FOX

Jude Law sul rapporto tra Silente e Grindelwald: 'Il mondo è pronto per un'icona gay come lui'

di -

Per Jude Law il mondo è pronto a riconoscere Silente come icona gay, nonostante in Animali Fantastici non sia stata ancora esplicitata la sua sessualità.

Jude Law e Johnny Depp in Animali Fantastici 2 Warner Bros. Pictures

1k condivisioni 1 commento

Condividi

Uno degli argomenti più discussi, senza dubbio, del secondo capitolo della saga di Animali Fantastici riguarda i personaggi di Silente e Grindelwald.
Amici, nemici, giovani e potenti. Uno dalla parte di ciò che è giusto e buono, l'altro dalla parte del potere a qualunque costo. 

Sarebbe un classico scontro tra bene e male se non fosse che tra Silente e Grindelwald, come rivelato da J.K. Rowling, c'è stato molto di più. Silente è notoriamente gay e ha provato un amore, probabilmente non ricambiato, nei confronti del giovane mago Gellert Grindelwald, quando insieme hanno condiviso la passione per la magia e per la conoscenza. 

I fan si sono mostrati contrariati quando è stato annunciato che l'omosessualità di Silente non sarebbe stata esplicitata in Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald. In seguito, lo stesso interprete del giovane Silente, Jude Law, ha parlato della questione preannunciando che col tempo i fan saranno entusiasti della giustizia fatta al personaggio e alla sua sessualità.

Ora che il film è nelle sale di tutto il mondo, il New York Times ha intervistato Jude Law, chiedendogli tra le tante cose dell'omosessualità di Silente. In particolare, la domanda riguarda l'idea di non rendere esplicito il fatto che il personaggio fosse gay.

Mettiamola così: questo film non parla della sua omosessualità, né la sua sessualità lo definisce. Quella relazione [tra Silente e Grindelwald, n.d.r.] è, senza dubbio, un momento che definisce chi è e cosa fa. Penso anche che lui [Silente, n.d.r] non sia un uomo che abbia dato il proprio cuore o la propria anima a molte persone. Le conseguenze della loro relazione lo hanno lasciato scosso, hanno ibernato il suo cuore, ad essere onesti, e nessuno l'ha ancora scongelato.

E il mondo è pronto ad avere Silente come icona gay? A questa domanda Jude Law risponde senza alcun dubbio: 

Penso che il mondo sia pronto e se non lo è, dovrebbe maledettamente esserlo.

In Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald, nonostante non venga mai detto che Silente è gay, sono diverse le scene in cui è intuibile l'intenso legame tra lui e Grindelwald. Scene brevi, ma significative che senza dubbio verranno approfondite nei prossimi capitoli della saga.

Secondo la storia narrata dalla Rowling, nel 1945 avviene l'epica battaglia tra i due amici/nemici che si conclude con la vittoria di Silente e la definitiva sconfitta di Grindelwald. Se Animali Fantastici deciderà di preparare i personaggi per quel momento ancora non lo sappiamo, nel frattempo attendiamo di scoprire quali saranno le novità e i colpi di scena del prossimo capitolo.

E voi, siete già andati al cinema a vedere Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.