FOX

Scoperto il cratere di un asteroide tra i ghiacciai della Groenlandia

di -

Ulteriori ricerche definiranno con certezza la datazione e le conseguenze avute da un simile impatto.

Esplosione causata da un asteroide Carl Toft

166 condivisioni 0 commenti

Condividi

Nel nord della Groenlandia, sotto il ghiacciaio Hiawatha, è stato scoperto il cratere causato dall'impatto di un'asteroide che avrebbe colpito la terra circa 12mila anni fa. 

Nascosto sotto lo spessore della calotta glaciale di Hiawatha, la depressione era stata scoperta già nel 2015 da un team di ricercatori dell'Università di Copenaghen impegnati in una ricerca con l'utilizzo di radar. Dopo aver incrociato i dati con quelli della NASA sulla mappatura dei ghiacci, gli studiosi hanno compreso subito l'importanza della scoperta, ma anche quanto sarebbe stato difficile rintracciare le origini di una simile depressione.

Si rese così subito necessario mappare il cratere, ma vista l'impossibilità di arrivare sul fondo a causa della spessissima coltre di ghiaccio, la ricerca è stata condotta con l'ausilio di un aereo dotato di radar di nuova generazione. È venuta così alla luce la forma circolare del cratere, profondo circa 300 metri ed esteso su una superficie di circa 31km, quasi quanto quella relativa alla città di New York.

La conferma però della sua origine, causata dall'impatto di un'asteroide, è avvenuta solo in seguito a ulteriori esami. La sabbia depositata sul fondo è stata setacciata rivelando una particolare qualità di quarzo che si genera solo a causa di forti impatti.

Gli scienziati hanno dedotto che l'impatto abbia coinvolto un asteroide ricco di ferro, largo 1,5 km e che, cadendo ad una velocità di 72mila km/h, è penetrato sulla superficie terrestre per oltre 7 km, liberando energia con una potenza che si avvicina a quella di 40 milioni di bombe atomiche.

Per la datazione esatta si deve ancora attendere, ma in linea di massima l'incidente sarebbe avvenuto nel tardo Pleistocene, un'epoca durata più di 2 milioni e mezzo di anni! Per ottenere risultati precisi sarà però necessario scavare sul fondo del cratere e recuperare i materiali sciolti nell'impatto. AL momento però sono già emerse deformazioni negli starti di ghiaccio più antichi che non sono presenti in quelli più giovani.

Anche se più piccolo dell'asteroide che causò l'estinzione dei dinosauri, anche questo avrebbe potuto determinare importanti cambiamenti climatici. L'approfondito studio della collisione sarà in grado di spiegare quali sono state le sue conseguenze e come l'ambiente terrestre le abbia subite.

In questo video della Nasa si spiega come sono state condotte le ricerche e quali dati sono già emersi:

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.