FoxComedy  

[Spoiler!]

How I Met Your Mother, la ricerca dell'anima gemella tra passato, presente e futuro

di -

Riassunto della trama, analisi e curiosità su How I Met Your Mother, una delle sitcom più seguite degli ultimi anni.

132 condivisioni 0 commenti

Condividi

Creata da Carter Bays e da Craig Thomas e trasmessa dal 2005 al 2014 sul network americano CBS (mentre in Italia è stata trasmessa dal 2008 in chiaro su Italia1 e dal 2006 su Sky su FOX), la sitcom How I Met Your Mother (in Italia E alla fine arriva mamma!) si è conclusa nel 2014 negli Stati Uniti dopo nove stagioni.

Sempre nel 2014 c'è stato il tentativo fallimentare di un'altra produzione di nuovo per il network CBS, che avrebbe dovuto essere lo spin-off della serie principale, intitolata How I Met Your Dad (letteralmente "Come ho incontrato tuo padre") e creata dagli stessi Bays e Thomas insieme a Emily Spivey e all'attrice, sceneggiatrice e regista Greta Gerwig, che interpretava anche il ruolo della protagonista.

È la storia di Sally, una giovane donna che vive a New York dove sta divorziando dal primo marito e dove, insieme agli inseparabili amici, è alla ricerca del suo futuro marito e padre dei suoi figli, mentre cerca di farsi strada nell'ambito professionale. Tuttavia è stato girato soltanto l'episodio pilota il quale, a causa di analisi di ascolti negative, non è mai stato mandato in onda ed ha determinato l'arresto della produzione.

Un secondo tentativo di riportare in vita lo spin-off (questa volta intitolato How I Met Your Father) è stato nel 2017, quando Twentieth Century Fox Television ha convocato gli sceneggiatori Isaac Aptaker ed Elizabeth Berger, i quali però hanno deciso di rinunciare poiché si stavano già occupando di un'altra serie, la dramedy This Is Us creata da Dan Fogelman, in onda dal 2016 e giunta ora alla terza stagione. Quindi non inizia nessuna produzione e il progetto è temporaneamente accantonato.

Infine sempre durante il 2017 la situazione sembra risolversi quando la casa di produzione incontra la sceneggiatrice Alison Bennett, già all'opera su altre serie, la quale viene ufficialmente assunta per scrivere la sceneggiatura del tanto rimandato spin-off con lo stesso titolo, How I Met Your Father.

La serie ha ottenuto varie nomination e molti premi: oltre a due nomination ai Golden Globe e a venti nomination agli Emmy, tra i premi più importanti sono da ricordare dieci Emmy, un Critics' Choice TV Award ed un WGA Award ("Writers Guild of America").

Indice

Riassunto della trama e descrizione dei personaggi

Analisi della storia

Curiosità

Il doppio episodio finale

Riassunto della trama e descrizione dei personaggi

Il cast di How I Met Your MotherHDLegaNerd
Il cast di How I Met Your Mother

Come enuncia il titolo stesso, che tradotto letteralmente significa "Come ho incontrato tua madre", la storia è ambientata a New York narra di Ted Mosby, un architetto il quale, nel 2030, racconta ai suoi due figli adolescenti le svariate vicende attraverso le quali, a partire da 25 anni prima, è arrivato ad incontrare la loro futura madre. Egli racconta dunque del periodo della sua giovinezza, quando all'inizio della sua carriera viveva e lavorava come aspirante architetto insieme ai suoi quattro amici: Robin Scherbatsky, una giornalista ed aspirante conduttrice televisiva di origine canadese (conosciuta dal protagonista durante l'episodio pilota), Marshall Eriksen, un aspirante avvocato, Lily Aldrin, una maestra d'asilo e Barney Stinson, un ricco avvocato (incontrato dal protagonista per caso poco prima dell'inizio della storia).

Nei primi tempi Ted vive in un appartamento con Marshall e Lily, fidanzati dai tempi del college e che egli conosce da allora, ed è solito ritrovarsi con gli amici al MacLaren's Pub, uno dei molti pub della città, il tipico luogo di ritrovo presente in ogni sitcom. Ed è solitamente in questo locale che hanno inizio molte vicende di carattere professionale, sentimentale o di altro genere, che a seconda dei casi coinvolgono uno o più personaggi e che si verificano sul momento oppure sono raccontate da uno dei cinque giovani agli amici presenti.

