FOX

Pacific Rim 3, il nuovo film della saga arriverà mai nei cinema?

di -

I robottoni torneranno sul grande schermo? Alla regia ci sarà ancora Steven S. DeKnight? Charlie Hunnam farà di nuovo la sua comparsa? Cerchiamo di rispondere a queste e altre domande.

Un'immagine tratta da Pacific Rim Legendary Pictures

262 condivisioni 0 commenti

Condividi

Le voci che vedono l’arrivo di un terzo capitolo della saga di Pacific Rim si rincorrono ormai da mesi, ma nonostante dichiarazioni e speculazioni non è ancora possibile stabilire se la serie nata nel 2013 tornerà di nuovo sul grande schermo. I motivi per interessarsi a un sequel di Pacific Rim 2 – La Rivolta, però, non mancano di certo.

La decisa inversione di rotta registrata tra il primo e il secondo film, con l’avvicendamento alla regia tra Guillermo del Toro e Steven S. DeKnight, ha portato con sé un evidente cambiamento nei personaggi, nei toni e nella storia narrata: ne parlavamo, a suo tempo, nella nostra recensione. La costante, però, è rappresentata da loro, i temibili Kaiju, mostri alieni giganti mutuati direttamente dalla cultura orientale, e gli Jaeger, enormi mecha controllati da uno o più piloti umani.

A partire da questi riferimenti, però, la trama di un possibile sequel potrebbe prendere qualsiasi sbocco, fino ad arrivare al ritorno del protagonista della prima pellicola, Raleigh Becket, interpretato da Charlie Hunnam.

Il tempo dei preamboli è finito: vediamo di capire, allora, se e in che modo Pacific Rim 3 arriverà nei cinema.

I robottoni di Pacific Rim 2 - La RivoltaHDLegendary Pictures

Le idee di Steven S. DeKnight per una terza pellicola

Steven S. DeKnight sembra essere piuttosto certo di essere a capo di un ipotetico Pacific Rim 3. Solo pochi mesi fa, il regista conosciuto anche per la serie TV su Daredevil rispondeva così alle domande di Den of Geek, dimostrando di voler lanciare messaggi sociali piuttosto importanti tramite il film:

Sapete, c'è un tema di fondo che vorrei far conoscere al pubblico: il mondo di oggi sembra essere sempre più vittima di nazionalismi e paure xenofobe, e dell’idea che ogni cosa diversa debba essere per forza terrificante e mostruosa. Nel film si vedono queste creature che vengono da un altro mondo, e ovviamente tutti pensano che siano terribili e cattive. Non voglio scendere nei dettagli, ma a questo proposito ho delle idee interessanti per il terzo film che esploreranno questo fenomeno.

Il prossimo Pacific Rim 3, pertanto, potrebbe prevedere un colpo di scena notevole: gli alieni, dopotutto, potrebbero non essere così cattivi come sembra. DeKnight spiega ancora:

Secondo me, è sempre fantastico quando prendi un personaggio che credi essere un cattivo, e provi a spiegare perché sta facendo quello che sta facendo. A quel punto inizi a provare per lui dei sentimenti contrastanti. È questo quello che ho apprezzato di più della prima stagione di Daredevil con Wilson Fisk. In quel caso avevamo davanti un uomo impegnato a compiere atti terribili, ma allo stesso tempo pronto a far capire al pubblico perché si stava comportando in quel modo, spingendo la gente a fare il tifo per lui piuttosto che per Matt Murdock.

Steven DeKnight, regista statunitenseHDGetty Images

Il prossimo capitolo della serie, assicura quindi il regista, non sarà una semplice lotta tra il bene e il male. Tutte queste idee, però, si scontrano con una realtà dei fatti che dice che l’arrivo del film è ancora semplicemente un’ipotesi. A pochi mesi da questa prima intervista, infatti, DeKnight è tornato a parlare di Pacific Rim. Interpellato da CinemaBlend, le sue parole facevano denotare un certo pessimismo:

State chiedendo notizie alla persona sbagliata. Queste informazioni vanno ben oltre il mio raggio d’azione, riguardano i dirigenti. Sicuramente spero in un terzo film, con o senza di me, visto che la mia agenda inizia a essere piuttosto fitta. Il franchise merita una sua conclusione, al di là di quanti soldi abbia guadagnato. Ho smesso di preoccuparmi dei risultati del botteghino molto tempo fa.

Il regista concludeva la sua dichiarazione con una sentenza sibillina, che non lasciava spazio a molte interpretazioni:

Decisioni come queste non spettano a me. Spero venga girato un nuovo film, ma al momento non ho sentito novità in merito.

Un Kaiju, alieni protagonisti di Pacific RimLegendary Pictures

Il ruolo di John Boyega e la possibile trama

In ogni caso, non tutto è perduto: se è vero che DeKnight ha mostrato interesse in un possibile Pacific Rim 3, è altrettanto giusto riferire del volere degli attori. Tra tutti, quello che si è esposto pubblicamente è senza dubbio John Boyega, che di Pacific Rim 2 – La Rivolta è stato anche produttore. Subito dopo l’arrivo nelle sale del secondo atto della serie, l’attore parlava a IGN del suo ruolo all’interno della saga e della trama del terzo atto:

Probabilmente dovremo andare nel loro mondo [quello di Kaiju e Precursori, n.d.r.] questa volta. Abbiamo bisogno di qualcosa di nuovo. Voglio dire, non penso che gli Jaegers siano in grado di attraversare la breccia nel modo in cui ci si augura, forse ci sarà bisogno di costruire qualcosa di diverso.

