FOX  

I momenti epici di The Walking Dead. N.38: Rick contro Shane

di -

L'epico corpo a corpo fra Rick e Shane, dopo tanta tensione, mette a confronto due modi di vedere il mondo. E d'intendere la sopravvivenza.

207 condivisioni 0 commenti

Condividi

Randall: è lui, nel decimo episodio della seconda stagione di The Walking Dead, la proverbiale goccia che fa traboccare il vaso. Randall, il ragazzo a lungo al centro di discussioni estenuanti nel gruppo di Rick per deciderne il destino. Randall, che è andato a scuola con Maggie e sa benissimo dove si trova la fattoria. E potrebbe dirlo al suo gruppo, pronto a dichiarare guerra a Rick per l'uccisione di Dave e Tony (nell'episodio Nebraska, 2x08).

Randall, dopo due stagioni di tensione alle stelle, con la gelosia per Lori e il tentativo di sottrarre la leadership a Rick, offre finalmente a Shane l'occasione di farla finita. L'aveva inquadrato nel mirino del suo fucile, aveva pensato a come spodestarlo, studiava il modo di continuare a stare con Lori. E ora, ha l'opportunità di farlo fuori.  Ci prova, Shane, a liberarsi di Rick. L'epica scazzottata di questo episodio non riguarda il destino di Randall, bensì il modo di vedere il mondo e la sopravvivenza.

Amici fin dai tempi del liceo e colleghi nel mondo di prima, Rick e Shane nel mondo post-apocalisse rappresentano due tipi di essere umano. Quello che pensa a se stesso e agisce infischiandosene del bene comune e quello che pensa a come restare umano mentre la maggior parte della popolazione non lo è più. Perché è composta da morti viventi.

Fino all'ultimo, nonostante la violenza, Rick prova ancora a farlo ragionare. Ma è nei momenti decisivi che si vede di che pasta è fatto veramente un uomo. E Shane, Otis insegna, è fatto di viltà, invidia ed egoismo. Shane è il primo, vero avversario di Rick in The Walking Dead.  Non a caso, quando il suo tentativo fallisce alla fine di questo scontro, penserà a un piano per uccidere l'ex amico.

Avrà la peggio, naturalmente, perché Rick è più astuto di lui. Perché il bene, perfino nel mondo spaventoso di The Walking Dead, perfino quando si nutre forzatamente di violenza, alla fine trionfa.

E perché il viaggio di Rick e la sua evoluzione sono appena cominciati...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.