Il personaggio di Ted rappresenta in modo abbastanza chiaro il ragazzo medio americano, simile per molti aspetti a quello di ogni altro paese. Affabile, gentile, corretto, abbastanza colto e un po' ingenuo, Ted è sempre presente per gli amici in difficoltà ed è continuamente animato dai propri desideri: vuole infatti diventare un grande architetto (sogna di arrivare a progettare un maestoso e memorabile edificio nel centro di New York) ed è costantemente alla ricerca della donna ideale, dell'anima gemella.

Per questo motivo nel corso della storia egli intreccia varie relazioni con diverse ragazze, tra le quali la stessa Robin, ma ciascuno di questi rapporti finisce inesorabilmente per infrangersi per svariate ragioni, portando così Ted più o meno sistematicamente a deprimersi e a credere sempre meno nella possibilità di trovare la donna adatta. Nel corso della storia Ted trova, sempre più o meno casualmente, diversi indizi sull'identità della sua futura moglie, costituiti da oggetti di sua appartenenza, e senza saperlo in ognuna di queste occasioni i due finiscono soltanto per avvicinarsi, dilatando così l'attesa dell'incontro.

Robin è invece piuttosto diversa dall'amico. Esuberante, smaliziata e sicura di sè, si destreggia tra un servizio giornalistico e l'altro nella speranza di avere la possibilità di condurre un telegiornale in modo permanente. La ragazza si dimostra comunque immatura per il fatto di avere molte relazioni e rifiutandosi di stabilire un rapporto duraturo, fatto che conferma a Ted quando, durante la seconda stagione, lo lascia dopo una relazione di alcuni mesi, perché consapevole delle loro differenze.

A causa della sua origine canadese, Robin è più volte presa di mira dagli amici (in particolare da Barney) con battute e doppi sensi sulla presunta arretratezza culturale e sociale del Canada rispetto agli Stati Uniti. Del resto, di fronte alla scoperta di alcune inequivocabili "prove" (come ad esempio due bizzarri videoclip musicali che la mostrano nell'inedito ruolo di cantante), la ragazza stessa ammette talvolta che alcuni elementi culturali canadesi sono apparsi bizzarri rispetto all'America.

Una scena della sitcomHDVariety
Ted e gli amici al MacLaren's Pub

Marshall, il migliore amico di Ted dai tempi del college, è impacciato e insicuro, ma anche leale ed affidabile. Sempre pronto a farsi coinvolgere dalle (a volte discutibili) idee di Ted, sogna dal college di diventare un avvocato ambientalista per combattere in tribunale le multinazionali che con i propri prodotti inquinano l'ambiente e devastano flora e fauna, ma avendo bisogno di uno stipendio più elevato per sé e per la fidanzata Lily finirà per lavorare proprio nella Goliath National Bank, una multinazionale con sede a New York, la stessa dove lavora l'amico Barney.

Nonostante l'imponente statura, Marshall non è una persona violenta, ma non esita a difendere i suoi amici quando qualcuno li minaccia verbalmente e/o fisicamente, come dimostra nell'episodio 10 della Quarta Stagione, La rissa (The Fight) in cui, in seguito alle provocazioni del barista del MacLaren's Pub che insulta gli amici, egli lo affronta e lo atterra in pochi secondi.

Lily, la fidanzata di Marshall dai tempi del college, ha spesso il ruolo di spalla comica del partner, ruolo che assume alternativamente anche lo stesso Marshall. Infatti i due, essendo spesso insieme perché fidanzati, sono in un certo senso complementari. Se da un lato Marshall inizia spesso un discorso esprimendo la propria preoccupazione per un problema che lo affligge, risultando talvolta quasi paranoico ed irrimediabilmente comico, dall'altro lato Lily, spazientita, cerca di tranquillizzarlo con una serie di battute per fargli capire che sta esagerando e che per questo appare ridicolo, causando a volte le risate degli amici.

Sebbene sia di indole pacata, generosa, gentile, ma anche autoritaria (in particolare con il fidanzato) e un po' pignola, Lily crede fermamente in valori come l'onestà e il rispetto, e se qualcuno trasgredisce a tali valori nei suoi confronti o nei confronti di un suo amico talvolta si arrabbia molto, ed esprime il proprio disappunto a parole o anche con atti di vendetta. Ciò accade ad esempio nell'episodio 9 della Quinta Stagione, La vendetta della sberla (Slapsgiving 2: Revenge of the Slap) in cui, nel giorno del Ringraziamento, gli amici sono riuniti nel nuovo appartamento di Lily e Marshall insieme al padre della ragazza il quale, ad un tratto, rovina involontariamente il tacchino cucinato dalla figlia: furiosa per la mancanza di rispetto nei confronti dei presenti, Lily lo caccia dicendogli che con lui ha definitivamente chiuso i rapporti.

