FOX

Millie Bobby Brown, l'ambasciatrice più giovane dell'UNICEF: il discorso [VIDEO]

di -

Millie Bobby Brown è stata scelta come nuova ambasciatrice UNICEF. La star di Stranger Things nel suo primo discorso ha parlato della lotta contro la povertà e il bullismo ma anche del suo mito: Audrey Hepburn, la prima Ambassador della storia.

95 condivisioni 0 commenti

Condividi

Ci sarebbe proprio bisogno di Undici, la superbambina di Stranger Things, per riportare l’ordine e la pace nel mondo dell’infanzia.

Millie Bobby Brown, la 14enne interprete dell’iconico ruolo della serie TV, è stata scelta come nuova ambasciatrice UNICEF, rivelandosi la persona più giovane della storia a cui è stato conferito questo onore. L’associazione ha scelto proprio lei come simbolo delle campagne e delle lotte che dal 1964 vengono portate avanti dall’associazione per aiutare i bambini di tutto il mondo.

La notizia era stata riportata in anteprima sul profilo Instagram dell'attrice.

Millie Bobby Brown, il discorso e l’incarico

Come riporta il sito di UNICEF, i Goodwill Ambassador ("ambasciatori di buona volontà") sono persone note nel mondo dell’arte, dello sport, dell’intrattenimento, scelte per rappresentare l’organizzazione in termini internazionali. Le celebrity prescelte si assumono l’incarico di dedicare del tempo a sensibilizzare il mondo sulle questioni relative all’infanzia e per favorire il dialogo internazionale su legislazioni e progressi a proposito di risorse, educazione e parità di diritti per i più piccoli.

Tra gli Ambassador ricordiamo Robbie Williams, Shakira, Mia Farrow, David Beckham, Ewan McGregor, Rania di Giordania. La prima a cui fu conferito questo onore fu Audrey Hepburn, che s’impegnò attivamente per aiutare l’associazione.

L’incarico è stato conferito a Millie il 20 novembre alla sede newyorchese delle Nazioni Unite. L’attrice si è presentata con il suo solito long bob castano, un abitino color Tiffany, un soprabito blu, stivaletti bianchi e un paio di occhiali da glam-nerd.

Millie Bobby Brown nel giorno di incarico di Ambassador UNICEFHDGetty Images
Millie Bobby ora è una Goodwill Ambassador

La giovane attrice ha tenuto un discorso.

È un sogno diventato realtà diventare un Ambasciatrice UNICEF. È un grande onore entrare a far parte di una lista incredibile di persone che hanno sostenuto l'UNICEF nel corso degli anni. Non vedo l'ora di incontrare il maggior numero possibile di bambini e giovani, ascoltare le loro storie e parlare a loro nome.

La teen vuole sensibilizzare l’attenzione su alcune importanti questioni, dalla percentuale (sempre troppo alta) di bambini che vivono ancora in condizioni di povertà alle questioni che coinvolgono anche chi non muore di fame, come la violenza o il bullismo.

Voglio sollevare questioni sull'educazione e la violenza e porre fine al bullismo, assicurandomi che i bambini abbiano un ambiente sicuro e acqua pulita.

Bersagliata un anno fa dagli hater, Millie Bobby Brown aveva dovuto eliminare il proprio profilo Twitter. Anche per questo è diventata un simbolo forte di empowerment contro il bullismo e il cyberbullismo. E i superpoteri della sua Undici fanno pensare a puntare a obiettivi sempre più ambiziosi per tutelare i più piccoli.

Millie Bobby Brown tiene un discorsoHDGetty Images
Millie Bobby Brown e il discorso come nuova ambasciatrice

Millie Bobby Brown ha rivolto un appello ai leader mondiali.

Ascoltateci. La gioventù è molto potente.

L’impegno di Millie Bobby Brown è enorme: ha deciso di prestare il suo volto e la sua persona come portavoce dei bambini maltrattati in tutto il mondo.

Millie Bobby Brown alla sede delle Nazioni UniteHDGetty Images
Millie Bobby Brown alla sede di New York delle Nazioni Unite

La Brown vanta 18 milioni di follower su Instagram, è una potentissima cassa di risonanza. E i social, se usati in modi intelligenti, possono davvero contribuire a costruire un mondo migliore.

Diventando un ambasciatrice di UNICEF, condivido il titolo con una delle mie eroine – la grandissima Audrey Hepburn, che una volta disse: ‘Invecchiando scoprirai di avere due mani, una per aiutare gli altri e una per aiutare te stesso’. E questo è esattamente ciò che intendo fare.

Audrey Hepburn con una bambina africanaHDGetty Images
Audrey Hepburn e il suo straordinario impegno con UNICEF

L'iniziativa #GoBlue: vestirsi e truccarsi di blu

Millie Bobby Brown ha aderito anche alla promozione della campagna #GoBlue, insieme alle altre star-ambassador, per invitare tutti a utilizzare outfit, ombretti e accessori blu per celebrare il colore dell'associazione.

Millie ha cambiato anche il proprio cognome per l'occasione, da Brown (marrone) a Blue, sfruttando un gioco di parole. 

Il 20 novembre, per la Giornata Mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, le persone sono state invitate a indossare e diffondere il colore blu. Hanno aderito anche le città, come Firenze, che ha illuminato di luce blu i propri monumento.

Millie ha portato avanti in prima persona la campagna, in cui appare e opera, insieme a una squadra di bambini, utilizzando il classico telefono azzurro.

Con l’iniziativa 'Go Blue' per l’UNICEF in questa giornata, chiediamo al mondo di dare a tutti i bambini un futuro migliore.

Che ne pensate? Come vedete Undici in qualità di Ambassador per aiutare i bambini di tutto il mondo?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.