FOX

Kingdom Hearts 3, Winnie the Pooh viene censurato in Cina

di -

Oh, rabbia!

126 condivisioni 0 commenti

Condividi

Winnie the Pooh è con molta probabilità il personaggio più adorabile della scuderia Disney. Un orsetto non troppo sveglio e goloso di miele impossibile da odiare. Eppure in Cina la sua figura è stata addirittura oggetto di censura.

È accaduto nell'ultimo trailer ufficiale di Kingdom Hearts 3, in cui il buon Winnie è apparso come comprimario al fianco dei protagonisti Sora, Paperino e Pippo, tutti impegnati a combattere gli Hearthless e l'Oscurità più in generale.

Winnie the Pooh a corto di miele in una GIFDisney

Il gioco, in uscita il 29 gennaio solo su PlayStation 4 e Xbox One, rischia però di sbarcare ''monco'' sul mercato cinese, epurato dall'immagine di quello che, per il governo dagli occhi a mandorla, appare come un personaggio quantomeno scomodo. 

Cina: niente miele per Winnie the Pooh!

Moltissimi di voi si staranno allora chiedendo quali siano i motivi dietro a questa censura. A quanto pare il tutto è da rimandare ad un meme apparso su internet nel 2015 - e subito divenuto virale -, in cui si accostava un'immagine di Winnie the Pooh in compagnia di Tigro ad una foto scattata al presidente cinese Xi Jinping e all'allora presidente statunitense Barack Obama, per quella che inizialmente era stata ritenuta dagli internauti locali una semplice somiglianza estetica.

Winnie the Pooh e Tigro come Xi Jinping e Barack ObamaHDA9vg.com
Il meme che accosta il presidente Xi Jinping a Winnie the Pooh

Quando il meme iniziò a circolare, Jinping si mosse immediatamente per porre fine al fenomeno, che a detta sua rappresentatava "un serio tentativo di minare la dignità dell'ufficio presidenziale e del presidente stesso". E se da accostamento a meme il passo è stato breve ma sgradito al governo - che del presidente preferisce venga proiettata un'immagine sobria e scevra da ogni messa in ridicolo -, pare quindi quasi naturale che subito dopo sia stato imposto un vero e proprio oblio digitale sull'orso della casa di Topolino, fatto sparire da social e siti web.

La censura cinese su Kingdom Hearts 3HDSquare Enix
Oh, rabbia: Winnie the Pooh è coperto da una grossolana nube bianca nel trailer cinese di Kingdom Hearts 3

Ecco allora che il film Ritorno al Bosco dei 100 Acri non è arrivato nelle sale cinesi, e che lo stesso Winnie the Pooh viene censurato nel filmato più recente di Kingdom Hearts 3 - come potete verificare nell'immagine poco più in alto in questo stesso articolo - attraverso un artificio grafico, che ne sovrasta l'immagine utilizzando una nube di luce bianca neanche troppo ben realizzata e francamente fuori luogo. E che ha lasciato gli spettatori esteri interdetti su cosa stia avvenendo nel corso della scena in questione.

È dunque probabile che la censura del trailer con Winnie the Pooh sia stata in realtà una mossa preventiva del publisher del videogame, Square Enix, al fine di scongiurare problemi con il governo cinese, sebbene per il momento non ci siano conferme in tal senso. Il produttore nipponico ha infatti preferito non rilasciare dichiarazioni ufficiali al riguardo.

Kingdom Hearts 3 in uscita il 29 gennaio 2019Square Enix

Nel frattempo, vi ricordiamo che di recente Kingdom Hearts 3 è entrato ufficialmente in fase Gold, sancendo la fine dello sviluppo dopo quasi 10 anni di lavoro. Come già dicevamo, il lancio nei negozi fisici e digitali è fissato per il 29 gennaio 2019, per buona pace del presidente Xi Jinping.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.