FOX

LumiLor, la vernice elettroluminescente per ogni tipo di superficie

di -

Dall’azienda statunitense Darkside Scientific, Inc. arriva LumiLor, la vernice elettroluminescente in grado di illuminarsi interagendo con una carica elettrica.

La vernice elettroluminescente su una maschera Darkside Scientific, Inc.

45 condivisioni 0 commenti

Condividi

Da un’idea di Darkside Scientific, Inc. è nato quello che si preannuncia un must per chiunque voglia dare un tocco unico alla propria auto, alla propria moto o, perché no, anche semplicemente alla superficie di qualsiasi oggetto vi possa venir in mente.

L’azienda statunitense il cui nome ricorda un po’ quel famoso “Lato Oscuro” che tutti conosciamo, ha infatti lanciato sul mercato una vernice elettroluminescente, in grado cioè di illuminarsi a contatto con una fonte d’energia elettrica.

Se non ci credete, lustratevi gli occhi vedendo in azione la vernice in questione su degli autoveicoli, su un casco per bicicletta, e preparatevi perfino a una maschera di Batman decisamente più luminosa del solito!

LumiLor sfrutta il sistema LEC (Light Emitting Coating), una tecnologia in grado di illuminare uno strato di vernice se applicato, come anticipato in precedenza, un campo elettrico, mentre in condizioni normali, dunque in assenza di stimoli elettrici, LumiLor ha l’aspetto di una qualsiasi tintura presente sul mercato.

LumiLor può essere applicata a qualsiasi tipo di superficie e, a detta di Darkside Scientific, Inc., è a disposizione non solo degli amanti del “tuning sfrenato” o per chi voglia rendere “memorabile” lo spremiagrumi di casa propria rendendolo oltremodo luminoso, ma la vernice elettroluminescente è al servizio anche di imprese private che vogliono distinguersi rispetto a tutte le altre.

Andando più nello specifico, LumiLor basa il suo funzionamento sulla presenza dei seguenti componenti: un gruppo di connettori elettrici a bassa resistenza, un isolante dielettrico che impedisce cortocircuiti, del materiale particellare che va sotto il nome di LumiColor, un condotto sbarra che permette una migliore distribuzione della corrente elettrica, uno strato traslucido che viene letteralmente spruzzato in forma di spray sulla superficie interessata, un ulteriore strato con la funzione di incanalare la corrente elettrica proteggendo allo stesso tempo da shock d’ogni genere e, infine, del colore "grezzo" che dona alla superficie trattata una tonalità normale se non sottoposta a stimoli elettrici.

I ragazzi di Darkside Scientific, Inc. parlano anche di bassi consumi elettrici del proprio prodotto, e di una capacità di LumiLor d’illuminare le superfici per un periodo di tempo che va dalle 10mila alle 50mila ore.

E voi che ne pensate? Incuriositi dal LumiLor? O preferireste colorazioni più "sobrie" per la vostra auto?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.