FOX

Creed II fa il botto al box office USA: è record per il franchise

di -

Un debutto da record al box-office statunitense per il sequel di Creed con Michael B. Jordan e Sylvester Stallone.

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

Un passo alla volta. Una ripresa alla volta. Un milione di dollari alla volta. Step by step, la saga di Rocky avanza inesorabile verso i record. Stavolta in ballo, però, non vi è alcun titolo dei pesi massimi, bensì il dominio al box-office, nello specifico quello statunitense.

Già, perché, dati alla mano (è Forbes a fornirli), Creed II è il più grande debutto di sempre nel weekend del Ringraziamento grazie ad un'apertura di quasi 56 milioni di dollari, il che lo porta porta ad essere il più grande incasso nella storia del cinema nel primo weekend di programmazione per quel che riguarda un dramma sportivo. Tradotto: è anche la migliore performance all'uscita nelle sale per un film appartenente alla saga di Rocky.

Creed II: incassi da urlo

Il sequel di Creed - Nato per combattere diretto da Steven Caple Jr. è di fatto anche un sequel di Rocky IV grazie al ritorno di Dolph Lundgren nei panni dell'(ex) pugile sovietico Ivan Drago. Ciò potrebbe aver influito sull'affluenza del pubblico in sala, considerando quanto sia amato il quarto capitolo con Sylvester Stallone del 1985. 

Creed II potrebbe stracciare proprio il record d'incassi nazionale di Rocky IV: negli States la pellicola fece registrare all'epoca 127 milioni di dollari al botteghino, che oggi corrisponderebbero a circa 323 milioni di dollari. Difficile battere il mito, non impossibile però. 

Se poi si confronta il sequel del primo spin-off di Rocky con la pellicola del 2015 con protagonista Michael B. Jordan, i dati relativi agli incassi sono tutti a favore di Creed II, con un 31% in più al box-office nel primo weekend di programmazione rispetto al film precedente. Un'iniezione, oltre che di liquidi, anche di ottimismo, specie alla luce dei timori manifestati dai fan dopo l'abbandono di Ryan Coogler in regia, artefice del successo - per certi verso insperato - di Nato per combattere.

Il nuovo film della saga rockiana è incentrato, ancora una volta, sulla lotta di Adonis Creed per il titolo dei massimi. Stavolta, però, l'incontro di boxe professionistico assumerà i contorni di una rivalsa personale per il figlio del compianto Apollo (lo interpretava Carl Weathers). Dall'altro lato del ring, infatti, ci sarà Viktor Creed, figlio del mastodontico russo Ivan (Dolph Lundgren).

La pellicola, distribuita da Warner Bros., arriverà nei cinema italiani a partire dal 24 gennaio 2019.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.