FOX

Orange is the New Black finirà con la stagione 7

di -

È tempo di levarsi la tuta arancione per le ragazze di Litchfield. Giunge al termine una delle serie TV più atipiche e di successo degli ultimi anni. Ma avremo un degno finale?

Alcune delle protaogniste di Orange is the New Black Orange is the New Black

8 condivisioni 0 commenti

Condividi

Le tute arancioni di Orange is the New Black hanno finito di scontare la loro pena.

È infatti arrivata la notizia ufficiale, dopo la settima stagione le detenute di Litchfield saranno libere di intraprendere altre strade. 

Ad annunciare la conclusione della famosa serie che ha lanciato la piattaforma Netflix nel firmamento dei produttori di contenuti originali, sono state proprio le protagoniste che per sette anni hanno condiviso la cella.

In un video postato su Twitter Piper, Alex, Taystee, Cindy, Red, Dayanara, Gloria, Pennsatucky, Suzanne e Nicky - le principali detenute di Litchfield - annunciano che il prossimo sarà l'ultimo anno dello show. Ringraziando i fan che hanno creduto in loro per 7 lunghi anni, promettono che rimarranno amiche anche dopo la fine della serie.

A confermare la definitiva chiusura della serie alla fine della settima stagione è stata anche la creatrice dello show Jenji Cohan che ha dichiarato:

Mi mancheranno tutte le ragazze toste di Litchfield e l'incredibile squadra con cui abbiamo lavorato. Il mio cuore è arancione ma sfuma di nero.

Il 2019 sarà dunque l'ultimo anno in tuta arancione per le nostre sgangherate protagoniste che ci hanno fatto ridere e piangere per 7 stagioni.

Ma cosa ha reso Orange is the New Black una serie di successo?

OITNB (acronimo del programma) è stata una delle prime serie prodotte da Netflix e prendeva spunto dall'omonimo libro della giornalista Piper Kerman e dalla sua esperienza diretta in carcere. Orange is the New Black racconta la detenzione di Piper Chapman (Taylor Chilling) , una ragazza altoborghese che si ritrova a scontare una condanna nel carcere di minima sicurezza di Litchfield.

La sua storia si intreccia con quella dell'altra protagonista, Alex Vause (interpretata da Laura Prepon) sua amante e di tante altre detenute compagne di cella. Con il passare degli episodi si scopre il passato di tutti i personaggi del carcere attraverso dei flashback, arrivando spesso alla conclusione che non tutto è come sembra. 

Le protagoniste di Orange is the New Black in una scena della serieHDNetfliw/Orange si the New Black

Stagione dopo stagione le figure si delineano sempre di più, passando da una serie incentrata su un unico protagonista ad una serie corale che ne determina il successo.

Ogni detenuta ha la sua storia, il suo passato, il suo presente e spesso anche sogni e progetti futuri. Attraverso le storie di Daya, Occhi Pazzi, Red, Poussey, Lorna, Flaca e le altre si capisce come il destino non sia sempre nelle proprie mani e che le situazioni di disagio comune possono far appianare divergenze religiose e razziali.

Tra momenti più leggeri e ridicoli e momenti di tensione e tristezza, le ragazze di Litchfield sono giunte alla sesta stagione lo scorso luglio e sono già a lavoro per l'ultima stagione che si preannuncia piena di sorprese e risposte.

Come le abbiamo lasciate?

In attesa della season finale facciamo un passo indietro e ricordiamo come si è conclusa la sesta stagione.

Dopo la rivolta, che si è svolta per tutta la quinta stagione, le detenute sono state smistate in diversi centri di detenzione del Paese, perdendo così le tracce di alcune detenute (come Big Boo e Maritza) e ritrovando le altre nella sezione di massima sicurezza di Litchfield.

Con il passare degli episodi scopriamo che la precedente prigione non era poi tanto male, visto che in massima sicurezza la corruzione, la violenza e la crudeltà delle guardie è amplificata.

Le detenute sono divise in blocchi e la rivalità tra questi è alle stelle e di vitale importanza. Le nostre protagoniste faticano a destreggiarsi in questo nuovo modo di vivere il carcere, ma ognuna troverà il suo posto nel bene o nel male.

Nel frattempo il processo per la rivolta continua e la necessità di trovare un capro espiatorio (soprattutto per la morte della guardia Piscatella) ricade su alcune detenute. Red e Ruiz vengono condannate ad altri 10 anni di carcere per incitamento alla rivolta e Dayanara all'ergastolo per la morte della prima guardia.

Ma resta l'incognita Piscatella e per questo, dopo uno sterile processo, viene condannata Taystee che chiude il finale di stagione con il suo rientro in massima sicurezza.

Durante la partita di pallone organizzata da Piper, che avrebbe dovuto essere il campo di battaglia dei bracci C e D, le ragazze riscoprono la meraviglia dell'aria aperta e dello stare insieme senza odio e violenza, portando a conclusione la partita tra sorrisi e incitamenti.

Le due sorelle a capo dei rispettivi bracci finiscono per uccidersi a vicenda, lasciando un'incognita circa le sorti delle proprie bande e delle gerarchie interne.

Lorna, rinsavita grazie a Nicky, si sente male e viene portata in infermeria per partorire. Come andrà a finire?

Un'altra questione importante e spinosa allo stesso tempo riguarda il rilascio anticipato di alcune detenute, tra le quali Piper. La protagonista - dopo aver sposato in carcere la sua Alex - esce di prigione accennando all'idea di scrivere un libro sulla sua esperienza a Litchfield, piena di dubbi e insicurezze circa il suo futuro da donna libera e la sua storia a distanza con Alex.

Le protagoniste di Orange is the New Black in una famosa scena della sesta stagioneHDNetflix/Orange is the New Black

Anche Blanca ottiene il rilascio anticipato, ma a metà del tragitto per raggiungere l'uscita viene indirizzata insieme ad altre detenute verso una porta diversa e raggiungono -ammanettate nuovamente - un altro pullman per il servizio immigrazione e polizia delle frontiere USA.

Sarà questo il nuovo business della MCC - tema attualissimo in territorio statunitense - che pone ulteriori interrogativi circa le sorti delle nostre protagoniste.

Dovremo aspettare la prossima estate per scoprire quante di loro riusciranno ad avere il lieto fine e se, per una volta, giustizia sarà fatta e si saprà la verità.

È difficile pensare che Orange is the New Black - con il suo nuovo modo di esprimere la figura femminile in tutte sue sfaccettature - non andrà oltre la settima stagione, ma siamo sicuri che sarà un finale di serie all'altezza della sua storia e non deluderà i suoi fan.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.