Infine Barney assume spesso il ruolo di personaggio istrionico nel gruppo di amici. Già dall'episodio pilota, Una lunga storia (The Pilot), egli si pone come una sorta di maestro per Ted e Marshall, poichè ritiene di doverli istruire nell'arte della seduzione: in questo senso, il suo personaggio ricorda quello di Arthur "Fonzie" Fonzarelli della celebre sitcom Happy Days, creata da Garry Marshall e trasmessa dal 1974 al 1984, ma ne rappresenta una versione estrema e più complessa. Sarcastico, egocentrico, narcisista, ossessionato dal sesso e talvolta molesto con gli amici, ma tuttavia solitamente simpatico e socievole, Barney veste sempre con un completo grigio o nero con giacca e cravatta e persegue un unico obiettivo: riuscire ad avere rapporti sessuali con ogni donna affascinante che incontri a New York.

Per questo motivo mette spesso in atto machiavellici espedienti per sedurre la ragazza di turno, che incontra abitualmente nel pub da solo o con gli amici, rendendosi talvolta protagonista di scene esilaranti. Per esempio nell'episodio 8 della Quinta Stagione, Strategie di rimorchio (The Playbook), all'interno del locale egli mostra agli amici il "Manuale del Rimorchio", un libro personale (che fino ad allora aveva tenuto nascosto) scritto da lui stesso sulla base delle sue esperienze, dove sono descritti tutti i metodi di seduzione da lui provati negli anni così come la loro percentuale di successo: al presente nel locale si alternano quindi alcune scene che mostrano il seduttore all'opera, ognuna con il titolo del metodo in questione e talmente assurde da sembrare surreali.

Analisi della storia

La struttura narrativa

Il cast di How I Met Your MotherHDWallpaper Cave
Il cast di How I Met Your Mother

Questa serie presenta un elemento innovativo e spiazzante per una sitcom, costituito dalla struttura narrativa. Infatti se il presente della storia è situato nella New York di inizio millennio, dal 2005 in poi, la narrazione, che in una sitcom è tipicamente lineare e di solito priva di flashback e di flashforward (questi ultimi sono comunque piuttosto rari nelle serie di ogni tipo), è invece in questo caso continuamente interrotta da ricordi del passato (cioè flashback), che variano da una durata di pochi minuti ad una durata di giorni, di settimane, di mesi o anche di anni, così come da anticipazioni di fatti futuri (cioè flashforward), da parte del protagonista o di uno dei suoi amici e posti usualmente alla fine di un episodio come ennesimo colpo di scena relativo all'identità della misteriosa madre motivo del racconto. Sia i flashback sia i flashforward sono introdotti spesso da un fermo immagine, su cui si innesta la voce narrante del protagonista adulto che inizia a descrivere la parte del passato o del futuro mostrata.

L'idea di impostare la storia come un lungo ed articolato racconto in flashback da parte del protagonista adulto ai due figli adolescenti ha permesso agli autori e agli sceneggiatori di liberarsi dalla rigida struttura semplice e lineare propria delle sitcom, per utilizzare una struttura molto più libera e stratificata a più livelli di narrazione. Vi sono infatti diversi episodi in cui i flashback seguono un preciso ordine: possono iniziare ad esempio da cinque minuti prima, per poi passare ad un'ora prima e finendo quindi ad un giorno prima. In questo modo il ricordo precedente spiega il successivo, svelando i retroscena della vicenda in questione. Più volte poi la funzione del flashback è dichiaratamente ironica, dal momento che serve ad introdurre vere e proprie gag riguardanti il protagonista o uno o più dei suoi amici.

Un perfetto esempio della particolare struttura della sitcom è rappresentato dall'episodio 15 della Seconda Stagione, Il penny fortunato (Lucky Penny). In esso Ted si trova insieme a Robin, la sua attuale fidanzata, all'aeroporto della città, dove deve imbarcarsi per un importante colloquio di lavoro in un prestigioso studio di architettura a Chicago. Poiché è arrivato in ritardo e non può salire sul suo aereo, è costretto ad aspettare fino a quando eventualmente vi sia un altro volo disponibile.

