FOX

Hugh Jackman è pronto a essere ancora un supereroe (ma non Wolverine)

di -

Impegnato nella promozione di The Front Runner - Il vizio del potere, Hugh Jackman ha aperto alla possibilità di interpretare un altro supereroe.

Hugh Jackman durante un red carpet Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Condividi

È senza dubbio l'uomo del momento: invocato dai fan, tormentato dal collega Ryan Reynolds, impegnato nel tour promozionale di The Front Runner - Il vizio del potere. Tutti lo vogliono (ancora), specie nei panni di Wolverine.

I numerosi fan del mutante con gli artigli di adamantio invocano un ritorno di Hugh Jackman, finalmente nella tuta gialla da X-Men dei fumetti. Intanto il 50enne australiano, incalzato dalle domande di MTV News, ha aperto alla possibilità di interpretare un altro supereroe.

Non Logan, quindi, nonostante le insistenti suppliche di Reynolds (che vorrebbe un crossover tra Wolverine e Deadpool), bensì un altro personaggio, magari appartenente al MCU oppure all'universo condiviso DC.

Ecco come ha risposto Jackman alla domanda di Josh Horowitz in merito all'intenzione o meno di portare sul grande schermo altri supereroi (o villain, perché no) dei fumetti:

Oh si, sarei disponibile. Sicuro. Cioè, voglio dire...  non li mai visti come supereroi, nemmeno quando mi hanno scelto per Logan e sapevo poco o nulla dei fumetti degli X-Men, ero solo sicuro del fatto che fossero personaggi eccezionali. Tutti loro sono tipi imperfetti. Certo, possiedono abilità straordinarie, ma hanno comunque dei difetti, ed è questo ciò di cui parlano i film degli X-Men. Per questo la gente ci si rispecchia.

Jackman si è poi soffermato sulla moda dei cinecomic, un genere sempre più in voga che di fatto domina le sale cinematografiche da diversi anni. L'australiano ha confessato di ritenere questa tipologia di film in continuo miglioramento: "Capisco perché stanno avendo così tanto successo. Hanno senza dubbio superato ogni aspettativa. E continuano a migliorare".

The Front Runner: il potere di Hugh

Difficilmente rivedremo a breve Jackman nei panni di un supereroe (le speranze sono addirittura al lumicino se il personaggio in questione risponde al nome di Wolverine). Intanto, però, l'attore è protagonista al cinema - nelle sale USA - con The Front Runner - Il vizio del potere, il nuovo film di Jason Reitman, adattamento cinematografico del romanzo del 2014 "All the Truth Is Out", scritto da Matt Bai.

La pellicola racconta la vicenda del senatore del Colorado Gary Hart, candidato e favorito alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 1988 per il Partito Democratico. Il politico vide sfumare la sua corsa a causa di uno scandalo legato ad una relazione extraconiugale con la modella Donna Rice Hughes.

Il film, sbarcato nei cinema statunitensi in questi giorni, arriverà nelle sale italiane il 21 febbraio 2019.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.