FoxCrime  

[Spoiler!]

Criminal Minds 14, speciale 300: cosa ci aspetta nell'attesa premiere

di -

Omaggi alla storia dei protagonisti, della serie, dei legami che hanno trasformato gli agenti della BAU in una famiglia. Ecco l'episodio numero 300 di Criminal Minds.

536 condivisioni 0 commenti

Condividi

Una carrellata con l'arrivo dei personaggi nella serie: l'omaggio alla storia di Criminal Minds in 300 ci era già stato anticipato. Il tratto distintivo di questo episodio, in onda in prima visione su FoxCrime venerdì 26 ottobre è proprio la storia. La storia degli agenti della BAU, i loro legami. La famiglia che sono diventati. E ora, due dei membri di questa famiglia si trovano in gravissimo pericolo.

A causa di Benjamin Merva, leader di una setta molto pericolosa.

Colpo di scena in Criminal Minds

L'omaggio alla storia della serie, poi, in qualche modo cambia. Si concentra su qualcuno. Qualcuno la cui perdita sarebbe insopportabile per i fan della serie. Assisteremo a sequenze ad alta tensione, a lotte contro il tempo più frenetiche di molte altre. Al modo in cui questo episodio si legherà al passato, riproponendoci personaggi che avevamo già incontrato... Senza nemmeno saperlo.

Personaggi che avevamo già visto, ma non registrato nella nostra memoria. Non noi. Ma i nostri profiler preferiti sì, certo, l'avevano fatto. Ed è qui la chiave di svolta dell'episodio. Perché loro tengono traccia di tutto.

Ogni esperienza, ogni momento, ogni nuovo ostacolo diventa uno strumento in più per combattere contro il male che affligge il mondo.

Criminal Minds 14HDCBS Television
Criminal Minds: la stagione 14 su FoxCrime si apre con l'episodio 300

Tutto torna

L'episodio 300 ci mostra la determinazione e la prontezza di spirito (e non solo) dei protagonisti, che impariamo a conoscere sotto nuovi punti di vista. Il depistaggio nel precedente finale di stagione risulta efficace, fino a quando non appare chiaro il collegamento con il passato.

Se volete conoscere i dettagli della trama dell'episodio, e non avete paura degli spoiler, continuate a leggere.

Attenzione! Possibili spoiler!

I Credenti, seguaci della setta di Benjamin Merva, derivano da un'altra setta.

Quella che nella quarta stagione era guidata da Benjamin Cyrus (Luke Perry), e nella quale si erano infiltrati Reid e Prentiss.

Subito prima della strage al Liberty Ranch, sede della setta, Reid era riuscito a conquistare la fiducia di Benjamin.

Ed ecco il legame con quel caso: il nuovo leader e la donna che lo fa fuggire erano membri della setta del Liberty Ranch.

Lei, in particolare, era una delle mogli di Cyrus.

Per molto, molto tempo, ha pianificato una vendetta. Accuratamente.

Ha lavorato per ottenere la fiducia di tutti, diventando insospettabile, fino al tradimento finale.

La storia della BAU anche nella struttura

Oltre ai dettagli della trama, ciò che colpisce in 300 è la scelta di riproporre, nella struttura narrativa, momenti che hanno fatto parte della storia di Criminal Minds. Come la capacità degli agenti di lanciarsi messaggi subliminali (richiamando un altro episodio, un doppio episodio, in cui era stato usato lo stesso stratagemma per aver salva la vita.

Anche i momenti in cui vengono sottolineati gli eventi che hanno rappresentato le tappe dei legami fra i protagonisti sono un elemento ricorrente negli episodi più significativi. Momenti così fondamentali da farci temere che l'inimmaginabile stia realmente per accadere.

La scrittura di Criminal Minds si è sempre caratterizzata per la presenza di modelli fortemente codificati, che consentono agli episodi di essere autoconclusivi - con la successione di delitto, coinvolgimento della BAU, indagini, dientificazione del colpevole, caccia all'uomo - ma al tempo stesso di lasciare spazio per richiami, rimandi, sviluppi futuri e autoreferenzialità. Significa che ogni caso ripreso in futuro, o particolarmente influente sulle vite di uno o più personaggi, finisce per lasciarsi delle porte aperte nella narrazione.

Nel caso di 300, l'ha fatto in modo davvero molto efficace.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.