Una scena della sitcomHDWatch How I Met Your Mother
Ted, insieme a Robin, rischia di perdere l'aereo

Amareggiato e deluso, Ted inizia a ricordare la causa principale che ha dato inizio alla catena di eventi che lo ha portato a perdere il suo aereo e forse il colloquio di lavoro. Inizia a questo punto una sequenza di flashback, ciascuno dei quali collocato un po' più indietro nel tempo rispetto al precedente, per mezzo dei quali Ted, con l'aiuto di Robin, dopo avere individuato in alcuni degli amici i possibili responsabili risale infine al primo vero e proprio colpevole, cioè sé stesso.

Egli ricorda quindi che pochi mesi prima Barney, per una scommessa, aveva deciso di partecipare alla maratona di New York, per poi scoprire (su un treno della metropolitana, dopo averla terminata) di non riuscire a camminare, chiedendo così l'aiuto di Ted che, una volta accorso, è stato fermato e arrestato da un poliziotto per essere entrato senza pagare e successivamente costretto a perdere ore in tribunale per il processo con la cauzione.

Una scena della sitcomHIMYM
Barney in metropolitana chiede aiuto a Ted

Ma questo non sarebbe accaduto se nell'aprile 2006 Marshall, che si stava allenando per partecipare alla maratona, non fosse caduto in bagno a causa di Robin, entrata all'improvviso, facendosi male ad una gamba e facendo quindi partecipare Barney al suo posto; così come ciò non sarebbe accaduto se, la sera prima, Lily non avesse convinto Robin a trascorrere la notte all'aperto vicino ad un negozio per comprare un nuovo vestito visto da Robin; fatto che a sua volta non sarebbe successo se, poco prima, Ted non avesse trovato su un treno della metropolitana un vecchio penny (da qui il titolo), decidendo poi di venderlo per portare fuori a cena Robin, e passando così di fronte al negozio di vestiti in questione.

Come è evidente, in questo caso c'è un ordine inverso (dall'ultimo al primo) dei flashback. Si tratta di un'idea funzionale al racconto, poiché crea un'atmosfera di mistero costellata da più colpi di scena. Oltre a ciò non mancano naturalmente le gag, sia verbali sia fisiche, distribuite tra tutti i personaggi.

Le gag

How I Met Your Mother contiene innumerevoli gag (alcune sono particolarmente elaborate e possono coinvolgere un'intera scena o sequenza), classificabili essenzialmente in due categorie: la gag fondata sui dialoghi e la gag fondata sul linguaggio del corpo. La prima (forse quella più presente in questa serie come nella maggior parte delle sitcom) concerne i dialoghi e le battute intese come doppi sensi, giochi di parole, riferimenti ad un elemento di per sé comico o ironico se inserito in un contesto diverso da quello di appartenenza.

La seconda riguarda invece il corpo del personaggio inteso come strumento dell'azione, all'interno di scene o sequenze costruite su una particolare coreografia che coinvolge uno o più personaggi, o talvolta sulla commedia slapstick o semplicemente slapstick (letteralmente "bastone per colpire"): si tratta di un sottogenere della comicità fondata sul linguaggio del corpo e rappresentata da azioni tanto elementari quanto comiche, come il classico esempio della scivolata sulla buccia di banana.

Un esempio interessante di gag fondata sui dialoghi, e a modo suo geniale, è dato dall'episodio 12 della Nona Stagione, La cena di prova (The Rehearsal Dinner) dove, in una scena (un flashback di Robin) ambientata al MacLaren's Pub, mentre Ted e gli amici stanno scherzando con Robin per la sua origine canadese con una battuta a turno, alle loro spalle si assiste a qualcosa di strano.

Infatti osservando attentamente la scena sullo sfondo si può notare quella che appare essere la comica sintesi della vita di una coppia, distribuita nelle sole cinque inquadrature in cui ognuno degli amici pronuncia la sua battuta per Robin: nella prima un ragazzo e una ragazza si conoscono, nella seconda egli le chiede di sposarlo, nella terza la ragazza è incinta, nella quarta i due genitori festeggiano il diploma di maturità del figlio già adolescente e nella quinta la madre e il figlio, ormai anziani, parlano accanto all'urna con le ceneri del padre.

La gag vuole forse suggerire che il protagonista e i suoi amici trascorrono gran parte del loro tempo (probabilmente troppo), e quindi gran parte della propria vita, all'interno del pub, intenti a discutere anche degli argomenti più frivoli, ad un punto tale da non accorgersi che dietro di loro è trascorsa l'intera esistenza di una famiglia.

