FOX

E3 2019, mossa a sorpresa di Sony: PlayStation non sarà alla fiera

di -

Sony ha annunciato che, per la prima volta in ventiquattro anni, non sarà all'E3 nel 2019, dove non ci sarà nessuna conferenza PlayStation. È la fine di un'era?

Il logo del marchio PlayStation Sony

80 condivisioni 0 commenti

Condividi

È arrivata come un fulmine a ciel sereno, la notizia che PlayStation non parteciperà all'E3 2019. La più grande kermesse mondiale dedicata ai videogiochi dovrà così fare a meno del marchio Sony, che detiene la maggior fetta del mercato console di questa generazione.

L'annuncio di Sony sull'E3 2019

Arrivata prima come un'indiscrezione, la notizia è stata confermata da Sony stessa, che ha inviato un commento ufficiale a siti specializzati come Kotaku. La compagnia ha spiegato, in breve, di essere intenzionata a sperimentare nuove vie per stupire i suoi fan in tutto il mondo – motivo per cui non salirà sul palco di Los Angeles per l'E3 2019.

DualShock 4, controller di PlayStation 4HDGetty Images
Sony salterà l'E3 2019 per preparare l'annuncio dell'erede di PlayStation 4?

Sony dichiara:

Mentre l'industria continua a evolvere, Sony Interactive Entertainment prosegue la sua ricerca per opportunità ingegnose di coinvolgere la sua community. I fan di PlayStation significano tantissimo per noi e vogliamo sempre innovare, pensare in modo diverso e sperimentare nuovi modi per deliziare i giocatori. Pertanto, abbiamo deciso di non partecipare all'E3 nel 2019. Stiamo valutando metodi nuovi e familiari per coinvolgere la nostra community, nel 2019, e non vediamo l'ora di poterli condividere con voi.

Già all'E3 2018 Sony aveva tentato un approccio diverso per la sua conferenza, che si era concentrata su pochi giochi a cui erano stati concessi molti minuti sul palco, piuttosto che su una rapida carrellata di trailer e annunci.

Shuhei Yoshida all'E3HDGetty Images
Shuhei Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios, sul palco dell'E3

2019 a vista PlayStation 5?

Mentre qualcuno era pronto ad aspettarsi l'annuncio di PlayStation 5 all'E3 2019, appare chiaro che non sarà così. Secondo le indiscrezioni, anzi, la console dovrebbe arrivare nel corso del 2020, quindi non è affatto da escludere che Sony possa dedicare alla sua prossima erede un evento in streaming apposito – come già a suo tempo fece per la presentazione di PlayStation 4 Pro.

Potrebbe anche essere la via che seguiranno le esclusive che dovrebbero arrivare nel 2019: ancora privi di una data precisa, giochi come Death StrandingThe Last of Us - Part IIGhost of Tsushima dovrebbero debuttare il prossimo anno e, di conseguenza, non potranno contare su un altro passaggio all'E3. È possibile, ma per il momento sono ipotesi, che Sony decida di organizzare un appuntamento apposito nell'arco dell'anno, interamente dedicato ai titoli in lavorazione, in cui potrà avere totalmente su di sé i riflettori.

Non è la prima volta, in questi mesi, che la compagnia giapponese prende in contropiede l'industria videoludica e i suoi fan: qualche settimana fa, era stato anche annunciato che quest'anno non ci sarà l'evento PlayStation Experience, ormai divenuto una consuetudine per dicembre.

Una nuova era per l'E3

Considerato, dalla sua nascita nel 1995, la più grande fiera al mondo dedicata ai videogiochi, l'Electronic Entertainment Expo potrebbe così cominciare ad avviarsi verso una nuova era. Già da diverso tempo Nintendo dedica alla kermesse dei Direct registrati, con spazio ai suoi giochi nello show floor, quest'anno Microsoft si è piazzata poco al di fuori della sede dell'E3 per la sua conferenza e il prossimo anno Sony la salterà del tutto.

Il logo dell'Electronic Entertainment ExpoHDESA
Il nuovo logo dell'E3, lanciato per il 2018

Potrebbe essere iniziata, con il passo compiuto da Sony, l'epoca in cui l'E3 inizierà a somigliare più alla Gamescom di Colonia: una fiera aperta al pubblico, con qualche annuncio e qualche conferenza, senza che però sia più considerata il punto di riferimento per le notizie-bomba attese dai fan per un anno intero.

In qualsiasi modo vadano le cose, il gigante giapponese dell'elettronica ha già raggiunto uno scopo importante: far parlare di sé e della sua decisione. Un argomento che tornerà caldissimo anche a giugno, in occasione della fiera, e che in qualche modo porrà Sony fortemente sotto i riflettori, nonostante la sua assenza. Con questa mossa, PlayStation potrebbe insomma sia prendersi tempi e modi per fare i suoi annunci, sia monopolizzare le attenzioni per il buco lasciato alla fiera di Los Angeles.

PlayStation 4 Pro in un'immagine promozionaleHDSony
PlayStation 4 Pro, la più recente uscita di PlayStation 4, è arrivata sul mercato nel 2016

Per scoprire cosa stiano pianificando i dirigenti di Sony Interactive Entertainment e cosa ci aspetta all'E3 2019, non ci rimane che metterci comodi in attesa di novità.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.