FOX

Ryan Reynolds conferma Deadpool 3, X-Force e parla delle scene eliminate di Deadpool 2

di -

In occasione di una proiezione di Deadpool 2 per l'Academy of Motion Pictures and Sciences, il fumettista Rob Liefeld e Ryan Reynolds hanno risposto ad alcune domande dei fan.

Una scena del primo film di Deadpool 20th Century Fox

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Momento d'oro per Il Mercenario Chiacchierone: non solo tra meno di dieci giorni arriverà nelle sale americane Once Upon a Deadpool, una versione natalizia PG-13 di Deadpool 2 dove Wade Wilson rapisce Fred Savage - quello de La storia fantastica, cult del 1987 - per narrare a lui e a noi tutti il sequel in versione adatta a tutta la famiglia. A quanto pare il Merc-With-a-Mouth di casa Marvel non si limiterà ad una parentesi natalizia, dal momento che sembra ormai scontato un fatidico Deadpool 3.

Ad annunciarlo sono stati Rob Liefeld, creatore del personaggio a fumetti, e lo stesso Ryan Reynolds, mattatore al cinema nei panni del letale e linguacciuto supereroe. L'occasione è stata una proiezione speciale di Deadpool 2 riservata all'Academy of Motion Pictures and Sciences (uno degli step previsti nella campagna Oscar del film diretto da David Leitch).

Deadpool 2: ecco le scene post-credits eliminate

Durante l'evento, Ryan Reynolds, Rob Liefeld e gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick hanno partecipato a un Q&A con i presenti alla proiezione, assicurando che i piani per un terzo film su Wade Wilson procedono senza intoppi, così come prende sempre più forma il progetto X-Force, lo spin-off di Deadpool.

È stato detto che Deadpool 3 è già in lavorazione (una nuova storia, ideata da Wernick, è pronta per essere elaborata) mentre il film sulla X-Force, seppur a rilento, sta prendendo piede. Reynolds ha invece svelato l'esistenza di alcune scene post-credits poi inutilizzate nel montaggio finale di Deadpool 2. Tre di queste vedono Deadpool orinare sulla tomba di Shatterstar, il goffo Peter fare ritorno con una protesi al braccio e una nuova sessione di provini per la sgangherata X-Force in vista di una futura missione.

View this post on Instagram

DEADPOOL Q&A Academy Screening! The Academy screening filled the legendary Zanuck Theater on the Fox lot last night. The place was at capacity and the sense I got was that many of these folks were seeing the film for the first time. My son turned to me after the first few roars of fresh laughter and said “Have these people really not seen this yet?” “Welcome to Hollywood, son.” I whispered back. Feels like some academy members may wait until screening season to catch up. Afterwards there was a spirited Q&A with Ryan and his co-writers Rhett Reese and Paul Wernick. Each of them are writers are on the film as well as producers. The big takeaways from the Q&A are as follows. 1) The purpose of Deadpool 2 was to find Wade a family and a sense of belonging amongst the dysfunctional X-Force, hence it being a “family” film. 2) Hiding the fate of X-Force was priority and they enjoyed the mis-direct created with the extra attention marketing provided by making them seem more important in the grand scheme. 3) THE CODA’S were shot after the film had been testing well and they were not glimpsed until the film’s release. 4) TIME TRAVEL can be tricky but they utilized it as a means of changing Vanessa’s fate, something they hotly debated given it could be seen as cowardly but ultimately felt served the characters the best. 5. Ryan shared that un-used CODA’S involved Deadpool peeing on ShatterStar’s grave, Peter showing up with a prosthetic arm and an entire new X-Force team auditioning. 6. DEADPOOL 3 - Ryan said there is no shortage of ideas for DP 3 and in fact Paul Wernick pitched him a fresh take in the lobby prior to the Q&A. Rhett commented that X-Force is brewing as well, very exciting. 7) The turnaround between the 1st and 2nd film was a brisk 12 months. I’d say they nailed it! Good news all around. Wishing the film and its award campaign the very best! #deadpool #marvel

A post shared by RobertLiefeld (@robliefeld) on

Aspettando l'ufficialità di Deadpool 3, i fan del mercenario politicamente scorretto possono ingannare l'attesa gustandosi la versione "superdotata" dell'alter ego di Ryan Reynolds, riservata al mercato Home Video (il che la rende anche un regalo gradito in vista di Natale).

Purtroppo, al momento, ancora non è stata annunciata un'uscita italiana di Once Upon a Deadpool (mentre negli USA è prevista per il 12 dicembre), che include oltre 20 minuti di scene inedite del film diretto da Leitch.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.