Invece un esempio divertente di gag fondata sul linguaggio del corpo è offerto dall'episodio 22 della Sesta Stagione, Il cocktail perfetto (The Perfect Cocktail), in cui Robin e Lily decidono di fare ubriacare Marshall e Barney per farli riappacificare: i due hanno infatti avuto forti contrasti a causa di un litigio dovuto alla decisione di Marshall che, dopo avere lasciato il suo lavoro alla Goliath National Bank (la multinazionale per cui lavora anche Barney) per lavorare come volontario per un'organizzazione ambientalista, si unisce alla lotta di Zoey, attuale fidanzata di Ted, per salvare l'Hotel Arcadian, uno storico edificio di New York che la potente banca intende abbattere.

Dunque nella prima sequenza, mentre discutono nell'appartamento di Ted e della storica coppia di quale sia il cocktail più adatto alle circostanze, le ragazze ricordano a turno gli effetti nefasti che ogni cocktail ha sui due amici, effetti ogni volta diversi e dalle conseguenze imprevedibili. A questo punto vengono mostrati vari flashback in cui Marshall e Barney (ma anche Robin, Lily e Ted) si comportano a seconda dei casi in modo malinconico, aggressivo, narcisistico e così via; nella sequenza successiva all'interno di un pub le ragazze intervengono facendo bere ai due amici diversi tipi di drink, ma niente sembra funzionare: finalmente la situazione viene risolta dal barista del MacLaren's Pub, che offre ai due litiganti della semplice birra, grazie alla quale i due sembrano riconciliarsi.

Le due sequenze contengono più gag, ciascuna fondata sui dialoghi e soprattutto sulla coreografia di ogni personaggio che ogni volta si mostra ridicolo quando è ubriaco (talvolta nei modi della commedia slapstick), mentre nei casi di Robin e Lily vi sono anche due esilaranti immagini surreali, che mostrano una loro allucinazione dovuta ad un drink che avrebbe la funzione di fare passare la sbronza e il mal di testa.

Curiosità

How I Met Your Mother contiene molti riferimenti al cinema, al teatro, alla letteratura e alla televisione, che emergono spesso dai dialoghi dei personaggi, da alcuni oggetti di loro proprietà e dall'ambiente circostante. Infatti la sitcom è celebre anche per essere un grande contenitore di curiosità di ogni genere, alcune più esplicite di altre per il pubblico, e mostrate spesso sotto forma di gag. Nella maggior parte dei casi si tratta di semplici citazioni di altre opere, ma gli autori hanno sporadicamente inserito anche veri e propri inside jokes e tie-in. Qui ne sono riportati alcuni esempi.

Citazioni

Una citazione è la ripetizione letterale o alterata di un elemento più o meno famoso di un contesto estratto da un'altra opera (letteraria, cinematografica o di un altro ambito) all'interno di un altro contesto di un'opera simile o diversa di qualunque ambito artistico. Si può trattare di una semplice frase, di un monologo o di uno scambio di battute o di una determinata azione da parte di uno o più personaggi di un'altra storia in un altro contesto, simile o differente da quello dell'opera in questione.

L'intento dell'uso della citazione è solitamente quello di rendere omaggio ad un'opera (o all'autore dell'opera, se non ad entrambi) particolarmente apprezzata da molti individui, se non in particolare dall'autore della citazione. Nel caso del cinema e della televisione, in alcuni casi vi sono ad esempio intere scene o sequenze di film o serie celebri citate in altre pellicole o serie televisive.

Alcune divertenti citazioni presenti nella serie:

