellone rappresenta l'altra parte di lui. Un po' come se avesse un cervello per ogni occhio, un gemello albino che si trova da qualche parte dentro di lui.

E per quanto riguarda i confronti tra Grindelwald e Donald Trump? Gli altri membri del cast di Animali Fantastici hanno affermato che qualche fan potrebbe fare il confronto tra i due, ma l'opinione di Depp è un po' diversa.

Non vedo nessun possibile confronto con Donald Trump. Per me c'è qualcosa di quasi infantile in Grindelwald. Il suo sogno di ergersi nel mondo magico. È un elemento fascista e non c'è niente di più pericoloso di qualcuno che è un sognatore con una visione così forte e dannosa da renderla reale. Ma nessun personaggio si sveglia e fa 'Oggi farò il peggio che posso e sarò malvagio come l'inferno'. Io credo che Grindelwald sia stranamente un personaggio piacevole.

Tra gli argomenti toccati dall'intervista, naturalmente, non poteva mancare quello sulla sessualità di Grindelwald. Dopo aver parlato a lungo di Jude Law e del suo Silente, è il turno di sapere l'opinione di Johnny Depp sulla sfera sentimentale del suo personaggio.

Silente e Grindelwald in Animali Fantastici 2HDWarner Bros. Pictures
Silente vede Grindelwald nello Specchio delle Brame

Penso si dovrebbe lasciare che il pubblico lo percepisca prima [il rapporto tra Silente e Grindelwald, n.d.R.], e quando il momento arriverà... la situazione con Silente sarà più intensa. Penso che sia geloso di Scamander. Vede in lui il protégé di Silente – il suo 'ragazzo', in un certo senso. Per Grindelwald questo basta per voler distruggere Scamander in modo definitivo e feroce.

Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald sarà nelle sale italiane dal 15 novembre.

Pronti a vedere Johnny Depp nei panni di Grindelwald?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.