FOX

Halloween, BeeMe è il gioco del Mit che permette di controllare una persona via web

di -

Un esperimento per studiare il comportamento di una comunità in situazioni di pericolo.

Slogan di BeeMe Mit

14 condivisioni 0 commenti

Condividi

Se lo scorso Halloween abbiamo visto gli scienziati del Massachusetts Institute of Technology (Mit) mettere a punto Shelley, software in grado di scrivere racconti dell'orrore. Quest'anno è il turno di BeeMe: un gioco sociale immersivo, che richiama la serie TV Black Mirror (più precisamente l'episodio White Christmas).

In questo gioco/esperimento gli utenti potranno controllare un attore attraverso il web.

È ormai tradizione del Mit celebrare la festività anglosassone, e l'esperienza di quest'anno si preannuncia senza eguali. La trama di BeeMe si incentra su un'intelligenza artificiale, Zookd, sfuggita al controllo dei suoi sviluppatori dopo essere stata inavvertitamente pubblicata in rete. La sola persona che può affrontarla non ha le facoltà intellettive adeguate, pertanto si affida a un gruppo di persone (cioè gli utenti) rinunciando al proprio libero arbitrio.

BeeMe avrà inizio alle 23:00 di oggi (le 4:00 di mattina italiane) e chiunque potrà collegarsi al sito web dedicato per cambiare il corso degli eventi, contribuendo all'esperimento. Niccolò Pescetelli, uno degli sviluppatori del software presso Mit Media Lab, ha così dichiarato:

Un attore rinuncerà alla sua libertà di scelta lasciando che gli utenti lo controllino nella notte di Halloween. Lo scopo è quello di spingere il crowdsourcing e l'intelligenza collettiva fino ai propri limiti, per vedere dove si rompe.

L'obiettivo ultimo è quello di osservare il comportamento umano in caso di pericolo, vedere quindi se una comunità sia in grado di collaborare in situazioni estreme facendo eseguire all'attore azioni coerenti. L'ambientazione scelta per il gioco non è ancora nota.

Ok, ma come funziona? BeeMe sarà una specie di Twitch Plays Pokémon, ma con una persona reale. Chiunque vi prenderà parte potrà scrivere i propri comandi personalizzati, tipo "apri la porta" o "scappa", in un'apposita casella di testo; oppure contribuire attraverso un sistema di "mi piace" e "non mi piace" per votare azioni già proposte.

Non dovrebbero esserci limiti al numero di utenti che potranno partecipare a BeeMe e saranno ovviamente proibite tutte le azioni che potrebbero mettere in pericolo l'attore o violare la sua privacy.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.