  • nell'episodio 15 della Prima Stagione, Il gioco della verità (Game Night), la completa conversione di Barney da bravo ragazzo ad incallito seduttore richiama la trasformazione del giovane Anakin Skywalker in Darth Vader in Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith (Star Wars: Episode III – Revenge of the Sith), terzo capitolo della saga di fantascienza di George Lucas del 2005
  • nell'episodio 17 della Quarta Stagione, Il patto dei single (The Front Porch), in una scena surreale Marshall immagina di volare in pigiama sopra la città di New York, evocando quindi la scena in cui Jeffrey "Drugo" Lebowski, in preda ad un'allucinazione, sogna di volare in pigiama sulla città di Los Angeles nella commedia Il grande Lebowski (The Big Lebowski) di Joel Coen del 1998
  • nell'episodio 1 della Quinta Stagione, Il discorso (Definitions), il modo rocambolesco in cui Ted affronta il suo primo giorno come professore universitario omaggia (usando anche la stessa colonna sonora) i film della saga di avventura Indiana Jones (Indiana Jones) di Steven Spielberg (1981, 1984, 1989, 2008)
  • nell'episodio 3 della Quinta Stagione, Il corso serale (Robin 101), quando Barney vede Ted intento ad abbandonare l'aula dove tiene le sue lezioni di architettura in seguito ad una discussione, sale sul banco ed esclama "Oh capitano, mio capitano", evocando la scena in cui Todd Anderson sul suo banco esclama la stessa frase, seguito subito dopo dagli altri studenti, per salutare il professor John Keating, cacciato dal rigido college Welton per i suoi metodi di insegnamento anticonformisti nel drammatico L'attimo fuggente (Carpe Diem) di Peter Weir del 1989
  • nell'episodio 14 dell'Ottava Stagione, La maledizione dell'anello (Ring Up!), ogni volta che Robin indossa l'anello di fidanzamento di Barney sembra diventare invisibile agli occhi degli altri uomini, rievocando l'Unico Anello posseduto prima da Gollum e poi da Bilbo Baggins nel libro di Tolkien e film della saga fantasy de Il Signore degli Anelli (The Lord of The Rings) di Peter Jackson (2001, 2002, 2003)

Inside jokes

Un inside joke o in joke (traducibile con "scherzo tra noi", "scherzo interno al gruppo") è uno scherzo la cui logica è comprensibile soltanto per le persone appartenenti allo stesso gruppo sociale, sia ai "colpevoli" sia alle "vittime" dello scherzo. Nell'arte e più specificamente nell'ambito dello spettacolo s'intende un riferimento più o meno esplicito ad un'opera (film, serie televisiva o rappresentazione teatrale) inserito all'interno di un'altra opera in cui lavora un attore o un'attrice che precedentemente ha avuto un ruolo in essa: si tratta in questo caso di uno "scherzo" fatto sia all'attore sia al pubblico.

Nella sitcom sono presenti alcuni inside jokes riguardanti in particolare l'attrice Alyson Hannigan, che interpreta Lily Aldrin, e l'attore Neil Patrick Harris, che ha il ruolo di Barney Stinson, poiché entrambi erano già famosi prima di questa serie: Hannigan per il ruolo di Willow Rosenberg nella serie fantasy Buffy l'ammazzavampiri (Buffy, the Vampire Slayer) di Joss Whedon; Harris per il ruolo del Dottor Douglas "Doogie" Howser nella serie dramedy Doogie Howser (Doogie Howser, M.D.) di Steven Bochco e David E. Kelley, in onda su ABC dal 1989 al 1993.

Alcuni esempi di inside jokes presenti nella serie:

  • nell'episodio 14 della Terza Stagione, Il grafico (The Bracket), nell'ultima scena Barney, nel suo ufficio, scrive le ultime notizie sul suo blog, e sul computer appare uno sfondo blu con i caratteri di scrittura dei computer degli anni 90: si tratta di un esplicito omaggio (ogni episodio della serie citata si conclude in questo modo, e la musica che si ascolta in sottofondo è la sigla) al personaggio di Douglas "Doogie" Howser, interpretato da Neil Patrick Harris
  • nell'episodio 16 della Terza Stagione, Castelli di sabbia (Sandcastles in the Sand), il protagonista e i suoi amici fanno la conoscenza di Michelle, la migliore amica di Lily durante il liceo: si tratta di un riferimento al personaggio di Michelle Flaherty, interpretato da Alyson Hannigan nella saga di film commedie di American Pie (American Pie), creati da Adam Herz e diretti da vari registi (1999, 2001, 2003, 2012)
  • nell'episodio 15 della Quarta Stagione, Famiglia in affitto (The Stinsons), durante una conversazione con gli amici, Barney afferma che i migliori attori bambini restano quelli degli anni 80: il riferimento è alla carriera di Neil Patrick Harris, il quale esordì quando era un adolescente alla fine degli anni 80 con vari film per la televisione e alcune serie televisive
  • nell'episodio 9 della Quinta Stagione, La vendetta della sberla (Slapsgiving 2: Revenge of the Slap), durante la cena del Ringraziamento, in seguito all'ennesimo incidente causato da suo padre, colpevole di avere involontariamente rovinato il tacchino, Lily gli rivolge uno sguardo inferocito (che gli amici definiscono lo sguardo del "Tu per me sei morto!") e immagina di farlo esplodere: questo particolare sguardo è un omaggio al personaggio di Willow Rosenberg (o meglio di "Dark Willow", la sua versione malvagia), che Alyson Hannigan interpretava in Buffy l'ammazzavampiri.

