FOX

Da una ricerca italiana il film più influente di sempre: Il mago di Oz

di -

Tutti capolavori, e tutti prodotti entro gli anni '70. Ecco le curiosità e i dati sulla classifica dei 20 film - con menzione d'onore per attori e registi - più influenti di tutti i tempi.

Il mago di Oz di Victor Fleming Metro-Goldwyn-Mayer

363 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il mago di Oz, il capolavoro di Victor Fleming del 1939, è il film più influente di tutti i tempi.

A rivelarlo è una ricerca tutta italiana, condotta dall’Università di Torino, che ha analizzato la bellezza di 47mila film per ridurli a una lista di 20 titoli, guidati dalla celebre storia di Dorothy (un'indimenticabile Judy Garland), una ragazzina che si ritrova catapultata dal Kansas a un mondo fantastico durante un tornado.

Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Frank Baum e ha fatto sognare generazioni di spettatori.

Il DVD de Il mago di OzWarner Bros
Il mago di Oz in DVD

Ne parla il prestigioso The Guardian, che racconta come il risultato della ricerca sia arrivato analizzando i film - divisi in 26 generi - che hanno maggiormente ispirato l’industria cinematografica e che sono stati citati più spesso.

La grandissima vastità del materiale considerato non ha tenuto conto dei film per adulti, dei cortometraggi e di tutte quelle opere che non hanno alcun legame o riferimento esplicito ad altre pellicole.

La ricerca si è basata in gran parte sulle citazioni riportate dal più grande archivio cinematografico esistente online, l’Internet Movie Database (IMDb).

I risultati del lavoro, pubblicati sulla rivista Applied Network Science si sono basati su quattro diversi criteri matematici il cui esito ha prodotto un dato interessante: i primi 20 titoli dell’elenco sono stati tutti prodotti prima del 1980.

Eccoli:

  1. Il mago di Oz (1939)
  2. Guerre stellari (1977)
  3. Psyco (1960)
  4. King Kong (1933)
  5. 2001: Odissea nello spazio (1968)
  6. Metropolis (1927)
  7. Quarto potere (1941)
  8. Nascita di una nazione (1915)
  9. Frankenstein (1931)
  10. Biancaneve e i sette nani (1937)
  11. Casablanca (1942)
  12. Dracula (1931)
  13. Il padrino (1972)
  14. Lo squalo (1975)
  15. Nosferatu (1922)
  16. Sentieri selvaggi (1956)
  17. Cabiria (1914)
  18. Il dottor Stranamore - Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba (1964)
  19. Via col vento (1939)
  20. La corazzata Potemkin (1925)

Il team di ricerca, ha raccontato il dottor Livio Bioglio si è concentrato sui film prodotti fino al 2010 incluso.

La spiegazione sulla presenza di titoli di vecchia data è piuttosto semplice da intuire: più a lungo sono stati in circolazione, più hanno ispirato e sono stati citati dalle produzioni successive.

Senza contare, naturalmente, il fatto che ciascuno di questi 20 capolavori ha avuto un ruolo fondamentale nella storia del cinema.

Ci sono il film che ha dato origine al più fortunato franchise di fantascienza di tutti i tempi (Star Trek, lo ricordiamo, nasce da una serie TV e approda al cinema solo in seguito); il primo blockbuster della storia (Lo squalo ha incassato quasi mezzo miliardo di dollari a fronte di un budget di circa 8 milioni); il film che viene considerato il padre del linguaggio cinematografico, stabilendone le regole basilari (Nascita di una nazione); le pellicole dedicate ai mostri (da Nosferatu a Dracula, da Frankenstein a King Kong), a dimostrazione di come le radici dell’horror affondino nelle origini stesse del cinema nonostante la critica si sia rifiutata per decenni di riconoscerne il valore artistico; c’è un film d’animazione, l’indimenticabile Biancaneve di Walt Disney, il primo lungometraggio animato destinato a dar vita a un filone molto prolifico...

E non dimentichiamo il capolavoro di Eisenstein, La corazzata Potemkin, uno dei quattro film non made in Usa a comparire nella classifica insieme all’italianissimo Cabiria (che da sempre è in competizione con Nascita di una nazione per il primato della grammatica cinematografica di base), e ai tedeschi Metropolis e Nosferatu.

Interessante anche la selezione dei registi che compaiono nella Top 20 dei registi più influenti.

Alfred Hitchcock vanta un primato che resterà probabilmente irraggiungibile, seguito da Steven Spielberg.

Indimenticabile a incancellabile anche il contributo di Stanley Kubrick, Fritz Lang e Victor Fleming, che firma ben due delle pellicole nella classifica dei film: Il mago di Oz (con l’aiuto, mai inserito nei crediti, di un giovane e promettente George Cukor) e Via col vento. Due fra i film più amati di tutti i tempi.

Non a caso, il criterio principale usato dal team dell’Università di Torino è quello storico: i film, i registi e gli attori (per gli ultimi due sono stati usati criteri differenti da quelli applicati alle pellicole) che hanno lasciato un’impronta indelebile nell’industria cinematografica mondiale, diventando un punto di riferimento per tutte le nazioni che si siano cimentante nella settima arte.

Concludiamo questo interessante viaggio fra i titoli che hanno cambiato anche le nostre vite con i risultati sugli attori: i due attori più influenti della storia sono Samuel L. Jackson e Tom Cruise, mentre le due attrici sono Lois Maxwell (la mitica Miss Moneypenny nella saga di James Bond) e Carrie Fisher.

Non sono sicuramente i migliori attori di sempre, ma risultano essere i prediletti per le citazioni e i modelli ai quali molti altri loro colleghi si sono ispirati.

Una curiosità: l’unica a comparire in uno dei 20 film della lista è Carrie Fisher, protagonista di Star Wars.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.