John Boyega, attore apparso anche in Pacific Rim 2 - La RivoltaHDGetty Images

Questa linea narrativa proposta da Boyega potrebbe essere diretta conseguenza della fine del secondo film. Screenrant ricorda che al termine della pellicola Jake, interpretato proprio da Boyega, si convince che attaccare gli alieni, piuttosto che aspettare un'ennesima offensiva, sia la cosa giusta da fare.

Non bisogna inoltre dimenticare che dietro a Pacific Rim 2 – La Rivolta si cela Legendary Pictures, e dunque il cosiddetto MonsterVerse, universo cinematografico che include anche Godzilla e King Kong. Screenrant conferma che l’idea di un possibile crossover tra i vari progetti è stata vagliata da DeKnight:

Ho un pensiero in testa. Non voglio che si pensi che si tratti di un progetto ufficiale di Legendary. Questo che parla è il fan Steve DeKnight che si esprime su quello che vorrebbe vedere su schermo. Ho un’idea, un piano per questo terzo Pacific Rim, che allargherebbe il proprio universo e si adatterebbe a un crossover, sempre che Legendary ne abbia intenzione. È tutto nelle loro mani. Da appassionato, mi piacerebbe molto vedere una cosa del genere al cinema. Se loro vogliono tenere separati i vari universi, sarò comunque ben lieto di pagare il mio biglietto per andare a vedere King Kong, Godzilla e il prossimo Pacific Rim.

Questo specifico progetto, però, sembra essere naufragato molto presto, stando almeno alle ultime dichiarazioni in merito di Cale Boyter, produttore di Legendary Pictures.

I componenti del cast di Pacific Rim 2 - La RivoltaHDGetty Images

E se tornasse Charlie Hunnam?

DeKnight, però, ha ancora molto da dire, sempre dalle pagine di Screenrant. Il regista, durante un’intervista dello scorso giugno, ha fornito preziose informazioni sui suoi piani per Pacific Rim 3 e sul suo cast. L’intenzione, infatti, era quella di riunire tutti gli attori già visti su schermo:

Avevo le idee molto chiare su cosa includere nel terzo film. Senza sbilanciarmi troppo, posso dire che rimettere insieme il cast faceva sicuramente parte dei miei piani.

Partendo da questa frase è fin troppo semplice sbilanciarsi dicendo che nel prossimo Pacific Rim 3 potrebbero ritornare tutti i personaggi che, alla fine dei due film, risultano ancora in vita. Tra questi c’è sicuramente Raleigh Becket, interpretato da Charlie Hunnam.

L’attore, protagonista indiscusso della prima pellicola, a sorpresa non ha partecipato al secondo atto. DeKnight, questa volta intervistato da Comicbook, spiega il perché di questa scelta:

Charlie era la star del film. Io, Emily Carmichael, Kira Snydergli, gli altri sceneggiatori e poi T.S. Nolan abbiamo scritto il copione di Pacific Rim 2 e lo abbiamo consegnato a Legendary Entertainment, e loro hanno apprezzato molto. Il giorno dopo, leggendo Deadline Hollywood, sono venuto a sapere che Charlie Hunnam era impegnato con il remake di Papillon, allora sono andato a vedere le tempistiche di produzione di questo film e ho scoperto che le date in cui giravano si incrociavano nel bel mezzo di quelle che avevamo previsto per la nostra pellicola. Perciò abbiamo dovuto riscrivere la sceneggiatura ed eliminare il suo personaggio.

In previsione di un terzo film, però, il regista americano non ha dubbi:

Mi piacerebbe tanto vederlo tornare per un terzo film. Charlie mi piace molto, è un bravo ragazzo. Mi è molto dispiaciuto non poterlo avere con noi per Pacific Rim 2 - La Rivolta.

Charlie Hunnam, attore già visto in Pacific RimHDGetty Images

C’è davvero bisogno di un terzo Pacific Rim?

I protagonisti chiamati in causa fino a questo momento nella vicenda riguardante l’arrivo o meno di Pacific Rim 3 si sono dimostrati spesso possibilisti. Secondo alcuni, però, l’arrivo nelle sale di un nuovo capitolo della guerra tra Jaeger e Kaiju non sarebbe proprio una buona mossa. Scott Mendelson, sulle pagine di Forbes, lo scorso aprile faceva un po’ i conti in tasca al film Legendary Pictures, prendendo spunto dai dati relativi al mercato americano e traendone conclusioni non proprio esaltanti:

Pacific Rim 2 – La Rivolta finora ha guadagnato solo 55 milioni di dollari. Seguendo questo ritmo, dovrebbe arrivare a circa 60 milioni, ben al di sotto dei 102 milioni fatti registrare dal primo Pacific Rim del 2013. Non dovrebbe essere una sorpresa visto che Legendary Entertainment ha violato la più banale delle regole: non girare un sequel se la gente non ha amato l’originale.

I dati aggiornati di Box Office Mojo dicono che Pacific Rim ha fatto registrare nel mondo circa 411 milioni di dollari di incassi, a fronte dei 290 milioni di Pacific Rim 2 - La Rivolta. Il motivo principale per il quale Pacific Rim 3 potrebbe tardare ad arrivare, o non arrivare affatto, non risiede perciò in veti da parte di attori e registi, ma bensì in motivazioni finanziarie. Solo il tempo potrà dirci se i robottoni potranno tornare a combattere gli alieni, magari per sconfiggerli una volta per tutte.

La cover di Pacific Rim 2 - La RivoltaLegendary Pictures/Universal

Vorreste un terzo capitolo di Pacific Rim, o pensate che la saga sia già terminata?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.