Tie-in

Un tie-in (letteralmente "ciò che è connesso, in relazione") è un'opera reale o fittizia inserita o creata all'interno di un'altra opera e dunque logicamente connessa ad essa, di solito sia per il contesto sia per i personaggi. Quando (come nel caso di questa sitcom) una o più opere fittizie concepite all'interno della storia sono successivamente create e vendute anche nella realtà, il fine ultimo è sempre quello di pubblicizzare ulteriormente la serie televisiva e possibilmente di aumentarne gli ascolti. Sono tie-in ad esempio le trasposizioni cinematografiche di un romanzo o di un fumetto, o viceversa, così come lo spin-off di una serie televisiva. Si tratta invece di fanfiction o fan fiction (talvolta abbreviato come fanfic, FF o fic) nel caso particolare di un prodotto realizzato da uno o più fan (spesso da una comunità di fan) e ispirato ad una o più opere famose, con l'intento di omaggiare un prodotto o di realizzarne una parodia, talvolta per criticarlo.

Alcuni esempi di tie-in presenti nella serie:

  • il Blog di Barney, l'esempio più ricorrente di tie-in nella storia, si trova sul sito di CBS: viene citato e a volte mostrato dal personaggio in diversi episodi, per informare e consigliare gli uomini che abbiano problemi nel conquistare una donna. Oltre ad esso, nel corso della storia gli autori hanno mostrato vari siti web falsi che sono stati creati sul sito di CBS
  • The Bro Code, "Il Codice dei Fratelli" (Simon & Schuster, 2008), Bro on the Go, "I Fratelli in Movimento" (Touchstone Books, 2009), The Playbook, "Il Manuale del Rimorchio" (Simon & Schuster, 2010), e The BRO Code for Parents, "Il Codice dei Fratelli per Genitori" (Touchstone Books, 2012) sono quattro libri fittizi citati più volte nella storia da Barney e realmente pubblicati. Secondo Barney The Bro Code sarebbe stato scritto da un suo antenato, Barnabas Stinson, e pubblicato in origine il 4 luglio 1776, il giorno della Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti; il testo è stato poi aggiornato e ripubblicato dallo stesso Barney insieme a Matt Kuhn (si tratta in realtà di uno degli sceneggiatori della sitcom, il quale firma insieme a Barney anche gli altri libri), ed è stato seguito dal compendio Bro on the Go. Questi due testi descrivono nel dettaglio il rapporto di fratellanza tra uomini, le regole da rispettare e tutto ciò che dev'essere fatto nel nome dell'amicizia, mentre The BRO Code for Parents è pensato per gli uomini diventati genitori e The Playbook descrive le diverse strategie per conquistare una donna
  • i filmati di Marshall e Lily riguardanti il loro viaggio di nozze in Scozia sono stati mostrati sul sito di CBS tra la seconda e la terza stagione. La coppia parla allegramente del viaggio e del paese che stanno visitando, e si lancia in un'ardua impresa: dare la caccia al leggendario mostro di Lochness. Oltre a questi, nel corso della storia compaiono altri siti web contenenti bizzarri filmati realizzati dall'instancabile coppia
  • Let's Go To the Mall ("Andiamo al Centro Commerciale") e Sandcastles in the Sand ("Castelli di sabbia nella Sabbia"), i due videoclip di Robin Sparkles, cioè il personaggio interpretato da Robin quando aveva intrapreso senza successo la carriera di cantante in Canada. Il primo è stato mostrato su un profilo fittizio di Robin Sparkles su Myspace: in entrambi i casi, si tratta semplicemente della parodia del tipico videoclip di genere pop degli anni 80

Il doppio episodio finale

Attenzione, i paragrafi che seguono contengono spoiler sul finale di How I Met your mother!

Attenzione! Possibili spoiler!

L'episodio finale della sitcom, diviso in due parti dal titolo Amici per sempre (1ª Parte) e Amici per sempre (2ª Parte), e in originale Last Forever: Part One e Last Forever: Part Two, ha suscitato reazioni contrastanti a causa del finale, che non è stato apprezzato da molti fan della serie: il motivo è la drammatica scoperta della prematura scomparsa della madre dei figli di Ted, il protagonista, avvenuta sei anni prima a causa di una malattia incurabile.

