FOX

Creed II: da Adonis a Ivan Drago, nel nuovo poster del film si sfidano passato e presente

di -

Michael B. Jordan ha condiviso il nuovo poster promozionale di Creed II in cui l'attore appare faccia a faccia col figlio di Ivan Drago.

Una scena di Creed II MGM

509 condivisioni 0 commenti

Condividi

A volte ritornano. Succede anche alle sfide. Chiedere per conferma a Sylvester Stallone e Dolph Lundgren, che si ritroveranno faccia a faccia sul ring a 33 anni di distanza dall'epico (e appena appena retorico) Rocky IV. La reunion avverrà in Creed II, sequel del primo spin-off della saga sul pugile di Philadelphia.

I riflettori stavolta saranno puntati però su due boxer della nuova generazione: Adonis (Michael B. Jordan), figlio del leggendario campione dei pesi massimi Apollo Creed, e Viktor Drago (il pugile professionista rumeno Florian Munteanu), figlio del "ti spiezzo in due" sovietico impersonato nel 1985 da un giovane Lundgren.

Poker d'assi

I protagonisti di Creed II nel nuovo poster del filmHDWarner Bros.

Si guardano in cagnesco i protagonisti di Creed II nel poster promozionale del film. E se da un lato l'occhiataccia fra Rocky e Drago rimanda al mitico incontro di Natale di metà anni '80, il primo piano è tutto per i pugili di oggi, Adonis e Viktor.

Una sfida, la loro, che andrà oltre il mero incontro professionistico, assurgendo a occasione di vendetta, di vera e propria resa dei conti (sappiamo tutti come andò a finire tra i genitori dei due contendenti).

Il ritorno di Dolph Lundgren

Dolph Lundgren e Florian Munteanu sul set di Creed IIHDEmpire

La storia di Creed II - Il campione in erba Adonis, allenato da Rocky, accetterà di combattere contro Viktor Drago, figlio del discusso pugile russo che causò la morte di Apollo - offre l'occasione per rivedere Dolph Lundgren nel ruolo che lo promosse star internazionale. E pensare che l'attore svedese, in un primo momento, era contrario all'idea di partecipare ad un nuovo film di Rocky.

Parlando in esclusiva con Empire, Lundgren ha svelato i motivi del suo ritorno (e che Drago vedremo nel film):

In sostanza, il mio personaggio è stato in un inferno vivente fin dal 1985 e ha perso tutto. La sceneggiatura lo reintroduce come personaggio piuttosto a pezzi, provato sia emotivamente che fisicamente da una vita difficile. Posso identificarmi con lui abbastanza facilmente. Drago nel tempo è diventato un personaggio iconico. La gente lo cita e indossa magliette con la sua stampa. Non volevo rovinare quell'immagine. Sapevo che un mio ritorno non avrebbe funzionato. Almeno finora. Ovviamente, adesso che sono più vecchio, posso interpretare il ruolo di un genitore. Il rapporto padre-figlio è per me qualcosa di fondamentale dal momento che ho avuto un rapporto assai violento e burrascoso con mio padre.

Diretta da Steven Caple Jr., la pellicola in un primo momento era stata annunciata nelle sale italiane il 29 novembre 2019. Invece, è stata posticipata al 24 gennaio 2019. Nel cast, oltre ai già citati Jordan, Stallone, Lundgren e Munteanu, anche Tessa Thompson, Phylicia Rashad, Andre Ward e Wood Harris.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.