FOX  

The Gifted 2, la recensione del primo episodio: Emergenza

di -

Dopo tanta attesa i mutanti di The Gifted tornano su FOX con una season premiere al cardiopalma dal titolo Emergenza.

13 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo lo sconvolgente season finale, The Gifted torna su FOX con la seconda attesissima stagione. Una season Premiere che ci porta dritti nel cuore del misterioso Hellfire Club e della leader Reeva Payge.

Se nella prima stagione della serie sui mutanti Marvel ci si è concentrati molto di più sugli Strucker e sulla loro lotta per la sopravvivenza, questo secondo ciclo di episodi allarga il giro portandoci a conoscere un po' tutte le pedine di questa enorme scacchiera.

Nella prima stagione di The Gifted abbiamo conosciuto la Rete Clandestina che nasce dal sogno degli X-Men sulla convivenza pacifica tra umani e mutanti, ora viene ampliato il nostro spettro visivo con l'Hellfire Club, dove parlano di uguaglianza ma sottolineano come la violenza a volte sia un male necessario. 

La cerchia interna dell'Hellfire ClubHDFOX

Ma la parte sconvolgente del season finale della scorsa stagione rimane l'abbandono di Andy e Polaris dalla loro "famiglia" per segure le sorelle Frost all'interno del Club Infernale. Se per tutta la prima stagione abbiamo visto gli Strucker tentare di rimanere uniti contro tutti la consapevolezza che la frattura parta proprio dal più giovane membro della famiglia ha destabilizzato non poco Reed, Caitlin e Lauren.

Ad essere più ponderata è stata, forse, la decisione di Lorna, il suo abbandono di Eclipse, di Thunderbird e del gruppo mutante è stato causato dalla recente scoperta della gravidanza, senza ovviamente dimenticare il suo rapporto conflittuale con il "misterioso" padre che le nostre telepati preferite hanno sfruttato a loro vantaggio. 

Nella tana del leone

La season premiere dal titolo Emergenza parte direttamente con una riunione del Club Infernale in cui il nuovo acquisto della serie, Reeva Payge (interpretata da Grace Byers) presiede una riunione della Cerchia Interna in cui deve giustificare le ultime decisioni prese e cioè il reclutamento di Polaris e Andy. Reeva parla del sogno di libertà ed uguaglianza e di come per raggiungere uno scopo alcune regole vadano infrante. Il discorso della mutante ricorda molto da vicino l'ideologia di Magneto e che è alla base della filosofia dei comics X-Men, due sogni simili ma che hanno metodologie diverse. 

Ma il vero volto di Reeva si mostra subito quando decide di eliminare tutta la Cerchia Interna Utilizzando il suo potere di modulazione delle onde sonore e aiutata dalle fedeli sorelle Frost, la Payge opta per un approccio piuttosto risolutivo alla critiche degli altri membri sui suoi piani mostrando subito la sua vera natura.

Dopo questo evento c'è un salto temporale di sei mesi in cui vediamo Andy e Polaris ormai all'interno della base dei loro nemici di un tempo. Il giovane Strucker sembra aver trovato una nuova casa/famiglia e Polaris è pronta a partorire, nonostante sembrino essersi integrati perfettamente i due hanno sviluppato una sorta di legame ancora più profondo in cui Lorna è pronta ad ad affidare la vita del nascituro ad Andy nel caso le cose dovessero andare male. 

Dopotutto è chiaro che Polaris non si fida del tutto di Reeva Payge, a differenza di Andy che nonostante inizialmente agisca di nascosto per tentare di sentire sua sorella, alla fine rivelerà tutto alla sua nuova mentore non sapendo che la leader dell'Hellfire Club era già a conoscenza della vicenda e stava solo testando la lealtà del ragazzo, e tutti sappiamo cosa sarebbe successo se il giovane mutante non avesse superato la prova. Che la sede dell'Hellfire Club non sia un posto sicuro è chiaro fin dai primi minuti dell'episodio, e forse il sesto senso di Polaris non sbaglia del tutto. 

Legami spezzati

Se Andy e Polaris si sono ambientati alla loro "nuova vita", lo stesso non si può dire di quelli rimasti all'interno del gruppo clandestino, dopotutto il senso di abbandono lasciato dai due personaggi è palpabile un po' da tutti. Eclipse e Caitlin sono quelli colpiti di più dall'assenza dei due mutanti e sono pronti ad andare contro le decisioni del gruppo pur di riuscire a trovare indizi su dove possano essere finiti i loro cari.

Specie per gli Strucker, la frattura lasciata da Andy sembra aver minato il precario equilibrio di una famiglia che nell'ultimo periodo ha visto la propria vita completamente rivoluzionata, se Caitlin sembra pronta a non arrendersi lo stesso non si può dire di Lauren e Reed che sembrano più rassegnati della donna rispetto alla decisione del giovane mutante. 

Sarà proprio la più giovane della famiglia a dare un un brusco risveglio ad una sempre più "ossessionata" Caitlin, ricordandole che Andy non è stato rapito, ma ha abbandonato volontariamente la loro famiglia. Per quanto Lauren stia cercando affrontare in maniera razionale la fuga del fratello, la componente emotiva fa la sua parte e la mutante fa un sogno in cui i due si incontrano su un palazzo, che sia una visione dovuta ai loro poteri? E parlando di poteri iniziamo a vedere gli effetti del risveglio delle facoltà mutanti proprio in Reed che per anni sono state "smorzate" dagli esperimenti del padre. 

Famiglia divisa in The Gifted è anche quella di Polaris ed Eclipse. L'abbandono della signora del magnetismo ha provocato un enorme vuoto nel cuore di Marcus che ha dovuto dire addio non solo alla donna che ama ma anche al suo futuro figlio. Il momento in cui Marcos, insieme agli altri, segue le perturbazioni elettriche per trovare il luogo in cui Polaris sta partorendo è davvero straziante e rende l'idea di quanto i personaggi stiano realmente pagando per il loro sogno di libertà, sia che seguano la dottrina degli X-Men o che portino avanti il progetto di una nazione mutante dell'Hellfire Club. 

Una scena di The Gifted 2HDFOX

Quale prezzo dovranno ancora pagare i nostri eroi per una convivenza pacifica tra umani e mutanti? L'unico modo per scoprirlo è continuare a seguire la seconda stagione di The Gifted su FOX

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.