Nella prima parte dopo il matrimonio di Barney e Robin, Ted saluta gli amici dicendo che ha intenzione di trasferirsi a Chicago per lavoro. Ma non sarà così. Mentre aspetta il treno alla stazione di Farhampton, Ted incontra finalmente la sua futura moglie: è così che i due si conoscono ed iniziano a frequentarsi. Dunque si procede con alcuni salti temporali.

Nel maggio 2016 gli amici si incontrano a casa di Ted e Tracy, dove si confrontano sulle rispettive vite e carriere: si viene così a sapere che Marshall ora lavora di nuovo per una multinazionale e che lui e Lily aspettano il terzo figlio, mentre Barney e Robin hanno divorziato perché la relazione non funzionava.

Nell'ottobre 2016 Marshall e Lily capiscono che è ora di trasferirsi in una casa più grande: per questo decidono di dare un ultimo party per salutare lo storico appartamento. Qui si presenta Robin, che prima di andarsene confida a Lily di sentirsi ormai fuori posto nel gruppo, ma le assicura che resteranno amiche.

Nella seconda parte nel 2018 Ted, Barney e Lily si ritrovano al MacLaren's Pub e, dopo essere stati raggiunti da Marshall che annuncia che sta per diventare giudice, festeggiano per tutta la notte. Nel 2019 gli amici, di nuovo senza Robin, si riuniscono per assistere un'altra volta allo spettacolo "Robot contro Wrestler": qui Barney annuncia di aspettare un bambino dalla sua ultima conquista, di cui però non rivela il nome.

Nel 2020, mentre Ted insieme alla figlia ammira un edificio costruito da lui, incontra Robin e parlano del passato. Più tardi in ospedale nasce Ellie, la figlia di Barney, il quale si commuove e ammette che è lei il grande amore della sua vita. Dopo essere tornato a casa, Ted chiede a Tracy di sposarlo e lei accetta.

Una scena della sitcomHDFanpop
Ted e gli amici riuniti per il matrimonio di Ted e Tracy nell'ultimo episodio

Prima del matrimonio di Ted e Tracy gli amici, insieme alla sposa, si ritrovano per l'ultima volta al MacLaren's Pub, dove ricordano che il gruppo è uscito indenne da molte avventure, e si avviano poi al matrimonio di Ted. In un flashback si ritorna allora al momento in cui Ted ha conosciuto la misteriosa madre e si scopre finalmente che il suo nome è Tracy McConnell.

Finale ufficiale e finale alternativo

Attenzione! Possibili spoiler!

L'episodio si conclude nel 2030 con Ted il quale, convinto dai due figli stanchi di vederlo solo (e di avere ascoltato una storia dalla lunghezza estenuante) poiché la madre è scomparsa ormai da sei anni, corre fino all'appartamento dell'amica Robin (dalla quale si è sempre sentito attratto anche dopo la fine della loro relazione) e, quando lei si affaccia alla finestra, le mostra il celebre corno blu che aveva rubato per lei in un ristorante durante il loro primo appuntamento (avvenuto durante l'episodio pilota, Una lunga storia, in originale The Pilot), invitandola così ad iniziare una nuova relazione.

Come forse non tutti sanno esiste anche una versione alternativa del finale realizzata dagli stessi autori, diffusa su internet e preferita da molti fan. In questa versione, dal tono decisamente più ilare e quindi in linea con la maggior parte degli episodi, si assiste ad un rapido e divertente riassunto dei momenti cruciali della storia che hanno portato Ted ad incontrare Tracy, e si conclude con la fatidica scena in cui il protagonista, seduto davanti alla fermata di un autobus sotto la pioggia dopo il matrimonio di Barney e Robin, si alza e si avvicina alla futura madre dei suoi figli per parlarle e per chiederle di uscire insieme per il primo appuntamento.

È evidente quindi perché il finale alternativo sia stato preferito a quello ufficiale: l'ironia che contraddistingue la versione alternativa è la stessa che caratterizza l'intera storia. Del resto il finale ufficiale contiene un messaggio: è necessario vivere la propria vita fino in fondo accettandone gioie e dolori perché, come dice lo stesso Ted adulto ai suoi figli mentre conclude il racconto, sono proprio i momenti dolorosi a conferire significato e spessore ai momenti felici della vita.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.