FOX

The Giver - Il mondo di Jonas, trama e differenze tra libro e film

di -

In un futuro imprecisato la società vive una vita tranquilla dove l’ordine regna sovrano. Le cose cambiano quando il giovane Jonas viene scelto come Custode delle Memorie dell'Umanità.

Brenton Thwaites è Jonas Notorious Pictures

38 condivisioni 0 commenti

Condividi

Diretto da Phillip Noyce nel 2014, The Giver – Il mondo di Jonas è una pellicola di genere fantascientifico con protagonisti Brenton Thwaites e Odeya Rush. Il film è l’adattamento del romanzo The Giver - Il donatore di Lois Lowry, primo capitolo della serie letteraria composta da altri tre libri (La rivincita, Il messaggero e Il figlio).

Nel cast, oltre ai due protagonisti, spiccano attori di fama internazionale del calibro di Jeff Bridges, il premio Oscar Meryl Streep, Alexander Skarsgård, Katie Holmes e la cantante Taylor Swift.

Realizzato con un budget iniziale di soli 25 milioni, la pellicola non ha ottenuto un gran successo al box office in quanto è riuscito a portare a casa circa 66,9 milioni di dollari in tutto il mondo. Il film è stato accolto inoltre con pareri contrastanti anche dalla critica mondiale.

La trama

La trama è ambientata in una società futuristica dove l’Umanità vive una vita tranquilla dopo che sono state eliminate tutte le differenze tra le persone. A regnare sovrano è l’ordine e non esiste nessun tipo di emozione né amore, né tristezza, né violenza o odio. Ogni individuo fa parte di un nucleo familiare composto quasi sempre da quattro persone ossia due genitori e due figli, solitamente una femmina e un maschio.

Ad ogni età corrisponde un compito ben preciso e, al compimento del 18esimo anno d'età, ai giovani viene affidato loro quello che sarà il lavoro che dovranno fare per il resto della vita. L'investitura avviene nel corso della Cerimonia dei Dodici e quando l'adolescente Jonas compie 18 anni, viene investito della carica di prossimo Custode delle Memorie. Il suo compito è quello di conservare i ricordi dell'intera umanità fin dall'inizio dei tempi. Jonas per poter compiere questo lavoro, deve essere istruito dal precedente Custode chiamato il Donatore.

Nelle ore e nei giorni che trascorre con lui, Jonas inizia a scoprire memorie piacevoli del passato e pian piano comprende che agli essere umani manca tutto questo. Il ragazzo confida i suoi pensieri e racconta tutto quello che apprende alla sua amica d'infanzia Fiona.

In segreto poi smette di seguire le regole imposte dalla società e comincia a saltare l'iniezione mattutina che tutta la comunità deve fare prima di uscire di casa. Quest'ultima permette alle persone di non sentire nessun tipo di impulso né sentimentale e né sessuale. E così Jonas inizia a sentire affetto per il Donatore e capisce di provare amore verso Fiona. La ragazza, dopo che Jonas la bacia, scopre di sentire lo stesso sentimento per lui. 

Jeff Bridges e Brenton ThwaitesHDNotorious Pictures

Tuttavia presto Jonas fa una terribile scoperta: tutti i bambini che non sono ritenuti idonei ai nuclei familiari, vengono uccisi dopo essere nati. Il ragazzo scopre inoltre che la stessa sorte toccherà a Gabriel, il bambino che da un anno fa parte della sua famiglia. Jonas decide così di rapirlo e scappare insieme a lui pur di salvarlo e chiede a Fiona di seguirlo ma la ragazza sceglie di restare per aiutarlo nella sua fuga.  

Una volta salvato Gabriel, il Donatore svela a Jonas che se riuscirà ad oltrepassare il confine delle memorie, un burrone molto profondo che si trova vicino la sua abitazione, le persone riusciranno a riavere tutte le loro memorie del passato. Dopo un lungo e difficile viaggio tra montagne gelide e deserti infuocati, Jonas riesce finalmente a superare il confine con Gabriel e tutti i ricordi cominciano a tornare nella mente delle persone. Il film si chiude con il ragazzo che guarda verso una piccola casa in legno, la stessa che il Donatore gli aveva fatto vedere in una delle sue memorie felici. 

The Giver - Il mondo di Jonas, differenze tra libro e film

La pellicola di Phillip Noyce risulta essere abbastanza fedele al romanzo originale di Lois Lowry. Tuttavia lo sceneggiatore Michael Mitnick ha scelto di aggiungere un po' di azione al soggetto originale in cui la storia si sviluppava principalmente nella coscienza di Jonas. Questa può essere in sintesi la differenza sostanziale tra il libro e la pellicola ma vediamo nel dettaglio quali sono gli aspetti che differiscono tra i due. 

  • Nel romanzo Jonas e i suoi coetanei hanno dodici anni quando viene assegnato loro quello che sarà il lavoro che dovranno fare nella vita. Nel film invece si è scelto di invecchiarli di sei anni
  • Nel film vediamo nascere l'amore tra Jonas e Fiona mentre nel libro della scrittrice Lois Lowry il loro rapporto viene solo menzionato e non si fa riferimento ad una relazione sentimentale tra i due
  • Nel libro poi quando vengono assegnati i lavori, Fiona non diventa Puericultrice, ma Assistente degli Anziani. Asher invece non diventa pilota di Droni, che non esistono proprio nel romanzo, ma Caporicreazione, ovvero ha il compito di far giocare i bambini più piccoli
  • Nella pellicola dopo l'assegnazione, ognuno dei giovani inizia il proprio lavoro mentre nel romanzo continuano ad andare a scuola e chi invece ha compiti di alto livello segue una specifica 'università'
  • Il personaggio interpretato da Meryl Streep nel libro ha un ruolo marginale mentre nel film viene introdotta e mostrata come il villain della storia
  • Nel romanzo di Lowry la casa del Donatore, che mostra a Jonas in un ricordo passato, non si trova su un dirupo come nel film ma è dietro la Casa degli Anziani, in un luogo che viene chiamato Annesso
  • Nella pellicola Jonas scopre di avere un neo che lo accomuna al Donatore ma in realtà nel libro non c'è e l'unica cosa che li avvicina è il colore chiaro degli occhi che è molto raro nella loro comunità
  • Nel libro il piccolo Gabriel non ha un anno di vita come invece appare nel film ma è un po' più grande e Jonas scappa con lui prendendo la bici a pedali di suo padre che ha il seggiolino dietro

E voi, avete notato altre differenze tra il film di Phillip Noyce e il romanzo di Lois Lowry?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.