FOX

Zerocalcare in mostra al MAXXI di Roma

di -

Scavare fossati - nutrire coccodrilli raccoglie circa 600 opere rappresentative della carriera del fumettista romano.

Il poster della mostra al MAXXI Scavare fossati - nutrire coccodrilli BAO Publishing

13 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il fumetto irrompe negli spazi del MAXXI di Roma, con una retrospettiva dedicata a chi negli ultimi anni ha contagiato la nona arte con l’originalità del suo sguardo: Zerocalcare.

Scavare fossati - nutrire coccodrilli è la mostra curata da Giulia Ferracci e coprodotta da Minimondi che, fino al 10 marzo 2019, raccoglierà circa 600 opere che Michele Rech ha realizzato lungo la sua sorprendente carriera.

Con la sua impronta underground e la sua schiettezza, Zerocalcare ha denunciato le disuguaglianze, i diritti negati e le ossessioni comuni con la profondità di chi le ha vissute da dentro. Grazie alla sua grande ironia, alle citazioni del mondo pop anni '80 e '90, è riuscito a raccontare storie che evocano pensieri e sentimenti comuni ai tantissimi che, da ormai 18 anni, non smettono di seguirlo.

Il poster di Scavare fossati - nutrire coccodrilli, la prima esposizione dedicata a ZerocalcareBAO Publishing

Libri, magliette, poster, murales, strisce sono tutti strumenti usati dall’autore per raccontare le contraddizioni del nostro Paese, le crisi generazionali, i conflitti internazionali.

La mostra è organizzata intorno a quattro nuclei tematici: Pop, Lotte e Resistenze, Non-Reportage, Tribù. Entrando si è accolti dal grande murale che raffigura un mammut, commissionato per l’ingresso della metro Rebibbia, si prosegue poi per uno spazio dedicato alla timeline della sua carriera: dalle tavole originali della Profezia dell’Armadillo alla collezione di “disegnetti” del Fan Club.

Il percorso della mostra si apre con Pop e include le illustrazioni e fumetti ispirati a storie biografiche pubblicate anche sul suo blog nel 2011, sono racconti di episodi di vita quotidiana e tematiche che coinvolgono la generazione di chi è cresciuto negli anni '80.

Una tavola dei primi fumetti di ZerocalcareHDBAO Publishing

Impegno civile e credo antifascista sono il filone principale della sezione Lotte e Resistenze, che include le tavole pubblicate su L’Espresso e fumetti dedicati a personaggi come Renato Biagetti e Gaetano Bresci.

Agli episodi del G8 di Genova del 2001 e all’esperienza del viaggio fatto a Kobane nel 2015 è dedicato lo spazio Non-Reportage, che include anche le recensioni di film a fumetti realizzate per Best Movie.

Tribù è invece una dichiarazione d’amore al punk, alla sua famiglia d’appartenenza, la sua tribù. Locandine di concerti, copertine di cd e vinili, mostrano il forte senso d’appartenenza che Zerocalcare ha nei confronti del movimento punk italiano.

Per maggiori informazioni, vi rimandiamo alla pagina web ufficiale della mostra sul sito di MAXXI - Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.