FOX  

I momenti epici di The Walking Dead, N.28: Addio, Andrea...

di -

Andrea lotta disperatamente per salvarsi, ma la sua ora è arrivata: il prezzo da pagare per le sue scelte sbagliate è quello più alto. Al contrario di molti altri, però, Andrea lo accetta

145 condivisioni 0 commenti

Condividi

Terzo finale di stagione di The Walking Dead. Come sapevamo da tempo, anche per Andrea arriva il momento di pagare il prezzo del tradimento. Ha abbandonato Michonne, che le aveva salvato la vita. Ha tradito Rick e tutti gli altri amici che le erano rimasti accanto. Ha scelto di andare - letteralmente - a letto con il nemico.

Ha provato a riabilitarsi, ma ha capito troppo tardi di aver commesso un errore fatale. Il personaggio di Andrea si è evoluto, da quando l’abbiamo incontrato per la prima volta. Ha imparato a prendersi cura di sé. Si è occupata, dolorosamente, della sua sorellina. Aveva scelto di smettere di lottare, ma Dale l’aveva costretta a fare i conti con quella voglia di vivere che ancora le rimaneva dentro. Nascosta da qualche parte. 

Ora, nel momento in cui sa che la fine è arrivata davvero, la accetta serenamente. Perché è abbastanza matura, coraggiosa e consapevole per farlo. Sa benissimo che ciò che le è capitato - essere lasciata sola, legata, con Miles destinato a trasformarsi in uno zombie - è la conseguenza diretta delle sue decisioni.

Il Governatore punisce così, con la crudeltà e la vigliaccheria, chi non gli resta fedele. Nel mondo di prima, Andrea era un avvocato per i diritti civili. Accecata dall’infatuazione, ma soprattutto dal bisogno di smettere di scappare, nascondersi e combattere, aveva scelto di non vedere chi aveva davvero di fronte. Paradossalmente, proprio il suo bisogno di continuare a lottare le avrebbe aperto gli occhi... Troppo tardi.

A un istante dall’aiuto che Rick, di vedetta alla prigione, avrebbe potuto darle. A pochi minuti dall’arrivo di Rick e Michonne. A un metro di distanza da quel mondo pacifico che lei, combinando un incontro fra Rick e il Governatore, aveva sognato.

Ora, però, la pace l’ha trovata davvero. Rincuorata dalla presenza della sua migliore amica e riabbracciata - perdonata - dalla sua famiglia, può andare incontro al suo destino. Abbracciandolo con rassegnazione ma anche con coraggio, perché sa che doveva andare così. Ed è una dei pochi privilegiati a rendersene conto in tutta la serie.

I morti di The Walking Dead: chi ti manca di più?

Vota

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.