FoxComedy

Il Monopoly per Millennials che offende i trentenni americani

di -

La versione speciale del celebre gioco da tavola Hasbro contiene tutti i cliché dei giovani precari americani, che per questo lo hanno definito spazzatura.

Il gioco Monopoly per Millennials Hasbro

38 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il Natale è la festa in cui si sta sempre a tavola (almeno in Italia), o per mangiare o per fare delle partite infinite ai giochi da tavolo. Tra i più gettonati c’è di sicuro Monopoly, il gioco che trasforma ogni giocatore in un avidissimo proprietario di catene di hotel, pronto a mandare in bancarotta persino la propria madre.

I trentenni di oggi però hanno poco a che fare con acquisti di immobili e soldi, ecco perché Hasbro ha pensato bene di realizzare una versione del gioco adatta a loro.

La box Monopoly per Millennials HDHasbro

Monopoly for Millennials è una versione speciale in commercio dal 12 novembre in America (e già esaurita), al prezzo di 19,82 dollari (riferito all’anno di nascita della prima ondata di sfortunati Millennials…)

Questa versione è il risultato di un’attenta analisi dei neo-adulti di oggi: non si accumulano soldi ma "punti esperienza", perché come si legge sulla confezione "Dimentica gli immobili. Tanto non te li puoi permettere"; invece di acquistare case si opta per le "destinazioni più calde" ovvero un bistrot vegano, un ritiro di meditazione o una notte sul divano di un amico.

All’interno della scatola sembra ci siano tutti gli stereotipi legati ai trentenni: le pedine storiche a forma di candela e fungo sono state sostituite da emoticon e hashtag, la mascotte Mr. Monopoly è ritratto sulla confezione con occhiali da sole specchiati mentre si scatta un selfie con in mano un caffè da asporto, su uno sfondo pieno di simbolici clichè del vivere da Millennials, dal bike sharing a una montagna di avocado.

Il retro della scatola del nuovo Monopoly HDHasbro

Quello che sembrava un simpatico gioco per prendere in giro la vita dei giovani ed esorcizzare l’esperienza precaria che stanno vivendo, è stato definito duramente criticato dai Millennials americani (poco autoironici, a quanto pare).

In una mail all'Independent Hasbro ha voluto puntualizzare che "Abbiamo creato Monopoly for Millennials per offrire ai fan un gioco spensierato che consenta ai trentenni di prendersi una pausa dalla vita reale, per poter ridere delle esperienze e delle etichette che a volte li definiscono".

Ma niente da fare, i trentenni una partita a Monopoly questo Natale non hanno proprio intenzione di farla.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.